Testa

 Oggi è :  25/06/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

22/05/2016

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

F1: UN GIOVANISSIMO ALLA RIBALTA

Clicca per Ingrandire Domenica 15 maggio si è corso il GP di Spagna, quinta prova del mondiale f1 2016. Quello di Barcellona è il primo appuntamento stagionale in Europa. In settimana un annuncio sicuramente inaspettato: Daniil Kvyat viene retrocesso dalla Red Bull alla Toro Rosso dopo gli avvenimenti di Sochi, al suo posto salirà Verstappen. Ma l’uomo più atteso è sicuramente Nico Rosberg, il quale ha vinto le prime 4 gare stagionali e guida la classifica a punteggio pieno (100 punti).

Sin dalle prove libere però la Ferrari si dimostra molto competitiva sia sul passo gara sia in simulazione di qualifica. In qualifica però qualcosa con le gomme va storto e le Ferrari si qualificano solamente in quinta e sesta posizione con Raikkonen e Vettel, alle spalle di Hamilton (terza pole stagionale), Rosberg, Ricciardo e Verstappen. Al via Raikkonen parte malissimo e perde 4 posizioni, anche Hamilton non parte bene e viene bruciato da Rosberg.

Vettel scatta molto bene e si porta in quarta posizione alle spalle di Ricciardo. Alla curva 4 Hamilton prova a forzare l’attacco ai danni di Rosberg, il tedesco allarga la traiettoria e accompagna il campione del mondo sull’erba; l’inglese perde aderenza e parte in testacoda, andando a colpire Rosberg. Il risultato è che entrambe le Mercedes sono out al primo giro. Safety car in pista e gruppo compattato. Ricciardo guida la classifica davanti a Verstappen e Sainz, quarta posizione per Vettel superato in occasione dell’incidente dai due piloti che lo precedono.

Quinto posto per Raikkonen che è riuscito a recuperare subito dopo la partenza horror. Al quarto giro la gara riparte nella sua valenza agonistica e subito le Ferrari si trovano a braccare Sainz, ma il pilota di casa, almeno inizialmente, resiste. Ne approfittano le 2 Red Bull che guadagnano fino a 6 secondi di vantaggio. Dopo 4 giri di battaglia, Vettel riesce a liberarsi del pilota della Toro Rosso e si lancia all’inseguimento delle Red Bull.

Il giro successivo è quello buono per Raikkonen che riesce ad emulare il compagno di scuderia e a salire in quarta posizione. Button, Hulkenberg, Sainz e Magnussen ai box nel corso del giro 11, con Vettel che guadagna sei decimi sulle Red Bull. Nel corso del 12.mo giro si ferma ai box Ricciardo, seguito da Verstappen, Raikkonen e Bottas al giro dopo. Vettel prova ad allungare lo stint nel tentativo di superare le Red Bull, ma al 16.mo giro è costretto a rientrare ai box per non perdere troppo terreno.

Nel 22.mo giro il motore della Force India di Hulkemberg va in fiamme ed è costretto al ritiro vicino a una piazzola di sosta. Vettel in pochi giri recupera su Verstappen ed è a 6 decimi dall’olandese, ma le caratteristiche del tracciato non permettono al ferrarista un attacco concreto. Al 29.mo giro va ai box Ricciardo e monta gomme morbide, imitato da Vettel nel giro successivo. Proseguono invece Verstappen e Raikkonen.

In questo tratto di gara le Ferrari appaiono più veloci delle Red Bull, con Vettel che recupera su Ricciardo e Raikkonen che è in rimonta su Verstappen (a parità di gomme e di consumo). Al 35.mo giro va ai box Verstappen e monta ancora gomme medie per provare ad arrivare fino al termine, imitato da Raikkonen al giro successivo. Al 38.mo giro rientra a sorpresa Vettel e monta gomme medie, anche lui andrà fino al traguardo.

La mossa però si rivelerà azzeccata, perché quando Ricciardo va ai box nel 44.mo giro per montare anche lui gomme medie, il ferrarista guadagna la terza posizione. Raikkonen intanto, ricucito lo strappo rispetto a Verstappen, è a circa un secondo; ma anche in questo caso le caratteristiche del circuito catalano non giocano a favore del ferrarista che pur attivando il DRS sui rettilinei prestabiliti non riesce ad attaccare la Red Bull. Ultimi 10 giri thriller, infatti Ricciardo sfruttando le gomme più fresche si riavvicina molto a Vettel e Raikkonen prova a mettere pressione sul giovanissimo Verstappen, solo 18 anni e 7 mesi per lui.

Piccola curiosità: Verstappen è il pilota più giovane ad avere compiuto un giro al comando di una gara di formula 1. Raikkonen insiste, ma non si avvicina mai abbastanza al leader per sferrare l’attacco decisivo, mentre Ricciardo è più incisivo e al 59.mo giro affonda il colpo: l’attacco va a segno ma poi va leggermente lungo alla curva (era impossibile affrontare la curva a quella velocità) e viene controsorpassato da Vettel, il quale poi si lamenta via radio dell’eccessiva aggressività dell’australiano nella sua manovra di sorpasso.

Al 65.mo giro l’imprevisto che mette fine a ogni sogno di podio per Ricciardo: infatti la gomma posteriore sinistra della sua Red Bull si affloscia ed è costretto a tornare ai box. Vince Verstappen, diventando così il pilota più giovane ad aver vinto un gp nella storia della formula 1, davanti alle Ferrari di Raikkonen e Vettel.


Ordine di arrivo:
1  Max Verstappen Red Bull 01.30.537 (64 giri)
2  Kimi Raikkonen Ferrari  +0″616
3  Sebastian Vettel Ferrari  +5’581
4  Daniel Ricciardo Red Bull +43”950
5  Valtteri Bottas Williams  +45″026
6  Carlos Sainz Toro Rosso  +63″221
7  Sergio Perez Force India  +77″319
8  Felipe Massa Williams  +78”608
9  Jenson Button McLaren  +1 giro
10 Daniil Kvyat Toro Rosso +1 giro
11 Esteban Gutierrez Haas  +1 giro
12 Marcus Ericsson Sauber  +1 giro
13 Jolyon Palmer Renault  +1 giro
14 Kevin Magnussen Renault  +1 giro
15 Felipe Nasr Sauber  +1 giro
16 Pascal Wehrlein Manor  +1 giro
17 Rio Haryanto Manor  +1 giro

Ritirati
Fernando Alonso McLaren
Nico Hulkemberg Force India
Romain Grosjean Haas
Lewis Hamilton Mercedes
Nico Rosberg Mercedes


CLASSIFICA PILOTI
1 N. Rosberg Mercedes 100
2 K. Raikkonen Ferrari 61
3 L. Hamilton Mercedes 57
4 S. Vettel Ferrari 48
5 D. Ricciardo Red Bull 48

CLASSIFICA COSTRUTTORI
1 Mercedes 157
2 Ferrari 109
3 Red Bull 94
4 Williams 65
5 Toro Rosso 26

Stefano Tavaglione


 Redazione (foto automoto.it)

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1949

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.