Testa

 Oggi è :  20/03/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

08/05/2016

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

RICORDIAMOCENE OGNI GIORNO

Clicca per Ingrandire La “Festa della Mamma”, festeggiata in Italia in concomitanza della seconda domenica di maggio, è una delle ricorrenze più attese da grandi e piccini. Fiori, biglietti augurali e piccoli o grandi doni vengono consegnati alle proprie madri come riconoscimento per l’amore e le cure che giorno dopo giorno continuano a mostrare nei confronti dei figli, anche se ormai cresciuti e a loro volta padri e madri. Per divertirsi insieme ai più piccoli, ecco alcune poesie e filastrocche da recitare per la propria mamma, trascorrendo insieme alcuni momenti di allegria in memoria di un giorno così importante.

LE FRASI PIÙ BELLE.
• Dalle altre femmine, uno può salvarsi, può scoraggiare il loro amore; ma dalla madre chi ti salva? (Elsa Morante)
• Se un uomo potesse nell’età della ragione rammentare l’ardore di un solo bacio materno, non potrebbe avere il coraggio di commettere la più piccola ingiustizia verso chi lo ha baciato in quel modo. (Paolo Mantegazza)
• La madre è orgogliosa del figlio salito in alto, ma darebbe la vita per l’altro, il figlio senza fortuna. (Libero Bovio)
• Nessuno stato è così simile alla pazzia da un lato e al divino dall’altro quanto l’essere incinta. La madre è raddoppiata, poi divisa a metà e mai più sarà intera. (Erica Jong)
• Le madri sono l’antidoto più forte al dilagare dell’individualismo egoistico. (Papa Francesco)

LE POESIE SCELTE PER VOI

LA MAMMA (Ada Negri)
La mamma non è più giovane
e ha già molti capelli
grigi: ma la sua voce è squillante
di ragazzetta e tutto in lei è chiaro
ed energico: il passo, il movimento,
lo sguardo, la parola

A MIA MADRE (Edmondo De Amicis)
Non sempre il tempo la beltà cancella
o la sfioran le lacrime e gli affanni
mia madre ha sessant’anni e più la guardo
e più mi sembra bella.
Non ha un accento, un guardo, un riso
che non mi tocchi dolcemente il cuore.
Ah se fossi pittore, farei tutta la vita
il suo ritratto.
Vorrei ritrarla quando inchina il viso
perch’io le baci la sua treccia bianca
e quando inferma e stanca,
nasconde il suo dolor sotto un sorriso.
Ah se fosse un mio prego in cielo accolto
non chiederei al gran pittore d’Urbino
il pennello divino per coronar di gloria
il suo bel volto.
Vorrei poter cangiar vita con vita,
darle tutto il vigor degli anni miei
Vorrei veder me vecchio e lei…
dal sacrificio mio ringiovanita!

… E LE FILASTROCCHE
Mamma mia, mia, mia
Mamma regalami un sorriso perché son piccino.
Regalami un dono perché son bambino.
Sono il tuo soldino di cacio
mamma dai… regalami un bacio.
La mia mamma è come il cielo tanto azzurro nel sereno.
La mia mamma è come il mare quando è placido e tranquillo.
La mia mamma è la mia luna che la notte mi accompagna.
La mia mamma è come il sole che dà luce e dà calore.
Auguri mamma.

Viva la mamma
Nella casa c’è una fiamma,
cari bimbi, è la mamma,
sempre pronta con amore
per i figli del suo cuore.
Un sorriso, una carezza
e poi tanta tenerezza
da dipingere con ardore
con la mano del pittore.
Il lavoro non le manca,
mai si ferma, mai è stanca,
come la chioccia ai pulcini
dona tutto ai suoi bambini.
Solo lei ci può capire,
e nessuno le può mentire.
Tanto bene le vogliamo
ed al mondo lo gridiamo:
Viva la mamma!

Auguri Mamma
Per la mamma:
ogni mamma somiglia ad una stella
ma tu, mammina cara,
sei sempre la più bella!
Tanti auguri!




 Intrage.com (foto pianetamamma.it)

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1107

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.