Testa

 Oggi è :  12/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

26/03/2014

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

AMBIENTE PARCO: AVANZATE FORME DI TUTELA E VALORIZZAZIONE

Clicca per Ingrandire Il presidente del Parco Nazionale del Gargano, Stefano Pecorella, prosegue nella ‘costruzione’ di una rete di collaborazioni fra Ente e mondo accademico-scientifico. E’ di lunedì scorso la firma di un protocollo di intesa col Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura (CRA), alla presenza del direttore Marcello Mastrorilli, per attivare studi e ricerche mirate a migliorare l’efficienza del sistema biologico e la tutela dell’ambiente nelle aree rurali. Col protocollo, che ha durata quinquennale, si verranno a creare gruppi di lavoro misti Parco-CRA chiamati a definire e sviluppare un piano di lavoro dettagliato per la definizione di programmi di sviluppo e cooperazione candidati ad accedere a finanziamenti regionali ed europei.

Il CRA è un ente nazionale con competenza scientifica nel settore agricolo, agroindustriale, ittico e forestale che risponde direttamente al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali. Opera attraverso il Dipartimento di Agronomia, Foreste e Territorio (DAF) per l’esecuzione di studi e ricerche della gestione sostenibile, sviluppando azioni di tutela e conservazione di biodiversità ed ecosistemi, studio del loro funzionamento e dei processi fra le varie componenti biotiche e abiotiche, con particolare riferimento alla produttività dei sistemi colturali di ambienti semi-aridi e caldo-aridi dell’area mediterranea.

“Ho sempre ritenuto - dichiara Pecorella - di primaria importanza creare sinergie tra Ente e Organizzazioni scientifiche al fine di sviluppare nuove e avanzate forme di tutela e valorizzazione dell’ambiente, con particolare attenzione a quello rurale che rappresenta l’anima più profonda e antica del Gargano. Con questo protocollo intendiamo avviare rapporti stabili e continuativi con il CRA, utilizzando le sue competenze e le sue professionalità, e contribuire così allo sviluppo economico e sociale del territorio agro-forestale garganico.

“Molti - prosegue - sono i progetti messi in campo dall’Ente negli ultimi anni per una concreta promozione delle colture tipiche del Parco, come la recente filiera dell’olio extra vergine d’oliva. In questo senso il CRA potrà affiancare il nostro lavoro nell’incrementare la biodiversità agricola - intesa come varietà ed ecotipi locali a rischio di erosione genetica - e quella naturale ad essa associata, contribuendo all’analisi e alla successiva pianificazione del territorio rurale e delle aree agro-forestali. Inoltre gli studi del CRA ci aiuteranno a sviluppare pratiche agricole a basso impatto ambientale ma con notevoli vantaggi economici per i nostri agricoltori.”

Intanto il presidente Pecorella, ha dato il via ufficiale al Corso di Formazione per Operatori Locali “InForma Tremiti”, segnando così un nuovo importante passo in avanti per la valorizzazione delle Diomedee e la promozione dell’arcipelago come centro d’avanguardia dell’accoglienza turistica. Diciotto gli operatori locali che hanno raccolto l’appello per la qualificazione delle professionalità e dell’offerta turistica sulle Isole, e seguiranno le attività didattiche al Centro Polifunzionale di San Domino.






 Ufficio Stampa

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1022

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.