Testa

 Oggi è :  20/03/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

25/07/2016

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

CENTRO STORICO “DETURPATO”

Clicca per Ingrandire Sono le pietre del nostro centro storico ad aver reso il nostro paese unico. Quelle trasportate a dorso di mulo fra i labirintici vicoli dei suoi rioni e poi incastrate una sull'altra dai nostri padri con immensa fatica, saggezza e lungimiranza. Le pietre del nostro Centro Storico rappresentano un patrimonio culturale e architettonico immenso e conservano nelle loro rughe la nostra memoria affettiva. È grande la responsabilità che tutti abbiamo di fronte alle pagine di storia che si possono leggere nelle case arroccate una sopra l'altra, nei vicoli, nelle piazzette, nelle torri di quella cinta muraria che un tempo proteggeva il paese come si custodisce un tesoro.

E se la responsabilità del singolo cittadino è grande, la responsabilità della politica amministrativa è incommensurabile, poiché a lei spetta il compito di saper custodire il presente proiettandolo nel migliore dei modi nel tempo che verrà. Nei giorni scorsi una delle torri più antiche del nostro Centro Storico ha subìto una vera e propria violenza che ha deturpato il nostro paesaggio, oltre che la nostra memoria. Eppure non una parola, non un segnale, né da parte della maggioranza comunale, né da parte dell'opposizione: solo silenzio, uno sconvolgente silenzio impastato d'indifferenza. A Vico del Gargano tutto è possibile.

C'è stato il tam tam nelle piazze, sui social network e sui giornali, e non si è trattato di un chiacchiericcio domenicale: cittadini indignati stanno esprimendo il loro parere su un mostro che si è impossessato di una delle piazzette più belle di Vico del Gargano. Questo però è solo uno degli ultimi delitti in ordine di tempo, perché un po' alla volta, prima un ritocco, poi una demolizione, poi un'antenna, una grondaia, una finestra e così via, il nostro Centro Storico sta dicendo 'addio' alla sua antica bellezza.

Sono molte le domande a riguardo che un sindaco - rappresentante dell'intera comunità - dovrebbe porsi, fornendo risposte pubbliche e adeguate. Il Pd, purtroppo, non ha alcun rappresentante in Consiglio Comunale. Il delitto più grave commesso è stato l'abbandono del progetto dell'albergo diffuso che intendeva tutelare e valorizzare il Centro Storico e l'intero territorio di Vico del Gargano. Riprendiamo l'idea, si riapra il confronto. È questo che vuole la nostra comunità, è questo che vuole il Pd di Vico del Gargano.

Il Direttivo del Partito Democratico di Vico del Gargano



 Comunicato (foto tripadvisor.it)

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1047

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.