Testa

 Oggi è :  20/10/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

28/04/2013

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

UN PROGRAMMA AL GIORNO LEVA IL MEDICO DI TORNO

Clicca per Ingrandire Peschici è un Comune, cioè una comunità di cittadini, che possono e quindi devono tornare a credere nelle proprie possibilità, individuali e collettive. Il nostro è un paese che deve riprendere, ma in maniera equa e solidale, un processo di crescita economica, civile e culturale. Coniugando la spinta vitale verso i consumi e il benessere, con la giustizia sociale, la sostenibilità ed ecocompatibilità dei sistemi della produzione e della mobilità, delle persone, dei servizi e dei beni. E' ormai noto a tutti, anche alla nostra comune esperienza, che non esiste progresso senza un suo armonico sviluppo, rispettoso dell'uomo e dell'ambiente, quindi della qualità della vita e della salute di ogni citradino.

La Lista, se va ad amministrare Peschici, intende caratterrizzare la propria politica per il paese non in risposta a singoli stimoli, ma per far fronte ad una generale esigenza di migliore qualità della vita dei cittadini. Il nostro obiettivo è crescere come paese. A tal fine, iÌ Comune dovrà essere in grado di assicurare innanzitutto il ruolo di promotore dello sviluppo complessivo del paese cercando di coglierne e valorizzarne tutte le potenzialità, di suscitare nuovi entusiasmi, di far sentire il cittadino-persona veramente partecipe delle scelte fondamentali che lo interessano sia come singolo sia come membro di organismo di decentramento, delle numerose e vitali espressioni di associazionismo e volontariato, di partiti e sindacati.

E' necessario pertanto che il Comune dovrà essere aperto al contributo di tutti e che l'Amministrazione è disponibile a recepirne in modo istituzionalizzato, non casualmente privilegiato, gli stimoli e le indicazioni che vengono dal paese e dal territorio. Il Comune dovrà effettuare le proprie sceÌte in modo trasparente, cioè dovrà saper comunicare in maniera puntuale e strutturata con i cittadini, utilizzando i mezzi di comunicazione a disposizione quali la stampa, la televisione, Intemet, ecc. e organizzando incontri speciali con i cittadini. In un momento come quello attuale, in cui le risorse sono scarse e probabilmente continueranno ad esserlo, occorre assumere ancor più forte e più chiara la responsabilità di privilegiare e massimizzare l’interesse pubblico e non quello di
pochi.

Queste linee programmatiche non sono altro che un assaggio del menù di ciò che la Lista (Amministrazione) intende realizzare ed offrire ai cittadini nei prossimi cinque anni. L'azione e l'offerta sarà rafforzata in seguito alla realizzazione di altri atti di programmazione (quali il bilancio annuale e pluriennale, il piano esecutivo di gestione, il programma delle opere pubbliche, il piano dei fabbisogni di personale ecc.) ed il subentro di forze e capacità esterne migliorative. L'azione del Comune dovrà essere uno specchio dell'azione dell’Amministrazione dei prossimi cinque anni. In questi cinque anni di governo dovranno essere innanzitutto le persone, perciò, ad essere con il loro impegno, ad essere protagoniste dello scopo dell’Amministrazione.

Prima di esplicitare le iniziative generali che si intendono intraprendere nel quinquennio di govemo, l'Amministrazione intende enunciare i valori che caratterizzeranno la sua azione (il Sistema dei Valori): la proiezione di come si vuole il paese tra cinque anni (la Visione); la guida ideale attraverso cui raggiungere il risultato auspicato (la Missione).

IL SISTEMA DEI VALORI
l. Legalità
2. Trasparenza
3. Partecipazione
4. Rispetto e valorizzazrone dell’individuo
5. Tutela dei più deboli
6. Sostenibilità ambientale
7. Qualità e innovazione

LA VISIONE
Rendere Peschici accogliente e attrezzata, salda nei suoi valori fondamentali e aperta al futuro del mondo.
Costruire insieme un paese in cui i cittadini trovino le migliori condizioni possibili di vita, in armonia con essi e con I'ambiente, con la natura e le straordinarie bellezze del territorio.

LA MISSIONE
Favorire l'armonico sviluppo dell'economia nel rispetto dell'ambiente, in ottica di
innovazione e attenzione alla qualità, in particolare per ciò che riguarda le forniture o fonti di energia rimovabile e risparmio energetìco.
Rendere il paese consapevole delle proprie beÌlezze naturali e della propria ricchezza storica, culturale e spirituale.
Sviluppare I'orgoglio di appartenenza dei cittadini alla nostra stessa comunità, nel
nostro specifico contesto territoriale.
Assicurare decoro agli spazi comunali, cioè ..... alle strutture comunali, garantire
qualìtà ai servizi forniti ai cittadinì.
Aumentare i servizi ai giovani e alle famiglie.
Garantire la solidarietà verso le persone in difficoltà coinvolgendo privati e volontariato.
Rendere il Comune aperto, efficiente e attento ai bisogni delle persone di oggi e di domani con la collaborazione di chi ci lavora.
Far partecipare il paese alle scelte fondamentali sul suo futuro.
Migliorare e ammodernare le infrastrutture, ........ e di comunicazione.
Promuovere la collaborazione e l'integrazione del Comune con gli altri Enti presenti sul territorio come Provincia, Comunità Montana, Regione, al fine di realizzare sinergie e ottimizzarc l'utilizzo delle risorse disponibili.

GLI AMBITI DI INTERVENTO
Una volta posti i fondamenti su cui si basano queste linee programmatiche, si evidenziano le azioni che si intendono realizzare, considerando i principali ambiti d'intervento.

= I Cittadini
Tra le priorità della futura Amministrazione c'è la volontà di condividere le scelte fondamentali per il paese con le persone che lo abitano. I cittadini inlatti - non è ovvio dirlo - costituiscono i principali portatori di interessi a cui coloro che govemano devono fare riferimento. Una deÌle maggiori difficoltà, in questo senso, è proprio quella di coinvolgerli, se non nel quotidiano svolgersi della vita amministrativa, almeno nelle scelte di maggior peso o che possono influenzare in modo rilevante il presente ed il futuro del paese. Si passerà quindi da un'idea di rapporto tra cittadini e Amministrazione basato solo sulla delega che si esprime esclusivamente con il voto, ad un concetto di democrazia diretta più ampio e vitale, nel quale il singolo condivide con i propri rappresentanti la costruzione del paese che sarà. Perciò le idee fondamentali per il nuovo rapporto con i cittadini saranno quelle di comunicare (dati, informazioni, progetti, ecc.) per conoscere e confrontarsi per scegliere.

Per facilitare questo scambio verranno effettivamente attivati idonei strumenti d'informazione e verranno privilegiati luoghi di contatto e dì confronto. In materia di esigenze specifiche verranno consultati organismi come i comitati e quant'altro previsto nello statuto comunale, in modo da non trascurare la vitalità e le risorse del paese. I Presidenti dei Comitati o delle varie Associazioni presenti sul territorio comunale faranno parte, insieme ad altri rappresentanti della società, della Consulta Comunale della Partecipazione che fungerà da ulteriore momento di collegamento tra le risorse del paese. Da tutto ciò, oltre che da quello che emergerà dalle rilevazioni sulla qualità dei servizi e del rapporto con il paese, prenderà vita la Carta dei diritti del cittadino, che costituirà il riferimento principale di garanzia per le persone, in relazione ai loro diritti sul territorio, non solo forniti dal Comune ma anche dagli altri enti o organismi, con i quali 1'Amministrazione intende raccordarsi strettamente.

Sarà anche nominato, quale sostegno alle ragioni dei cittadini, il Difensore civico che avrà il ruolo di autorità di garanzia per i singoli e le formazioni sociali, in rapporto ai diritti disegnati nella carta e che avrà anche il ruolo di alta consulenza in merito alla produttività della struttura e di rispondenza del lavoro fornito alle esigenze generali del paese. Strumento su cui l'Amministrazione intende inoltre investire è Intemet inteso sia come mezzo di comunicazione che soprattutto come strumento di conoscenza e quindi di partecipazione all'attività dell'Amministrazione Comunale. Il futuro è senz'altro quello di comunicare attraverso la rete, ma non solo. Si vuole fare in modo che i cittadini possano accedere a servizi importanti direttamente da casa e che possano conoscere più facilmente le attività degli organi del Comune di cui saranno resi pubblici in rete gli atti.

Saranno quindi previsti mezzi per rendere meno ampio quello che viene comunemente definito ‘digital divide’, il dìvario digitale che impedisce, per ragioni relative al reddito, alla tecnologia, ma anche a ragioni sociologiche (come ad esempio nel caso degli anziani scarsamente o per niente abituati all'uso di apparecchiature tecnologiche), l'accesso alle possibilità offerte dalla rete sia in termini dì informazìone che di servizi. Ogni persona avrà così possibilità di rapportarsi direttamente con il Comune, ma anche di fruire di servizi on line o mediante altri canali (banche, patronati, ufficio postale, ecc.).

Ai cittadini, alle aziende ed alle formazioni sociali sarà inoltre presentato, ad intervalli regolari, un bilancio sociale che evidenzi, con un linguaggio più semplice ed immediato dei tradizionali atti di carattere tecnico, gli investimenti del Comune come rappresentante delle istanze della società e l’impiego delle risorse a sua disposizione.

= I Giovani
Perché Peschici sia accogliente ed ospitale occorre che i giovani possano vivere in un ambiente sicuro nel quale guardare con serenità il proprio futuro, che è anche il futuro del paese. Uscire dall'abbandono e dall’isolamento. Creare un centro giovanile. Sarà nuovamente attivato un luogo di stimolo dei giovani verso il bene (sul modello Azione Cattolica) che fungerà da struttura di aggregazione sociale deputata a limitare o comunque a gestire il disagio giovanile e scolastico, coinvolgendo direttamente gli stessi giovani. Essi saranno anche referenti dell'Amministrazione per analizzare ed affrontare le problematiche giovanili, incentivando i ragazzi ad essere partecipi della vita del paese interessandoli già da subito a problematiche generali, fondamentali per il loro futuro.

Importante sarà la partecipazione delle Scuole di ordine e grado in tutte le iniziative culturali del paese, chiaramente nel rispetto della loro autonomia. Con la loro collaborazione ed insieme ad associazioni e famiglie, verranno programmate attività di tipo extrascolastico con laboratori creativi, musicali, teatrali, valorizzando così tutte le risorse umane esistenti sul territorio. Sarà privilegiata inoltre l'assistenza ed il sostegno agli alunni svantaggiati e stranieri
ed alle loro famiglie.

Attività fondamentale, nell'ambito della tutela dei cittadini ma anche del patrimonio comunale, sarà la verifica degli edifici scolastici, sia per ciò che riguarda la vivibilità che, soprattutto, per quello che attiene alla sicurezza. Particolare attenzione sarà poi riservata alle opportunità di introduzione al mondo del lavoro, riservando un ruolo di primaria importanza alla formazione di carattere tecnico-scientifico, da sempre caratteristica delle Scuole del nostro paese.

Fondamentale per le giovani generazioni è anche la pratica sportiva, indispensabile strumento di benessere della persona e importante metodo per qualità fondamentali per il vivere civile. Nel nostro paese favorire il più possibile le associazioni sportive ed andare incontro alle loro richieste di utilizzo delle strutture a disposizione del Comune o pubbliche. La massiccia richiesta di spazi evidenzia l'esigenza di nuovi impianti la cui realizzazione, anche utilizzando una diversa gestione del patrimonio comunale, dovrà essere attentamente vagliata. Il punto della situazione di partenza per ciò che riguarda le stutture sportive sarà affrontato con un piano a breve o a medio termine che coinvolga tutti gli impianti esistenti, tenendo presente, per quarto reso possibile dalle stesse strutture, criteri di fruibilità, sostenibilità ambientale e polifunzionalità.

= L'Ambiente e il territorio
La Lista è fermamente convinta che noi tutti abbiamo l'obbligo di lasciare ai cittadini futuri l'eredità di un paese bello, caratteristico, pulito, armonioso, funzionale e compatibile con l'ambiente in cui è inserito. Per raggiungere questo risultato è indispensabile coinvolgere i singoli, soprattutto giovani, al fine di formare in loro una cultura orientata al rispetto dell'ambiente ed al suo utilizzo corretto e conciliabile con la struttura del paese. Così si vuole ribadire il no a tutto ciò che nuoce o fa male alla salute e che possa essere fonte di radiazioni o generare punti di criticità, quali l'impatto sull'ambiente e sulla salute dei cittadini. In altri termini, di tutto ciò che si ritiene non tollerabile per il paese.

Sempre per sviluppare una coscienza ambientale nelle persone si darà avvio al “progetto scuola e ambiente” che, in un'ottica di ampio respiro, vedrà coinvolte le istituzioni scolastiche. L'attività di costante sensibilizzazione avrà il suo coronamento anche in alcuni importanti annuali eventi collegati al progetto, da programmare specie in primavera, attraverso iniziative come la ‘festa degli alberi’ o quella di ‘puliamo il mondo’. Oppure lanciare iniziative come ‘adotta un'aiuola’ o ‘rcalizza il balcone piir bello’ o la ‘scalinata piu floreale e colorata’ possibile, specie nella parte vecchia del paese, per migliorare e decorare l’aspetto della nostra Peschici. In una giornata particolare i partecipanti più bravi o più meritevoli alle varie iniziative verranno premiati dal nostro Ente, proprio per sensibilizzare il paese al rispetto ed alla cura degli spazi verdi: non più “proprietà pubblica e quindi di nessuno”, ma invece “proprietà di tutti”, da custodire e migliorare.

In un paese che sia in sintonia con l'ambiente, problema da non sottovalutare è quello dell'estetica e da non sottovalutare è anche quello dell'illuminazione pubblica, dove esigenze di sicurezza e di buon gusto devono concordare con quelle del rispetto dell'ambiente, dei cittadini e del risparmio anche energetico. L'attività di sensibilizzazione dei cittadini in questi casi sarà costante. Bello ed utile è da segnalare il progetto “accendiamo una luce nuova per Peschici”, con la possibìlità di acquisire o realizzarc gradatamente lampade caratteristiche ed anche ad alta efficienza oltre che di basso consumo ed alto risparmio energetico, con notevoli risparmi se è possibile.

Sempre laddove sarà possibile, si favorirà I'utilizzo di energie rinnovabili, come ad esempio lo sfruttamento dell'energia solare per gli usi domestici del riscaldamento e della produzione dell'acqua calda, ed anche per esigenze pubbliche. Sempre con massima attenzione per l'ambiente ed anche dell'estetica, se l’installazione non comporti imbruttimenti si potrebbe sperimentare qualche installazione di apparecchi per la produzione di energia elettrica dal sole. Si premette comunque che il tema dell'energia e delle fonti di approvvigionamento energetico è un campo assai delicato ed importante per cui non si escludono ragionamenti e riflessioni in merito a strade alternative da percorrere per il soddisfacimento del bisogno e del fabbisogno o esigenza energetica. Per esempio l'installazione di qualche apparecchio per la produzione di energia elettrica dal sole (fotovoltaica) e quindi per la produzione di energia utile per il riscaldamento e per l'acqua calda si potrebbe sperimentare nei/sui plessi scolastici di proprietà comunale. Inoltre si aderirà a sistemi consortili di bio-edilizia e di costruzioni a basso impatto ambientale, anche in un settore nel quale 1'ambiente viene considerato risorsa attiva e non solo da sfruttare.

Anche un piano antenne consentirà di regolare e limitare l'instalÌazione selvaggia di anteme sia normali che satellitari, e soprattutto quelle speciali o pubbliche, che spesso deturpano le bellezze architettoniche e moltiplicano inutili costi. Importante è anche la mimetizzazione delle strutture o impianti. Sarà rafforzata la sorveglianza sui ripetitori di telefonia mobile presenti sul territorio comunale in modo che non possano nuocere alla salute della collettività. Infine c'è se condivisa anche l'intenzione di cogliere ogni pur minima opportunità per favorire lo sviluppo di sistemi alternativi di illuminazione pubblica, di utilizzo di biogas e di implementazione dei cosiddetti progetti EMAS (Eco Management and Audit Scheme) della Comunità Europea, che indirizza le aziende a sviluppare volontariamente dei sistemi interni di controllo e gestione dei problemi ambientali, ponendosi all'avanguardia nella materia e ricevendo un riconoscimento formale, con un marchio che attesta tale qualificazione e che potrebbe fare di Peschici un modello di gestione dell'ambiente, come detto non solo come risorsa passiva (quindi solo da sfruttare), ma anche come risorsa attiva, da utilizzare in quanto conservata e adeguatamente rispettata.

Anche per questo verranno individuati, concordemente con gli imprenditori e il paese, gli indispensabili siti per la realizzazione delle attività insalubri. Necessario è recuperare ciò che è recuperabile come “bene del territorio” come le strutture tipiche o storiche e la cura e la valorizzazione di particolari siti della tradizione. Realizzare percorsi naturalistici e luoghi piacevoli che rendono vivibile I'ambiente e lo integrano al territorio. Strettamente collegata al territorio, ma anche in qualche modo trasversale rispetto agli ambiti di intervento, è la protezione civile. Fondamentale è il soccorso ed il servizio antincendio. Potenziare la macchina delÌa sicurezza. E' preciso intendimento della futura Amministrazione porre in essere ogni iniziativa perché il Comune assolva agli obblighi previsti dalla legge, in modo da indirizzare le risorse verso la creazione di una vera, elficace ed efficiente struttura comunale di protezione civile che riconosca alla figura del Sindaco istituzionale di coordinamento come previsto dalla L.R. 32/2001.

Fare attenzione o vedere la situazione dei piani del rischio idrogeologico, boschivo, e del rischio sismico ed industriale, quest'ultimo commisurato alla nostra realtà. Individuare i locali per il Centro operativo comunale (cosiddetto Coc), poiché la struttura, esistente al momenro è solo nelle intenzioni, o necessita di essere definita e rigidamente codificata nei passaggi relativi alla allocazione, alla risorsa materiale e alla risorsa umana. Si vuole anche dare vita effettiva al Gruppo comunale di volontariato e al relativo indispensabile coordinamento; si parte dall’idea. Ferma restando la figura del Sindaco verrà perciò individuato fra il personale comunale un unico responsabile/coordinatore tecnico della protezione civile il quale individuerà un suo staff operativo. Una volta completata e definita la struttura comunale, questa assolverà al compito di coordinamento fra gli enti, le associazioni ed il volontariato che rientrano a vario
titolo nel settore della protezione civile. Per fare questo sarà necessario procedere all’acquisizione delle coordinate di tutti gli enti, associazioni e strutture che intervengono o possano intervenire nell’attività della protezione ed alla promozione di una iniziativa ufficiale - Forum cittadino di protezione civile - in cui il Comune presenterà il suo progetto e si aprirà al confronto ed alle osservazioni degli “addetti ai lavori”. Tale iniziativa sarà il momento fondante del progetto in quanto da essa muoverà tutta la fase successiva che si espliciterà nella realizzazione dell'obiettivo preposto.

Il gruppo comunale della protezione civile prenderà effettivamente vita ed affiancherà gli organi preposti per legge nella gestione dell’emergenza, ma anche durante le attività dell'ente nel quale sia coinvolta la generalità dei cittadini. Grande attenzione e massimo adeguamento e potenziamento verranno dedicati alla pista di atterraggio per elicotteri, sia a fini di protezione civile che di assistenza sanitaria. Infine, essendo considerato dall'Amministrazione di importanza fondamentale per il futuro del territorio, verrà riprogettato il nuovo Piano Regolatore Generale (PRG) e verrà curato al massimo il Piano Particolareggiato del centro storico (PPCS), specie nella zona del Castello. Ma per la cura e la sistemazione/valorizzazione di tutto il centro storico, a partire da ogni angolo, da Piazza del Popolo al resto della Peschici antica, con tutta probabilità verrà indetto un concorso di idee da cui possono essere tratte indicazioni per il nostro “monumento” paese più bello e conosciuto maggiormente caratterizzato, più caldo e più vivibile.

E', dunque, intenzione dell'Amministrazione attuare interventi per il generale recupero e valorizzazione del Centro Storico, sia da un punto di vista turistico che abitativo. In estate tale luogo, però, deve prestarsi a particolari eccezioni e tolleranze, anche se queste devono essere ben studiate, meditate e coniugate, per cui si chiede collaborazione e comprensione anche per l'ospitalità soprattutto del turismo. Sappiamo tutti che si fanno sacrifici per organizzarsi per l’inverno e per il lavoro molti si sacrificano il periodo più magico dell’anno senza poter partecipare al benessere del mare e del sole dei giomi caldi dell’anno. Per cui è bene far sognare Peschici specie in estate, con le dovute cautele e spirito educativo e di giusto rispetto. Ma l'Amministrazione è consapevole che dovrà migliorare tutto il paese. Tutti gli angoli di Peschici verranno considerati. E' intenzione dell'Amministrazione valorizzate e rendere produttivo, oltre che curare, ogni zona del paese affinché il paese non venga trascurato come ai vecchi tempi del turismo di splendore e quando Peschici era la capitale del turismo, prima dell'isolamento e lo sviluppo forsennato dei residence lungo la costa, appannaggio del paese, troppo per un paese che dovrebbe essere considerato turistico ma privo di smalto, di lucentezza e di efficienza dovuta.

Particolare attenzione verrà rivolta alla disponibilità dei parcheggi e alla realizzazìone di aree verdi allrezzate, idonee all'aggregazione e atte ai miglioramento della vivibilità locale. Favorire, dunque, la realizzazione di luoghi piacevoli ed accoglienti. Per vivere meglio a Peschici è inoltre indispensabile fornire ai cittadini una rete di viabilità più modema ed adeguata. Sarà perciò migliorata la viabilità e sistemate le strade. Inoltre, verranno potenziati i trasporti, i collegamenti, i servizi, fondamentali per l'esatta politica dell'ape, coniata appositamente dalla Lista che verte sul movimento, la partecipazione e l'interscambio e potenziamento, capitalizzazione, sinergetico o il fenomeno attivo delle sinergie. Altrettanto fondamentale è, come è stato già accennato, la cura dell'aspetto del paese, che dev'essere adeguato a quello di una città che aspira a divenire polo di attrazione turistica regionale, nazionale ed internazionale. Particolare attenzione sarà data alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade cittadine e delle frazioni, allo scopo di effettuare un maquillage della zona urbana e, per altro verso, di operare una ricucitura del tessuto extraurbano con l'area cittadina più allargata.

L'estesa area comunale, composta per lo più di frazioni e aree residenziali, dovrà essere curata ed ammodernata attraverso interventi di asfaltatura e di depolverizzazione o pulitura delle principali strade di collegamento tra frazioni e tra periferia e centro del paese. A cuore sarà l'attenzione, la cura, la pulitura ed i servizi verso il più importante luogo del paese, sacro ed intramontabile, quale il cimitero cittadino. Verranno affrontati insieme le problematiche ed i disagi che affliggono l'onore ed il rispetto dei nostri cari e rendono la testimonianza dell'essere ulteriomente infelice per le tante mancanze e trascuratezze. Verrà esaminato ed affrontato ogni tema o problema che se risolto possa riportare un po' di luce laddove nel buio della notte giacciono i nostri affetti, custoditi i nostri sentimenti. e riposano i nostri avi. Procedere inoltre alla scelta dei nuovi custodi del Campo Santo, che abbiano a contribuire a rendere il medesimo luogo degno di decoro, di rispetto e che sia meta del ricordo e non di abbandono.

lnoltre, sulla base delle risorse e dei finanziamenti disponibili, è intenzione della presente Lista valorizzare ulteriormente il patrimonio monumentale e culturale di Peschici. Grande attenzione verrà dedicata ai principali tesori del nostro tenitorio che testimoniano il passato del nostro paese ma che anche rappresentano opportunità importanti per il presente ed il futuro di Peschici (turismo, utilizzo per scopi culturali). Si avvieranno discorsi seri e si inizieramo progetti specifici atti alla valorizzazione, al recupero ed alla fruibilità ed utilità di quanto riguarda la Storia di Peschici. Nel rispetto di ognuno nei propri ruoli si procederà al confronto ed alla collaborazione e ritorno di immagine e di utilità in merito ai temi ed ai beni che vanno dai Castelli, Torri, Chiese, Caverne, Siti archeologici, Abazie, Monumenti e Simboli dell’identità del paese Peschici, anche in un contesto censitoriale e di raccolta di tutto quanto rappresenta e rappresenterà il contenuto materiale e documentale dell'Archivio storico locale.

= L'Economia comunale e delle imprese.
Uno dei principali obiettivi che la Lista si pone è quello di pervenire ad una quanto più possibile reale equità fiscale anche a livello locale. Sarà incrementato il controllo all'evasione dei tributi. Tali tributi costituiscono - e ancor più in futuro costituiranno - uno dei prìncipali mezzi di finanziamento per le realizzazioni e i servizi che il Comune si prefigge di fornire al paese. Un'altra fonte per reperire risorse è quella di prevedere l'ottimizzazione di alcuni costi di esercizio come nel rispamio di gestione dell’illuminazione pubblica o nel riscaldamento degli immobili di proprietà, secondo quanto riportato più estesamente nella sezione Ambiente, considerando i1 ricorso all'energia alternativa come rilevante fonte di finanziamento. E' opportuno realizzare una posizione di “sentinella” all’interno dell'organizzazione comunale, che sia pronta a recepire e trasmettere ai servizi preposti e all'Amministrazione tutte le opportunità di finanziamento disponibili per progetti provenienti da Regione, Unione Europea, Provincia.

E' inoltre indispensabile introdurre il Controllo di Gestione per il controllo, appunto, delle attività comunali e dell'oculato utilizzo delle risorse a disposizione. Si migliorerà l'utilizzo del patrimonio immobiliare comunale che, prima di tutto, dovrà essere pienamente conosciuto nella sua esatta entità, cosa finora mai realizzata e che permetterà una gestione consapevole ed oculata delle proprietà. Verrà acquistato un software specifico che conterrà tutto il patrimonio e le cui informazioni saranno disponibili per i diversi settori comunali, come le opere pubbliche e la Ragioneria.

Per il commercio gli interventi devono orientarsi per lo più al miglioramento delle condizioni generali di vivibilità della città e del centro ed al miglioramento dell'offerta complessiva. Veranno erogati, laddove è possibile, incentivi all'investimento e alla promozione dei prodotti locali, sia per il commercio che per l'artigianato e l'imprenditoria giovanile. Verrà promossa e incentivata l'agricoltura di quaÌità, per la produzione di prodotti tipici e biologici. Sarà inoltre di fondamentale importanza ascoltare le esigenze specifiche delle imprese, piccole, medie e grandi, e supportarle attraverso infrastrutture e servizi, il contatto con la società civile, da cui si vogliono recepire indicazioni e stimoli, verranno realizzate anche consulte di settore (commercianti, artigiani, industriali, agricoltori, operatori turistici). Forte impulso verrà dato al turismo. Ma sarà incentivato il turismo culturale, rurale, escursionistico, naturalistico, religioso, sportivo, scolastico ed enogastronomico e cosi via.

Le infrastrutture relative alla recettività dovranno essere aiutate e potenziate e supportate in un costante cammino verso la diversificazione e la ricerca della qualità. A tal fine, si intende organizzare sessioni formative e forum per gli operatori, anche direttamente sul Comune. Verrà potenziato il servizio di accoglienza turistica (IAT) espletato con 1'ausilio della Pro Loco e verrà evidenziata una Sede piu adeguata per le attività previste. La promozione del territorio dev'essere un compito sempre attuale ed espletato nel modo migliore possibile. E' indispensabile, anche ai fini promozionali del territorio, la pianificazione annuale delle manifestazioni e degli eventi locali (fiere, spettacoli, ecc.). Incentivare la permanenza prolungata dei turisti sul nostro territorio. Far conoscere Peschici, la sua storia e la sua cultura il più possibile, anche all'estero. Verrà inoltre realizzata una segnaletica sia stradaie che pedonale, di supporto alle attività turistiche del paese e del territorio. Verrà potenziato il servizio che si occupa della domanda e offerta di lavoro locale, in collaborazione con i vari Enti, come Regione, Provincia ecc..

= La Qualità della vita
La centralità della presa in carico della persona e la necessità di garantire servizi fruibili in tutto il nostro territorio alle fasce più deboli è l’idea che farà da guida all'azione dell'Amministrazione per migliorare la qualità della vita dei cittadini. Le peculiarità del paese sono la dispersione della popolazione e le difflcoltà di accesso ai servizi, oltre all’inefficienza o inesistenza degli stessi. Tutto questo rende pressante la necessità di garantire servizi territoriali che possano indurre, sia nella realtà oggettiva che in quella percepita dalla popolazione, senso di sicurezza e tutela. Quindi verrà potenziato il Servizio di assistenza domiciliare (SAD) orientandolo verso le persone più fragili: gli anziani soli, i diversamente abili, i malati.

Si darà vita ad una effettiva integrazione tra assistenza sociale e quella sanitaria, insieme all'Asur, che porterà a lavorare in simbiosi coloro che si occupano di sanità con l'apparato sociale del Comune a tutto vantaggio degli utenti. Anche in quest'ottica, in collaborazione con associazioni operanti sul territorio, si organizzeranno corsi per badanti ed altre figure necessarie per l'assistenza soprattutto di carattere familiare. L'obiettivo generale è quello di creare personale professionale in grado di supportare le famigÌie con una persona anziana, con persone disabili o con bambini piccoli e gli anziani che vivono da soli.

L'Amministrazione Comunale, nell’interesse dei cittadini. dovrà inserirsi nella rete socio-assistenziale regionale aderendo a progetti sia in sede di Comunità Montana-Ambito Territoriale sia con la Provincia (118 sociale). Si porrà grande attenzione al Presidio di primo pronto intervento del 118. Si studierà la possibilità e fattibilità di realizzare una Casa di Riposo per gli anziani. Vedere di realizzare un luogo-struttura per assisterli ed accoglierli, o quantomeno che permetta loro di non essere abbandonati, e di socializzare. Una Casa di Riposo o Centro nella versione di community welfare. Il patrimonio culturale disponibile verrà reso maggiormente fiuibile, anche con il ricorso a lavoratori socialmente utili adeguatamente formati ed iniziative varie.

Nelle principali strutture comunali verranno realizzati. laboratori didattici per l'approfondimento delle conoscenze e l'acquisizione di competenze da parte di giovani e studenti. Investire sul patrimonio culturale significa qualifìcare il paese, riconoscendogli un potenziale in ricchezza architettonica, produzione artistica e artigianale, eredità culturale che diventano non solo il motore dello sviluppo di nuove conoscenze, di nuovi modi per comunicare e conoscere adeguati ai nostri giomi, ma anche dello sviluppo economico e sociale, creando occasioni di lavoro e favorendo la crescita di una ‘azienda’ culturale capace di competere sul mercato economico e delle idee. Ai musei e alle attività museali sarà dato il giusto risalto attraverso pronte campagne promozionali. Particolare attenzione e dedizione verranno rivolte agli archivi culturali e delle tradizioni. Per stimolare le attività degli artisti locali e la formazione di nuovi, verrà messo a disposizione uno spazio espositivo e di studio che verà gestito autonomamente. Come pure verranno messi nelle condizioni migliori per esprimersi tutti gli artisti che faranno onore a Peschici.

Quanto alle iniziative culturali si studieranno e si promuoveratmo speciali incontri e manifestazioni, occasioni importanti, di promozione delle bellezze della zona. Inoltre si darà il giusto risalto ai luoghi e agli angoli storico-artistici-paesaggistici del paese e delle frazioni, rendendoli vivi, approntando eventi musicali, teatrali, storici, artistici, che rendano vivace la vita del nostro Comune, adatti, comunque, a soddisfare le aspettative di un'utenza vasta e multiforme che - pur senza rinunciare alla qualità - sappiano coinvolgere il paese e i suoi ospiti. Peschici deve diventare come una delle capitali del turismo. Sarebbe bello realizzare anche una sala polifunzionale dello spettacolo o un anfiteatro, scenario di numerose attività, quali: spettacoli per grandi e piccoli, laboratori di prosa, sala musicale, laboratori educativo-didattici quando serva un adeguato spazio, convegni, proiezioni. Quanto agli spazi, conservare, preservare o realizzare piazze o piazzette, e liberare quelle occupate o rese inagibili. Anche la sala consiliare o spazi-stanze e simili comunali potrebbero essere utilizzati all'occorrenza, anche nei periodi invernali, per lo svolgimento di importanti occasioni culturali. didattiche e di comunicazione.

La biblioteca, luogo privilegiato di cultura, si predisporrà ad essere centro di aggregazione e proposizione di iniziative qualificanti, “Circolo delle Idee”, ma anche promotrice della storia cittadina, attraverso la valorizzazione del fondo antico e dell'archivio storico. In essa troverà sede la mediateca comunale che sarà il nucleo centrale delle attività per la salvaguardia della memoria storica e sociale del paese. Nella stessa struttura, che potrà essere ampliata specie quando I'ITT verrà trasferito a realizzazione delle nuove Scuole Superiori, verranno tenuti, per necessità, anche corsi di formazione e di approfondimento, stage storico-artistici, del paesaggio e di tutela ambientale. La biblioteca va potenziata nel miglior modo possibile e resa di qualità, confortevole e ben attrezzata e arredata.

L'orario dovrebbe essere reso più ampio e potenziato nei turni di lavoro del personale, in modo di dare più servizi ai cittadini. In inverno, per esempio, potrebbe essere un luogo capace, idoneo, a raccogliere più giovani e ragazzi e strapparli dalla strada, dalla frustrazione e dalla noia. Una biblioteca ricca di strumenti didattici e di formazione senz'altro potrebbe essere un luogo interessante, accattivante, e pieno di fascino. Centro di lettura, di ascolto, d'incontro. L'inverno il nostro paese è privo di tutto, triste e spento. Una bella ed attrezzata biblioteca, per di più aperta la maggior parte delle ore della giornata e la sera potrebbe risolvere i1 problema della desolazione. E' una forma di assistenza e di servizio formativo continuato e sempre presente. Indispensabile per la fruibilità del paese è creare sinergie fra territorio e cultura attraverso una esposizione dell'offèrta e una recettività permanente.

Tutti gli interventi previsti e più in generale quelli che possano coinvolgere la maggioranza delle persone, saranno comunque comunicati, vagliati e discussi all'interno di una Commissione per la qualità della vita che sarà il condensato di altri organismi di partecipazione e luogo privilegiato per la costruzione di un paese veramente a misura d'uomo. La commissione dovrà tenere sotto costante controllo anche la qualità di alcuni indicatori oggettivi fondamentali (come la qualità dell'aria, delle acque, ecc.) e dovrà propore interventi concreti per migliorare la vita di tutti e perciò di ciascuno. Quanto all'aspetto generale della sicurezza delle persone, particolare attenzione sarà rivolta alla riorganizzazione del corpo della Polizia Municipale attualmente in condizioni di sofferenza, con la razionalizzazione delle sue molteplici funzioni e la più stretta correlazione con gli altri settori comunali che si occupano di gestione del territorio e delle attività delle persone, per una più coerente risposta ai bisogni dei cittadini.

= La Struttura comunale
Il Comune è una delle più grandi “aziende” della città e fornisce alcuni servizi in regime di sostanziale monopolio. L'ente deve perciò diventare flessibile ed avere la capacità di rispondere immediatamente ai continui cambiamenti che si succedono nel corso degli anni. E' perciò necessario modernizzare l'organizzazione puntando sulla conoscenza e quindi sulla revisione dei processi e sulla loro razionalizzazione, invece che sulla sterile attuazione dei procedimenti, considerando costantemente come centrale la figura del cittadino-persona. Occorre in ogni caso rivedere le modalità di erogazione dei servizi in base ad una rigorosa pianificazione economica e progettuale, con il controllo dei risultati della gestione e della strategia intrapresa. Saranno necessariamente introdotte, di conseguenza, nel rigoroso rispetto delle possibilìtà offerte dalle norme contrattuali, differenziazioni all’interno del personale dipendente in funzione del contributo che i singoli daranno alla modernizzazione dell'organizzazione e dell'orientamento della struttura alle esigenze della collettività.

Visto perciò che la volontà che permea queste linee programmatiche è quella di mettere al centro dell'azione del Comune la persona, sia come fruitore dei servizi che come ‘azionista’ dell'azienda in condizione di parità sostanziale con la pubblica amministrazione, tutto ciò non potrà mai essere realizzato se non con l’indispensabile collaborazione proprio delle persone che fanno parte dell'organizzazione le quali costituiscono uno dei patrimoni - senz'altro tra i piu importanti - di cui il Comune dispone. Anche questo patrimonio deve essere valorizzato e va arricchito di nuovi stimoli, di nuovi entusiasmi, e va ancor più orientato alla ricerca del costante miglioramento dea qualità della vita di ognuno.


PRIORITA' DEL PROGRAMMA DELLA LISTA “PER UN PAESE MIGLIORE - NUOVA PESCHICI”

1. Pubblicità, trasparenza, e documentazione, dibattiti dei Consigli comunali;
2. Riduzione aliquote Imu e se possibile eliminazione totale
3. Istituzione, rìpristino, funzioni, e caratteristiche dell'Ufficio del Collocamento al Lavoro, e relativo albo-registro dei lavoratori disponibì1i o disoccupati. Tutela dei Lavoratori
4. Completamento delle Opere Pubbliche iniziate ed impegno per la progettazione e realizzazìone di quelle necessarie e mancanti sul territorio;
5. Casa struttura per la Cura ed il Ricovero di Cittadini emarginati e degli anziani bisognosi, cioè senza adeguata protezione ed assistenza. Potenziamento nei mezzi e nelle strutture di Assistenza Socìale e più efficienza anche in termini di prevenzione ed interventi
6. Tutela dell'Ambiente, della Salute e del Territorio
7. Più efficienza e produzione nella P.A. Fare in modo che la Macchina della
Pubblica Amministrazione nel suo complesso funzioni meglio e produca Beni e Ricavi per il Pubblico e la Collettività
8. Incentivare, favorire e realizzare Servizi pubblici e privati
9. Amministare con giudizio e saggezza i conti pubblici. Tenere sotto controllo i Conti e le Casse della Pubblica Amministrazione e rendere conto al paese delle somme incassate e spese. Pubblicità e trasparenza
10. Realizzare, favorire, incentivare, il Centro di documentazione delle storie e delle tadizioni di Peschici. Potenzìare la Cultura di Peschici. Fare in modo che ogni cosa che abbia valore e riguardi Peschici sia ben custodita, conservata, o recuperata
11. Organizzare e favorire eventi utili per la Vita, la Pubblicità e la Crescita di Peschici
12. Se fattibile e possibile realizzare sistemi di collegamenti per partecipare ad eventi e creare eventi. Idea di Megaschermo per i collegamenti video con il Mondo. Una specie di fìnestra sul Mondo, che ci pemetta di attingere e di dare informazioni dirette e pemetta ai Cittadini oltre che di conoscere anche partecipare ai fatti della Vita. Si possono seguire per esempio i Concerti etc. etc. in piazza in modo economico
13. Affrontare in modo deciso ed anche responsabile la questione Calena. L'Oblio offende e dispiace a tutti
14. Abbellire, migliorare, organizzare, rendere più efficiente ed attrezzato, oltre che curato iì paese di Peschici; cura, pulizia, manutenzione, ripristini, restauri, giardinaggio o cura del verde pubblico; favorire la nascita di angoli
caratteristici e suggestivi anche con l'invogliare a mettere fiori, per la fioritura, appunto, e lo splendore della finezza della nostra terra
15. Risolvere e prevenire disagi e dissesti da allagamenti. migliorare strade e marciapiedi, e risolvere il problema della mancanza di idonee strutture di contenimento e di canalizzazjone delle acque piovane
16. Collegamenti e migliorie dei trasporli in Peschici e per Peschici
17. Liberare e migliorare la Villa comunale. Riconsiderarla e renderla più comoda e bella
18. Fare attenzione alla Sicurezza delle Strade e migliorare oltre alla viabilità anche le curve pericolose per renderle meno insidiose e meno rischiose lungo i tratti dei principali raccordi al paese
19. Illuminare bivi e incroci pericolosi, sia per evitare incidenti e pericoli ed anche per illuminare le ìnsegne per i turisti e per Ie strutture economiche
Alberghiere
20. Prendere in esame idee e progetti per il potenziamento del prestigio ed il miglioramento di Peschici ed anche le Istituzioni Pubbliche. Per esempio
cercare di realizzare nuovi presidi o nuove strutture utili per le Forze dell'Ordine, la Protezione Civile, la Marina, etc.
21. Armonizzare il paese, facendo tutto il possibile per integrare e far interagire al meglio ogni angolo turistico di Peschici. Oggi abbiamo molte zone del paese emargìnate e penalizzate per dìmenticanza e trascuratezza dell’istituzione Peschici, e così sono in degrado senza adeguate cure e senza servizi, per cui è necessario intervenire
22. Disincentivare abusi e premiare invece le forme corrette di vivere civile. Educazione Civica e per il rispetto delle regole. Aiutare il più possibile le persone corrette, stigmatizzando modi di agire virtuosi e giusti, e scoraggiare i modi sbagliati, anche con deterrenti, per evitare f'orme varie di degrado e di imbarbarimento sociale
23. Creare e tutelare spazi pubblici. Aiutare i ragazzi a crescere sani e nel rispetto delle regole civiche e sociali. Creare e favorire entusiasmi socioculturali, di crescita e di fomazione
24. Promuovere le ricchezze umane e del territorio. Favorire iniziative miranti a portare valori ovunque per la gratificazione ed apprezzamento della nostra Terra
25. Prestare attenzione speciale alle Ricorrenze e agli Eventì della Memoria e della nostra Storia, locale e nazionale, organizzando all'occorrenza appuntamenti e rievocazioni. Attenzione e Cura alle Feste Popolari e di importanza patronale e religiosa
26. Aiutare a crescere la Cultura, lo Sport e simili, per l'evoluzione e l'integrazione sociale;
27. Istituire l'Ufficio Reclami e Segnalazioni presso il Comune, per intavolare un rapporto di fìducia e collaborazione fra Cittadini e Municipio, e per eventuali miglioramenti e rimedi;
28. Produrre fonti di energie e di Sviluppo energetico, per esempio dotare le strutture pubbliche di impianti per l'approvvigionamento delle Energie come lo sfruttamento dell'energia solare e fonti alternative
29. Munire il paese se possibile anche di vigilanza urbana notturna con dotazione anche di telecamere da affiancare alle altre forze dell'ordine
30. Fregiarsi del marchio di qualità puntando sull'Efficienza del nostro Comune o Sistema di paese e scongiurare il più possibile disagi e disfunzionì, a partire dalle strutture pubbliche e di necessità pubblica
31. Allungare il più possibile la stagione estiva e favorire il più possibile ìl lavoro
32. Pagare e far pagare meno tasse se per il Comune sia possibile in modo da favorire sviluppo e lavore, e per incentivare attività utili e produttive
33. La Lista è d'accordo a riconoscere nella figura del Sindaco la facoltà e il potere di nominare assessori esterni se le condizioni e le necessità lo richiedano; quindi anche se scelti tra persone non eletti consiglieri comunali, per rendere il Governo del paese piu competente, più preparato e più efficiente.


I componenti della lista:
Antonio Guerra (candidato sindaco)
- Celejewska Karzyna Jolanta
- Cipriano Matteo
- De Noia Maria Giovanna
- Di Milo Barbara
- Giarrussso Giuseppe
- Moncullo Domenico
- Sacco Mario

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

-- 01/05/2013 -- 20:44:42 -- ANTONIO

RIENTRANO NEL PROGRAMMA, ANCHE SE NON SPECIFICATI, LA CURA ED IL RESTAURO DELLE TORRI SARACENE ED I TRABUCCHI, MENZIONATI DURANTE INCONTRI PUBBLICI, COMIZI, OCCASIONALI, FATTI PRIMA DEL DEPOSITO DEL PROGRAMMA. MI SCUSO PER NON AVERLI MENZIONATI DIRETTAMENTE NEL DOCUMENTO. IL CANDIDATO SINDACO SARA' ATTENTO A TUTTO!

-- 02/05/2013 -- 11:55:17 -- ANTONIO

LA LISTA CIVICA, INOLTRE, SEPPURE CIVICA COINVOLGE LA POLITICA NEL SUO INSIEME, AI LIVELLI ALTI ED ISTITUZIONALI. POLITICAMENTE E' FORTE! Perche' la vera Politica non ha padroni! Ma Collaboratori. Attenti ai colori, ed i richiami tipo allodole. Gli avversari politici sono avvisati....! TONINO GUERRA

-- 02/05/2013 -- 12:00:15 -- ANTONIO

STIAMO COSTRUIRE IL NUOVO....!

-- 02/05/2013 -- 12:01:31 -- ANTONIO

STIAMO COSTRUENDO IL NUOVO.....! TONINO GUERRA SENZA METTERE DA PARTE L'ESPERIENZA...!

-- 02/05/2013 -- 12:06:21 -- ANTONIO

.....Mentre i colori della Lista Nuova Peschici sono i colori del coivolgimento delle forze politiche varie, ed oltre AI COLORI dell'arcobaleno CONTIENE anche quelli della PRIMAVERA! DELLA PRIMAVERA PESCHICIANA! TONINO GUERRA va oltre il vecchio, anzi, partendo dall'antico, che è cosa diversa, da ciò che è superato, è intenzionato a condurre il paese verso una nuova mentalità e verso il FUTURO. Specie e data la situazione di inciucio generale e nazionale. Oltre che locale....!

-- 02/05/2013 -- 12:14:53 -- ANTONIO

L'imperativo è: ANDARE AVANTI, E SUPERARE VECCHIE LOGICHE E VECCHI STECCATI.....! LASCIARE ALLA LORO POCHEZZA I VECCHI SCHEMI. E' NECESSARIO IL N U O V O !

-- 02/05/2013 -- 12:38:12 -- ANTONIO

Inoltre, non mancano agganci! La lista è dotata, come dire, di ganci ed agganci, sia politici che istituzionali; ed all'occorrenza saprà farsi valere. La Lista è però impegnata a fare vera politica, quella cioè che veramente manca. perchè la mancanza di vera politica genera l'antipolitica e lascia il posto al degrado civile, politico, e sociale. Come dire, chi è responsabile dell'assenza della politica accusa chi protesta di essere nocivo alla politica e causa dei mali causati dalla mancanza della politica stessa. Si parla per convenienza di sola protesta ed invece non si dice che insieme alla protesta vi è spesso anche la proposta (programmi ed idee innovativi e risolutivi). Dunque, oltre alla protesta vi è la proposta ed anche le soluzioni degli stessi mali che affliggono il paese.

-- 04/05/2013 -- 18:54:38 -- ANTONIO

La Lista prossimamente sarà a disposizione dei Cittadini per chiarimenti e quant'altro è necessario sapere. La stessa stà lavorando. I Candidati verranno al più presto presentati al paese. Trattasi di persone semplici e genuine ed anche preparate. Soprattutto nuove al pubblico. Stiamo lavorando con umiltà e coraggio. Il Candidato Sindaco ANTONIO GUERRA

-- 04/05/2013 -- 19:09:52 -- ANTONIO

LA LISTA NUOVA PESCHICI - PER UN PAESE MIGLIORE Coglie l'occasione per Salutare tutti i Cittadini ed il Paese.

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 408

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.