Testa

 Oggi è :  22/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

30/03/2013

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

DAGLI ECCITATI ALLO SFASCIACARROZZE

Clicca per Ingrandire Buona Pasqua! L'epopea di Vico del Gargano si avvia a chiudere mestamente, e disonorevolmente, la parabola della vita cittadina. Di fronte a un percorso complesso, incerto e pieno di ostacoli, invece di aprirsi a soluzioni nuove, vive, capaci e inedite, si affida ancora una volta a soluzioni pasticciate, oscure, compromissorie e privatistiche. Il maleodorante inciucio cucito da Pd, PdL, UdC, UDIcappa ricaccia Vico nella pietosa pratica del voto a pacchetti, quello di scambio, quello privato, quello dei questuanti, quello dei familiari e così, via via, indietro fino ai migliori ultimi quarant'anni. C'è solo da scegliere il periodo migliore.

Cose da far riscrivere la storia di Vico che passa dagli Eccitati agli sfasciacarrozze. Da qui la sacrosanta rivolta nel Partito Democratico e le dimissioni di Michelina Simone che, giustamente, pone una riflessione di sostanza sugli ultimi passaggi della triste vicenda Amicarelli: quello che non si è voluto fare, alla luce del sole, per evitare lo scioglimento del Consiglio comunale, e trascinare la popolazione a nuove elezioni, lo si sta facendo nel chiuso di quattro muri, sotto la regia di un ciambellano, lontano da ogni confronto e libero dibattito.

Il mandato esplorativo, ultimissima invenzione di menti raffinate, sa tanto di presa per i fondelli, la stessa raccontata dal Vecchio Testamento che fa girare a vuoto per ben quarant'anni il popolo di Israele per attraversare un deserto che in bicicletta si attraversa in due giorni. Quanti anni dovrà girare a vuoto il popolo di Vico del Gargano per raggiungere un'amministrazione decorosa e senza sfasciacarrozze?

Qualcosa si sta muovendo. I pensieri liberi incominciano a riflettere sulle sorti di questo sfortunato paese. Quelli del Movimento 5 Stelle, quelli della sinistra libera e sparsa, diversi liberi professionisti, i giovani coalizzati intorno a “Vico Progetto Comune”, singoli cittadini che s'interrogano sul deficit di rappresentanza che ha colpito il paese, rappresentano una prima risposta alla palese, cronica e manifesta deficienza dei partiti consolidati e al loro oscuro lavorio.

Michele Angelicchio

 Redazione (foto bastardidentro.it)

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1049

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.