Testa

 Oggi è :  20/10/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

23/04/2013

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

LIBETTA E PAPAGNA: ECCELLENZE GARGANICHE

Clicca per Ingrandire Il Conservatorio di Rodi Garganico (sede staccata del “Giordano” di Foggia) è una realtà che dal 1980, anno della sua istituzione, ha compiuto passi da gigante. Le prime classi furono: pianoforte, violino, violoncello e da subito gli venne affiancata la scuola media annessa. Oggi è praticamente grande quanto un Conservatorio di provincia, infatti vi sono oltre trecento allievi, cinquantadue docenti corsi attivi: armonia e contrappunto, canto, chitarra, clarinetto, contrabbasso, corno, didattica della musica, flauto, piano.

Dopo cinque anni di assenza, l'Associazione musicale “Officina delle Muse” di Ischitella ha organizzato un concorso, al quale si sono iscritti più di 450 allievi, articolato in due sezioni: una per le scuole medie a indirizzo musicale, l'altra dedicata a tutte le categorie d'età. Hanno partecipato le scuole: Istituto comprensivo “Libetta” di Peschici (vincitore della sezione orchestre), Scuola media “Dante Alighieri” di Lucera, Istituto comprensivo di Pian del Bruscolo di Tavullia (Pesaro), Scuola Media “Dante Alighieri” di Lucera, “Galileo Galilei” di Pezze di Greco (Brindisi), Scuola Media “Ettore Fieramosca” di Barletta, Istituto comprensivo “Perotto-Orsini” di Manfredonia, Scuola Media “Murialdo” di Foggia, scuola "Beato Padre Pio" di San Severo e “Alfieri” di Foggia.

La commissione giudicante era composta da: direttore Artistico Peppino Spagnoli, Michele Castelluccia, Matteo Bevilacqua, Michele Milone, Matteo Grifa, Ma¬rina Marino, Teresa Salvemini, Giovanni Battista Iacovone. Vincitori assoluti della manifestazione e del concerto offerto dall'Amministrazione comunale di Rodi Garganico sono risultati ex aequo: il sassofonista Marco Mancini di Foggia e il pianista Pietro Papagna di San Marco in Lamis (vecchia conoscenza dei musicofili peschiciani - foto 1 sotto; ndr). Il gruppo di fiati “Melos”, diretto da Michele Castelluccia, ha concluso nell'auditorium del conservatorio la prima edizione della rassegna concertistica denominata “I concerti di primavera”. Il ciclo di concerti tenuti ha visto esibirsi docenti e allievi della stessa istituzione con la partecipazione in alcuni casi anche di orchestre formate da studenti.

Francesco Mastropaolo

 GdM

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 430

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.