Testa

 Oggi è :  22/01/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

05/08/2008

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

“LO DICI TU CHE TROIANO NON VA SOSTITUITO, NON IO!”

Clicca per Ingrandire In questa stessa area del sito abbiamo postato l’appoggio “ideologico” che il PD di Capitanata, nella persona del segretario Paolo Campo, ha dato al commissario della Asl-Fg Donato Troiano, in odore di sostituzione per volontà dei vertici della Regione Puglia (Vendola e Tedesco, governatore e assessore alla Sanità). A distanza di appena 18 ore arriva il comunicato di Michele Eugenio Di Carlo, delegato regionale PD, che smentisce in buona sostanza la presa di posizione del suo “capo”. Leggiamolo insieme, poi ciascuno tiri le conclusioni che meglio crede.

"Il Segretario Provinciale del PD, Paolo Campo, sulla ipotizzata sostituzione del commissario dell’ASL di Foggia, che sarebbe stata decisa dalla Giunta Regionale, ha solidarizzato con Donato Troiano, chiedendo al Presidente della Regione, Nichi Vendola, e all’assessore alla salute, Alberto Tedesco, la sospensione dell’avvicendamento. Pur nella condivisione del giudizio sulle capacità manageriali e professionali di Donato Troiano, è una solidarietà che non si può chiedere a tutti gli iscritti e dirigenti del Pd del Gargano Nord, poiché molti di essi sono scesi in campo insieme al movimento di cittadinanza attiva che a gran voce reclama il proprio diritto alla salute.

"E’ una solidarietà che neanche si può chiedere ai cittadini del Gargano Nord, finalmente impegnati in un movimento di rivendicazioni pacifiche e democratiche.

"Oggi più che mai, non possiamo nascondere le perplessità, tante volte inutilmente espresse, circa la qualità dei servizi sanitari a Vieste e nel Gargano Nord, che conta in questi giorni un’utenza di almeno mezzo milione di persone in un territorio non ospedalizzato. E’ nuovamente il caso di ripetere che l’insuccesso palese delle politiche pubbliche per la salute, proposte al Gargano Nord, evidenzia il mancato coinvolgimento e ascolto di cittadini e operatori sanitari con produzione di decisioni non aderenti alla realtà, non condivise e sicuramente non efficaci. Di questo insuccesso dovranno dar conto non solo i livelli dirigenziali, ma anche quelli politici."




 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 2695

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.