Testa

 Oggi è :  20/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

07/12/2015

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

MELOMANI IN FIBRILLAZIONE

Clicca per Ingrandire Al via a Lecce le celebrazioni per il Cinquantenario della morte di Tito Schipa. Si comincia giovedì 9 dicembre, ore 18, al Must con la riproposizione di uno sceneggiato radiofonico sulla vita del grande tenore leccese, universalmente riconosciuto e celebrato come uno dei più grandi cantanti di tutti i tempi e, nel suo specifico: tenore “di grazia”, il massimo artista in assoluto. Nato a Lecce il 1888, raggiunse in pochi anni i massimi successi in tutto il mondo, venendo considerato, da metà degli anni 20 fino a tutti i 40, l’immediato successore di Caruso (insieme a Beniamino Gigli) come figura classica del tenore italiano preminente nel mondo. La sua carriera è durata più di cinquant’anni, caso più unico che raro per un lirico.

Fra gli eventi organizzati dal Comune di Lecce - nell’ambito dell’attività di “Lecce capitale italiana della cultura 2015” - una serie di manifestazioni legate al 50.mo anniversario della scomparsa, avvenuta a New York il 16 dicembre 1965. Celebrazioni coordinate dall’Associazione Nireo in collaborazione con Comune e Provincia salentine, Associazione Amici della Lirica “Tito Schipa”, Archivio Schipa-Carluccio, Conservatorio Tito Schipa, Festival del 18° secolo, Accademia operistica internazionale, Teatro Politeama Greco e Vestas Hotels&Resorts.

Dal 9 al 14 dicembre al Must, Museo storico della città di Lecce (via degli Ammirati), sarà riproposto lo sceneggiato radiofonico in tredici puntate sulla vita di Tito Schipa prodotto da Radio Uno negli anni 90, con la partecipazione di sessanta attori, leccesi e internazionali, e dell’Orchestra “Tito Schipa” di Lecce diretta da Ottavio Ziino. Sceneggiatura e regiia di Tito Schipa jr. Le puntate sono ora audio-video (con l’aggiunta di moltissime immagini rare provenienti dall’archivio Schipa-Carluccio) e saranno proiettate a partire dalle 18: due puntate al giorno e tre nel giorno finale (ingresso libero). Nel Museo Storico sarà allestita una mostra con alcuni abiti di scena e cimeli appartenuti al tenore.

Il 15 dicembre, ‘kermesse Schipa’ al teatro Paisiello (ingresso libero). Alle 18 e alle 22.30 proiezione del film-opera-rock “Orfeo 9” di Schipa jr. (foto 1 sotto) nella versione restaurata e risonorizzata dal giovane film-maker Ermanno Manzetti, con presentazione del triplo dvd prodotto di recente dall’Associazione Culturale Tito Schipa. Alle 21, conferenza-spettacolo di Schipa jr. sulla figura e sull’arte del Padre, con documenti audio e video rari o inediti.

Il 16 dicembre, alle 20.30, serata di gala al teatro Politeama Greco (in collaborazione con la 46.ma Stagione lirica della Provincia di Lecce) con la presenza del grande baritono Leo Nucci, che nella prima parte - presentata da Sabino Lenoci, direttore della rivista “L’Opera” - riceverà il Premio Schipa e terrà un recital accompagnato dal pianista Ekland Hasa. Nella seconda parte, lo spettacolo “Recital CanTANGO: il tango da Schipa a Gardel” di e con il celebre tenore Fabio Armiliato e l’acclamatissima soprano Daniela Dessì (ingresso a pagamento).




 Ufficio stampa

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 3243

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.