Testa

 Oggi è :  05/06/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

18/04/2016

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

“SCHIAMAZZI”: ARABA FENICE

Clicca per Ingrandire Il Giornale di Cagnano è tornato! “Con immenso piacere - leggiamo nell’annuncio - la nostra associazione comunica il ritorno del nostro storico magazine”. Un immenso ‘ad majora’ da Punto di Stella per un futuro brillante e più soddisfacente. Di seguito il primo Editoriale della nuova stagione a firma della presidente dell’Associazione, Iolanda Carbonelli.


CONOSCERE IL PASSATO PER COSTRUIRE IL FUTURO

“Il sempre sospirar nulla rileva”, scrisse Francesco Petrarca, e noi cagnanesi, sospiriamo molto, a livello quasi agonistico direi… Il tempo passa, scorre inesorabile ma noi non cambiamo, non miglioriamo, crediamo di farlo ma, credetemi, non ci riusciamo proprio, siamo sempre lì, pronti a lamentarci di ogni piccola virgola sul muro del pianto chiamato Facebook, quello in cui sentiamo di poter scrivere di tutto, dalla cosa pubblica alla più privata, a volte dimenticando che esistono limiti dati dalla libertà… e dalla legge. Siamo tutti d’accordo su di una cosa però: vogliamo vedere una Cagnano nuova, una Cagnano migliore.

“Se qualcosa non ti piace, cambiala. Se non puoi cambiarla, cambia il tuo atteggiamento. Non lamentarti” (Maya Angelou). Quanti di noi conoscono il territorio di Cagnano? Quanti conoscono le sue origini, il suo centro storico, fulcro e cuore del paese, nonostante abbandonato per l’estendersi del paese… Quanti conoscono le tradizioni e tengono davvero a Cagnano? Secondo Hobsbawn, viviamo “in una sorta di presente permanente” che non ci consente alcun legame significativo con il passato storico, di cui tutti però siamo il risultato.

Non conosciamo il nostro futuro, quindi il rapporto con il nostro passato è la nostra unica certezza. Bisogna avere memoria storica per trarne insegnamento. Un qualcosa che prima è stato sbagliato, perché dovrebbe essere giusto ora? Ciò che invece è sempre andato bene, perchè necessita ora di venir cambiato? C’è bisogno di conoscere la propria terra per amarla, rispettarla e… non abbandonarla, scoprire le trasformazioni e i cambiamenti che sono avvenuti nel tempo, in relazione ai vari aspetti, con lo scopo di ricostruire la memoria di ciò che ci appartiene, interpretando bene il passato per non ripetere gli stessi errori e poter almeno immaginare un futuro che non sia un deja-vu ma un film di prima visione, che ci porti a progredire e superare in positivo quelli che sono i nostri limiti abituali.

Cagnano ha bisogno di gente che ci tenga davvero e non solo per farsi grande tramite i social (che sono sfuggiti di mano a molti, fra l’altro). Più impegno, più volontà, più Cagnano… nei cuori! Concludo con le parole di Margaret Mead: “Non dubitate mai che un piccolo gruppo di cittadini coscienziosi e impegnati possa cambiare il mondo. In verità è l’unica cosa che è sempre accaduta”.

Iolanda Carbonelli


INFO = Schiamazzi Magazine anno XIII, n. 1, gennaio-aprile 2016 - A cura dell’Associazione “Schiamazzi”, destinataria del Premio Giulio Ricci 2009 per l’impegno sul territorio e del Premio Saccia 2011 Speciale per l’informazione
CONTATTI: Redazione: Corso Giannone, 132 - 71010 Cagnano V. (Fg) c/o Studio Abitare – tel-sms: 327.00.72.006 - web: schiamazzi.org - e-mail: redazione@schiamazzi.org dir. resp. Matteo Palumbo. Schiamazzi è anche social! Lo trovi su Facebook, Twitter (@schiamazzi), Google Plus, Pinterest e MySpace.


NB. Il pdf del giornale in PERIODICI di Città Gargano

 Comunicato stampa

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 878

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.