Testa

 Oggi è :  21/03/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

29/10/2016

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

STANOTTE SI DORME DI PIÙ

Clicca per Ingrandire Nella notte fra il 29 e il 30 ottobre, fra le 2 e le 3, ricordiamoci di portare le lancette degli orologi indietro di un’ora: torna l’ora solare. Solo per la notte di domenica dormiremo un’ora in più. Vantaggi immediati: al mattino la luce arriverà prima. Svantaggi immediati: il sole tramonterà prima. L’ora solare non è amata da tutti, anzi c’è addirittura chi vorrebbe abolirla, come il Codacons che a marzo chiese fosse lasciata l’ora legale tutto l’anno. Sembra che il cambio possa generare sintomi come stress, stanchezza, spossatezza, inappetenza, problemi d’umore e difficoltà di concentrazione, oltre ai disagi dovuti all'aggiustamento dell’orario come l'aggiustamento di numerosi strumenti elettronici. Nei Paesi dell’Unione europea e in Svizzera l’ora legale ci lascerà per diversi mesi e farà ritorno solo nell'ultima settimana di marzo 2017.

Sulla nostra penisola l’ora legale nasce come misura di guerra nel 1916, rimanendo in uso fino al 1920. Durante la seconda guerra mondiale fu abolita e reintrodotta diverse volte, e stabilita definitivamente per legge nel 1965 e dall'anno successivo diventa appuntamento fisso di ogni anno, anche se fino al 1980 durava solo 4 mesi. La sua durata è stata prolungata di qualche altra settimana il 1996. Molti si chiederanno qual è la motivazione dell’introduzione dell’ora legale e del suo continuo avvicendamento con l’ora solare. Ricordiamo che il passaggio fra ora legale e ora solare è legato a questioni che riguardano il risparmio energetico, pur andando a incidere su quasi tutte le abitudini dei cittadini.

Come si è arrivati storicamente alla decisione del cambio, a un certo punto dell’anno, dell’ora legale in provvisoria sostituzione dell’ora solare? Era il 1784 quando Benjamin Franklin pubblicò sul quotidiano francese ‘Journal de Paris’ un’idea fondata sul concetto di risparmio energetico. Passò, però, più di un secolo prima che il 1907 il progetto di Franklin venne ripreso da un costruttore inglese, William Willet. La nuova proposta trovò più consensi dovuti alla situazione di grandi ristrettezze economiche che la guerra procurò da lì a breve e allora il 1916 la Camera dei Lord inglese diede il via libera al cambio (all’inizio lo spostamento in avanti delle lancette avvenne in estate).



 ilmeteo.it (testo e foto )

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 2338

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.