Testa

 Oggi è :  13/04/2024

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

19/04/2013

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

OASI LAGO SALSO: FIAT LUX

Clicca per Ingrandire “Al massimo entro una settimana-dieci giorni provvederemo a riattivare la fornitura di energia elettrica all'Oasi Lago Salso”. Questo l'impegno che il presidente del Parco Nazionale del Gargano, Stefano Pecorella aveva ricevuto telefonicamente dai massimi vertici dell'Enel, subito dopo averli contattati e sollecitati per una immediata risoluzione del problema all'indomani del furto dei cavi della linea elettrica.

“Questa mattina (19 aprile per chi legge; ndr) - afferma Pecorella - ho ricevuto una telefonata di conferma di quanto mi era stato comunicato in precedenza e devo prendere atto che l'Enel ha mantenuto pienamente fede agli impegni assunti. Quindi entro questa mattina, o al massimo nella giornata di domani, mi è stato comunicato che sarà riattivata la fornitura di corrente all'oasi naturalistica del Parco Nazionale del Gargano, che consentirà di salvare tutte le specie presenti negli acquari del centro visite, oltre alle derrate alimentari per animali e cicogne della stessa oasi.

“Sarà ridata luce - prosegue - anche al nuovo presidio della forestale, per il quale il Parco tanto si è impegnato, coinvolgendo non soltanto i vertici provinciali e regionali della forestale ma anche quelli nazionali. Comunque, anche se in forma preventiva, il Parco era in procinto di trasferire diversi gruppi elettrogeni nell'Oasi al fine di sopperire alla momentanea difficoltà di approvvigionamento di energia.”

Vincenzo Rizzi, presidente del Centro Studi Naturalistici, dichiara: “Esprimo vivo compiacimento e ringrazio l’Enel per il tempestivo intervento che in un primo momento, per alcune informazioni evidentemente sbagliate, era stato prospettato non si potesse realizzare prima di qualche mese. Ringrazio altresì il presidente del Parco che, senza clamori di cronaca e sterili invettive, si è impegnato per la concreta soluzione del problema. Rinnovo la fiducia, mai discussa, nei confronti dell’Ente Parco, interlocutore affidabile e fattivo circa le azioni che insieme si stanno realizzando per la tutela e conservazione del patrimonio ambientale su tutto il Gargano e non solo dell’Oasi Lago Salso.”

“Auspico - conclude Pecorella - che il protocollo d’intesa siglato con l’Enel possa essere concretamente attuato dopo evidenti difficoltà non imputabili a nessuno. In tal modo le cicogne dell’Oasi Lago Salso non avranno più timori di essere folgorate dai cavi della corrente elettrica nel loro passaggio sull’oasi.”



 Ufficio Stampa Parco del Gargano (foto centrostudinatura.it)

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 3880

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.