Testa

 Oggi è :  17/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

01/04/2014

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

A LEZIONE DI TURISMO

Clicca per Ingrandire L'attuale progresso tecnologico ha dato luogo a nuovi modelli di gestione del turismo, un settore che risente in particolar modo delle dinamiche dell'innovazione. Lo sviluppo delle piattaforme informatiche per l'utilizzazione delle prenotazioni on-line rappresenta uno degli aspetti salienti di questa trasformazione tecnologica nell'ambito del governo della domanda e dell'offerta turistiche. Ma occorre tener conto anche dei cambiamenti necessari nelle politiche di definizione dei prezzi del prodotto alberghiero tradizionale, a fronte del prevalere nell'offerta delle strutture ricettive extra-alberghiere (pensiamo al numero crescente di Bed&Breakfast), nuovo importante soggetto nel quadro del turismo italiano avendo acquisito una posizione di forza nell'economia turistica del nostro Paese.

Questi i temi al centro dell'intervento che Stefano Noviello, resident e revenue manager, consulente e formatore, ha tenuto nel contesto di un 'laboratorio dal basso' dal titolo "Innovazione Turismo" promosso da Comune di Peschici, Bollenti Spiriti, Regione Puglia, Unione Europea fondo Sociale Europeo, Agenzia Regionale Tecnologia e innovazione (ARTI) e Fondo straordinario per il Lavoro Regione Puglia, svoltosi nella Sala consiliare del Comune di Peschici sabato 29 marzo. "Al giorno d'oggi - ha sottolineato - il web rappresenta uno dei fondamentali canali di vendita del prodotto alberghiero. Basti pensare ai portali come Expedia e Booking.com, che affiancano la vendita telefonica, le agenzie di viaggio e i tour operators. Quello che propongo è attivare il cosiddetto Revenue Management, un approccio manageriale elaborato negli Stati Uniti d'America, che implica innanzitutto la vendita all'ospite, che non deve più essere chiamato cliente, perché occorre guardare a colui che utilizza i servizi dell'albergo come a una persona che porterà consistenti benefici all'azienda.

“Gli albergatori - ha spiegato - devono anche operare a lungo termine, lavorando bene sulle nuove generazioni, tenendo conto del fatto che i bambini diventeranno adulti e si affezioneranno a un'impresa ricettiva e a una località. Ciò vuol dire conoscere i propri ospiti, conoscere chi entra dalla porta dell'hotel. Si tratta della cosa più difficile che esista soprattutto per chi non è un albergatore, ma la fidelizzazione dell'ospite bisogna conquistarla. L'ospite fidelizzato ha il merito di aver fatto sopravvivere nel mercato molte strutture alberghiere. Quando va via, l'ospite di un albergo o di un'altra impresa ricettiva deve portare con sé un'esperienza, un ricordo che bisogna rendere il più possibile gradevole. E' necessario quindi curare i rapporti con gli ospiti, non dimenticando il fatto che l'invio ai loro recapiti postali di auguri e inviti lascia ancora di stucco.

“Agli albergatori - ha suggerito - consiglio di rivalutare la vendita telefonica ai potenziali clienti e creare un sistema di prenotazione diretto sul proprio sito Internet, poichè non è possibile vivere facendo guadagnare i portali, non essendo quest'ultima prassi sostenibile nel lungo periodo”. Inoltre - sempre nell'ottica del Revenue Management - gli imprenditori alberghieri sono chiamati a pensare allo sviluppo dell'intero territorio nel quale sono ubicate le loro attività economico-produttive terziarie, attraverso la realizzazione di sinergie fra le loro aziende, di reti fra le imprese ricettive. "Quel che si vende al turista - ha sostenuto a tal proposito Noviello - deve diventare un'opportunità per il territorio e, sotto tale profilo, gli operatori alberghieri devono diventare soggetti attivi dello sviluppo territoriale.

“Non bisogna pertanto - ha aggiunto - puntare solo al successo particolare della propria azienda, ma occorre perseguire il successo economico dell'intera area territoriale, mediante la formazione di consorzi fra imprese alberghiere e il coinvolgimento a tale fine delle istituzioni amministrative locali”. Successivamente si è soffermato sul prezzo del prodotto alberghiero, precisando che dipende da una serie di fattori: la camera, lo staff, la formazione del personale e la concezione di un servizio incentrato sul contatto con l'ospite. “Il prodotto alberghiero garganico - ha detto - deve essere adeguatamente visibile sul mercato nazionale e deve poter fare eco su altri mercati, ad esempio del Belgio e dell'Olanda. Agli albergatori consiglio pure di fare a meno dei listini, dando la possibilità a chi si rivolge loro di contrattare direttamente il prezzo, sulla base ovviamente di un preciso piano tariffario e delle offerte per determinati periodi.

“Il Revenue Management - ha continuato - significa anche abbattimento dei costi, con la riduzione dei fissi e dei variabili. Attualmente, l'obiettivo di un imprenditore non è soltanto fare utile, ma anche durare nel tempo. Ma gli imprenditori medesimi potranno durare se saranno bravi ad abbattere i costi. Applicando il Revenue Management gli operatori alberghieri saranno in grado di vendere ogni camera a un prezzo diverso, tenendo pure conto del fatto che oggi una parte sempre crescente della clientela acquista il prodotto alberghiero last-minute.

“L'applicazione del Revenue Management nelle imprese ricettivo-alberghiere - ha concluso - comporta anche una più robusta valorizzazione delle risorse umane, ossia dell'avanzamento di quello che un tempo era chiamato il personale, di tutti i lavoratori dipendenti i quali devono essere considerati soggetti umani da cui poter trarre il meglio, arricchendo di continuo le loro conoscenze e le loro competenze professionali”. Infine, ha apprezzato il fatto che gli imprenditori alberghieri garganici abbiano mantenuto un turismo d'elite o di nicchia, e il Revenue Management non può che recare loro un consistente giovamento.

Gianluigi Cofano

 Reportage

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1017

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.