Testa

 Oggi è :  14/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

30/03/2014

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

CON “ARS NOVA” PESCHICI VA A TEATRO

Clicca per Ingrandire Un meritato ed entusiastico successo di pubblico ha coronato ieri sera la rappresentazione - nell'atrio della scuola elementare di Peschici - della commedia di Eduardo De Filippo “Il contratto” (scritta e messa in scena per la prima volta il 1967) realizzata dalla Compagnia culturale, teatrale e musicale “Ars Nova” per la regia dell'attivissimo Stefano Biscotti. Articolata in tre atti, la commedia di De Filippo diffonde tra il pubblico gli ideali morali della bontà, dell'altruismo, della solidarietà e del prodigarsi dell'individuo allo scopo di garantire concrete opportunità di riscatto socio-economico ed emancipazione dalla povertà e dallo sfruttamento ai soggetti umani meno abbienti ed emarginati.

Ne dà prova il protagonista Geronta Sebezio, che ha fatto dell'aiuto nei confronti del prossimo in difficoltà la sua ragione di vita, divenendo così un modello di comportamento per tutti. Lodevoli le interpretazioni di tutti gli attori, i quali hanno manifestato il loro talento con parole e semplici gesti: Giuseppe De Sio (Geronta Sebezio), Elia Salcuni (Isidoro), Giuseppe Mastromatteo (Giacomo Trocina), Maria Luisa Marino (la giornalista), Camilla Tavaglione (Silvia Trocina), Antonio Costantino (Napoleone Botta), Fiorenza Tavaglione (Palmira Trocina).

E ancora: Francesco Mastromatteo (Carmilluccio Trocina), Antonio Pirro (Lanciano), Matteo Elia Costantino (il brigadiere), Mimmo Tozzi (l'ufficiale giudiziario), Anna Costante (Maddalena Triunfo), Stefano Biscotti (l'ufficiale sanitario), Mariella Palazzo (il notaio) Mauro Candido (Pasquale Salines), Raffaele Delli Muti e Francesco D'Arenzo (le guardie), Maria Pia Masella (la fotografa), Angela De Sio e Francesco Martella (i figli di Maddalena), Ezia Santoro (la donna in lutto) e altri ancora. Fuochi d’artificio dovevano essere e fuochi d’artificio sono stati (si replica stasera; ndr).

La commedia di Eduardo rappresentata dalla Compagnia “Ars Nova” conferma la tesi che il teatro rappresenta un mezzo di comunicazione di massa - allo stesso modo della cinematografia, della televisione, dei giornali e della letteratura - in grado di sensibilizzare le coscienze delle singole persone come la coscienza collettiva dell'opinione pubblica nei confronti di importanti idealità che dovrebbero in ogni occasione ispirare i nostri pensieri e il nostro agire. E il mass-media teatro diviene in tal modo una specie di giornalismo filosofico-morale.

Gianluigi Cofano


Foto (amatoriali): backstage (da 4 a 10)
1 - Locandina
2 - Un giorno di prova
3 - Prova
4 - (da sx) Raffaele Tavaglione, Stefano Biscotti, Matteo Costantino, Francesco D’Arenzo
5 - Antonio Pirro, Maria Luisa Marino
6 – (da sx) Fiorenza Tavaglione, A. Pirro, Francesco Mastromatteo
7 - A. Pirro, M. Costantino
8 - M. Costantino, M.L. Marino
9 - M.L. Marino, Mattea Mastromatteo
10 - Camilla Tavaglione, A. Pirro

 Fb

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1929

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.