Testa

 Oggi è :  21/06/2024

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

19/12/2014

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

CFF, PREMIO DRAICCHIO: THE WINNER IS…

Clicca per Ingrandire “Una bella Italia” (www.youtube.com/watch?v=g8yDbirtcVM), di Fabrizio Pizzulo e Valentina Marchesi, vince la 7ª edizione del Concorso Videomaker del Carpino Folk Festival intitolato a Rocco Draicchio. “Grazie a tutte le persone che ci hanno aiutato a realizzarlo - dice Pizzulo. - E grazie a chi l'ha votato, condiviso, guardato e apprezzato. Volevamo ‘raccontare’ il Gargano, il canto popolare e una Cultura che ha bisogno di essere tramandata in tutti i modi possibili. Speriamo di aver contribuito almeno un po'. Grazie ancora!” La spunta sulla quaterna proposta di cui facevano parte: “Il folklore di una terra” di Antonio Gerardo Risi, “(S)Carpini...amo” di Gianni De Serio e “Lu Sole lu folk” di Maria Di Tuoro. Al vincitore un assegno di 800 euro da consegnare in agosto nel corso della 20ª edizione del CFF.

La giuria tecnica, che ha affiancato la popolare del web con il coinvolgimento di tutti fan della pagina ufficiale facebook del Carpino Folk Festival, si è espressa cosi: Antonella Gaeta (presidente Apulia Film Commission): “Buona l'idea che lo regge e buono l'occhio documentario. Il senso della trasmissione generazionale e del ‘canto popolare come segno di comunione’ va a segno; Giancarlo Piccirillo (direttore Pugliapromozione): “Perfetta aderenza alle richieste del bando. Ottima selezione di immagini ma di durata eccessivamente lunga”; Fabio Porreca (p residente Camera di Commercio di Foggia): “Bello, vivo, fotografia splendida, focalizzazione sugli individui, sui volti”. Non pervenuta la valutazione del quarto giudice, il regista Nico Cirasola (ndr).

L’idea del concorso è nata in occasione della 19ª edizione del CFF tenutasi in agosto. L'Associazione Culturale Carpino Folk Festival lo ha bandito finalizzandolo al tema: elaborare proposte e idee per qualificare l'intangible cultural heritage che il festival della musica popolare e delle sue contaminazioni mira a valorizzare. L'intangible cultural heritage, pur essendo molto fragile, è un importante fattore per il mantenimento della diversità culturale di fronte alla crescente globalizzazione. La comprensione dell'intangible cultural heritage delle diverse comunità aiuta il dialogo interculturale e incoraggia il rispetto reciproco dei modi di vita degli altri. L'importanza del festival di Carpino non è la manifestazione culturale in sé, piuttosto la ricchezza di conoscenze e competenze che si trasmettono attraverso di esso da una generazione a quella successiva.

Il valore sociale ed economico di questa trasmissione di conoscenza, rilevante per la comunità organizzatrice, col tempo si è dimostrato importante, evidentemente anche per le migliaia di persone che annualmente si avvicinano a questo santuario delle tradizioni musicali. Il Premio “Rocco Draicchio”, oltre alla finalità descritta, consente di rivivere la location e i momenti più belli di una estate pugliese e contestualmente di raccontare e rendere conto di quanto un piccolo gruppo sociale è stato in grado di realizzare, attivare e produrre con il sostegno degli enti pubblici e di molti privati.


  Ufficio Stampa Associazione Culturale CFF (foto Francesco Alaura)

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 4534

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.