Testa

 Oggi è :  23/01/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

22/07/2016

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

IN RISCONTRO A “ASINO GRATTA ASINO”

Clicca per Ingrandire Gent.mo sig. Michele Angelicchio,
chi le scrive sono i cosiddetti “esperti” del Comitato tecnico, anzi della Commissione Locale per il Paesaggio dei Comuni di Vico del Gargano e Rodi Garganico; gli “esperti della fettina”, da lei così definiti nell’articolo a sua firma “Vico: Amministratori e Soprintendenza, la regola dell’asino gratta asino” e pubblicato su l’Attacco del 12/07/16 e sui portali locali di Ondaradio, Rodi Garganico Online Blog, i news Gargano Today, il Resto del Gargano, Punto di Stella e altri…

Ci spiace molto per i toni offensivi e polemici che ha usato nei nostri confronti definendoci “gente senza palle” … “forte, precisa e pignola con il cittadino comune, mentre largheggia, aggiusta, edulcora, annacqua, quando si tratta di amici segnalati o, opportunamente, mandati da... Picone.

Non sappiamo sulla base di quali fatti specifici lei ha fondato queste accuse, ripetiamo offensive e calunniose anche della nostra professionalità oltre che della nostra dignità personale; evidentemente per arrivare a delle conclusioni così pesanti nei nostri confronti sarà a conoscenza di fatti molto gravi, di segnalazioni effettuate da amici di amici per mandare avanti determinate pratiche a discapito di altre; oppure avrà avuto sentore di qualche fettina e/o cena luculliana offerta in nostro favore da parte di qualche imprenditore emergente interessato all’ottenimento dei giusti e necessari pareri previsti per legge che invece di fare la trafila come i comuni cittadini si è preoccupato solo di accaparrarsi le simpatie del comitato tecnico a suon di mazzette e/o, peggio, di pochi spiccioli ... Giusto il prezzo di una “fettina…” della qual cosa, a suo dire, siamo molto esperti…

Ebbene, sig. Michele Angelicchio, evidentemente lei per scrivere un articolo così argomentato, pesante, offensivo e accusatorio nei confronti dei componenti del Comitato tecnico del Comune di Vico del Gargano sarà sicuramete a conoscenza di fatti molto gravi, ben dettagliati e circostanziati che riguardano il nostro operato...

Ciò detto, siccome siamo certi che lei, oltre ad essere così ben informato sulla nostra attività e sulle nostre competenze, è anche in possesso di determinati attributi che (a suo dire...) non ci appartengono, la invitiamo a riferire pubblicamente fatti e circostanze con nomi e cognomi dei cosiddetti amici degli amici segnalati o mandati da… Picone... anzi la invitiamo (sempre se lei è in possesso di quegli attributi che noi a suo dire non abbiamo) a dirci nome e cognome del cosidetto “Picone” in maniera che tutti possano sapere con dovizia di particolari chi sono gli amici degli amici, chi ha beneficiato dei nostri aggiustamenti, quali opere sono state approvate illegittimamente, chi è stato favorito nel rilascio di determinati pareri e chi invece è stato vessato con le nostre pignolerie.

Se così non fosse (cioè nel caso in cui Lei non fosse in grado di riferire sui fatti di cui sopra) la invitiamo a scusarsi pubblicamente per le parole offensive usate nei confronti dei componenti del comitato tecnico del Comune di Vico del Gargano (anzi, della Commissione Locale per il Paesaggio dei Comuni di Vico del Gargano e Rodi Garganico) e per il contenuto denigratorio del suo articolo teso e finalizzato a far apparire il detto comitato come un ricettacolo di mazzette o fettine come da lei definite…

Riteniamo sia troppo facile, oltre che scorretto, fare accuse generiche e gratuite non supportate da riscontri precisi e facilmente identificabili e/o da fatti circostanziati. Quindi attendiamo suo riscontro pubblico, attraverso gli stessi canali dell’articolo di cui sopra, per essere meglio informati sugli avvenimenti che l’hanno indotta a simili esternazioni.

Entrando nel merito dei pareri e delle opere citate nell’articolo a sua firma, giusto per chiarezza di informazione le comunichiamo che nessuno degli interventi da lei elencati è stato mai sottoposto alla nostra attenzione; per cui, evidentemente, sono opere autorizzate dal precedente comitato tecnico e/o sono opere sottoposte a procedura semplificata di cui non siamo neanche mai stati informati. A tale scopo le ricordiamo che tra i nostri compiti non vi è la vigilanza del territorio, quella spetta alle forze di polizia. Il nostro compito è quello di valutare e verificare i progetti dal punto di vista architettonico-paesaggistico e pertanto le assicuriamo che qualora avessimo avuto occasione di esprimere pareri su monumenti e su opere di valore paesaggistico di tale importanza ci avremmo messo tutta la nostra professionalità, la nostra passione ed il nostro attaccamento al territorio (che le assicuriamo non è assolutamente inferiore al suo ed a quello di molti altri pseudointellettuali…) per far sì che quegli interventi fossero realizzati ed eseguiti nella maniera più confacente alle buone regole paesaggistiche ed alle norme sulla tutela dei beni culturali.

Concludiamo questa nostra nella speranza di aver fatto chiarezza in merito al nostro operato e nella certezza che il sig. Angelicchio riveda pubblicamente la sua posizione nei nostri confronti anche e soprattutto per non essere indotti a tutelare la nostra onorabilità professionale presso le competenti sedi.

I componenti del comitato tecnico di Vico del Gargano e Rodi Garganico:
Ing. Roberto Bonifacio
Arch. Sergio Afferrante
Arch. Domenico Zezza

 MAIL

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 908

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.