Testa

 Oggi è :  20/04/2021

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

29/03/2014

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

ALTRO COLPACCIO DEGLI SPELEOLOGI GARGANICI

Clicca per Ingrandire L’avventura nel Gargano continua, assicurano in seno al Gruppo di Manfredonia. E con un colpo di bacchetta magica ti tirano fuori un angolo del Promontorio sconosciuto a tanti, tantissimi. Vogliamo condividerlo, tramite loro, con tutti gli appassionati (e non) di questo imprevedibile Sperone italico. A raccontarci come è andata l’escursione nella Valle San Martino ci pensa il presidente, Vinicio Merla, che ancora una volta ringraziamo per la collaborazione con la nostra testata.

«Là dove noi, residenti del Promontorio, col nostro vivere quotidiano percorriamo le strade con le macchine e guardiamo distrattamente le nostre incantevoli valli non molto distanti; proprio là troviamo un paesaggio affascinante, testimone di una vita vissuta in tempi non tanto lontani dai nostri avi. Là, fra impluvi rocciosi e sentieri nascosti, troviamo manufatti unici che, cogliendo l’essenziale, realizzano un’architettura stupefacente.

Un mondo che ci allontana dal quotidiano con una natura piena di colori e un misto di profumi (tra i fiori possiamo distinguere diverse afrodisiache orchidee). In una di queste valli, nel percorrere un sentiero solcato nella roccia scorgiamo a un certi punto, davanti ai nostri occhi increduli, un maestoso… monolite (foto del titolo; ndr). Lo stupore è grande! Penso: siamo in Australia? Siamo in America? No! Siamo a pochi chilometri da Manfredonia.

«Alla base del corpo roccioso troviamo alcune cavità utilizzate per il ricovero degli animali (foto 1-2-3 sotto). Saliti sul monolite troviamo dei manufatti: un sentiero inciso fra pareti di roccia (foto 4), un ricovero e un pozzo realizzati scavando nella roccia calcarea (foto 5-6-7), muretti a secco che delimitano l’area utilizzata (foto 8-9)… Il tutto ci fa supporre che siamo in presenza di un antico eremo. E infatti è così: è l’Eremo di Valle San Martino! (Conferma viene anche dalla imponente ‘croce’ su una delle pareti scoscese; ndr – foto 10.) Unico nel suo genere, ben conservato, il monolite dona maestosità e bellezza, e realizza, a mio modo di vedere, il più bello di tutti gli eremi esistenti sul Gargano!»

Fin qui il presidente del Gruppo Speleologico Gargano manfredoniano, Vinicio Merla. Ma, con la memoria che corre al più noto eremo di Santa Maria di Pulsano, a otto chilometri da Montesantangelo, come può definirsi e qual era la sua funzione. L'eremo era un luogo di difficile accesso, dove uno o più individui, detti eremiti o anacoreti, si ritiravano escludendosi volontariamente dalla società per condurre una vita di preghiera e ascesi. La definizione di luoghi isolati di preghiera è comune a numerose religioni, soprattutto nel Buddismo e nel Cristianesimo. Sono infatti Tibet e Italia, in particolare l'Abruzzo, ad avere la maggiore concentrazione di eremi.

Agli inizi del Cristianesimo, 3°-4° secolo, l'eremo è un rifugio nel deserto, una grotta o un riparo di fortuna. La forma si è evoluta poi in strutture murarie o in pietra a secco, sempre appoggiate a cavità o pareti rocciose. Ma le forme raggiungono nel Medioevo una complessità più alta. Insieme all'arricchimento degli ordini religiosi che col tempo li gestiranno, le strutture crescono in dimensioni e dislocate su più piani. L'appoggio alla roccia a questo punto non è che un sostitutivo per una delle pareti portanti. Gli esterni si arricchiscono di inserti lavorati in pietra e gli interni di affreschi e decorazioni. L'eremo viene quindi diviso in celle che ospitano i singoli eremiti.


NB. Per vedere, ammirare e godere l’intero corredo fotografico seguite il link: speleogroupgargano.xoom.it

 speleogroupgargano.xoom.it

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 738

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.