Testa

 Oggi è :  25/08/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

19/08/2008

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

PURE I LADRI DI ACQUA, ADESSO!?

Clicca per Ingrandire Che l’acqua scarseggi, è un dato di fatto, documentato dall’articolo di ieri in categoria CRONACA. Ma che debbano metterci a secco – come è successo, parzialmente, nella settimana di Ferragosto – perché se la fregano, beh… questo è il colmo! Eppure, è successo.

Leggete qua: "Grazie all’impegno della propria struttura e una stretta collaborazione con sindaci e autorità locali, sono state superate le situazioni di disagio idrico verificatesi nei giorni scorsi in vari abitati della fascia costiera nord garganica, tra cui maggiormente Vieste, e la frazione di Macchia in agro di Monte Sant'Angelo, provocate da massicci attingimenti abusivi di acqua in concomitanza con gli straordinari incrementi di fabbisogni del periodo turistico".

Chi scrive è l’Acquedotto Pugliese, che puntualizza: "L’Ente col sindaco di Vieste, Ersilia Nobile, ha chiesto alla Prefettura di Foggia un riunione urgente, con la partecipazione delle forze dell'ordine, finalizzata alla individuazione di possibili azioni tendenti a eliminare il fenomeno dei prelievi idrici abusivi lungo le condotte adduttrici, stante l'enorme difficoltà di individuazione".

Si è sempre saputo che il bene più appetito dai furbetti del quartierino fosse l’energia elettrica, ma il furto di acqua ci riesce proprio nuovo!

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 987

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.