Testa

 Oggi è :  21/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

17/03/2013

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

LA DIFFERENZA FRA UOMO E DONNA

Clicca per Ingrandire La personale di Carla Insalata si inaugura il 18 marzo alle 18 e si conclude il 23 al palazzetto dell’Arte - Sala Grigia - di Foggia con dieci opere selezionate dalla produzione dell’Oltre (promozione a cura di Onedujdrei Garganicpeople). In questa personale sono state integrate cinque opere raffiguranti animali colti nella loro piena fierezza e nell’autenticità del loro essere.

La rappresentazione ha il fine di evidenziare la sostanziale differenza dell’essere umano definito Uomo o Donna, soggetto dotato di ragione, consapevole e cosciente delle proprie azioni, in grado di discernere il bene dal male e capace di controllare e dominare gli istinti, trasformandoli in sentimenti di Amore o Odio.

“Da sempre - afferma la pittrice (foto del titolo; ndr) - l’uomo o la donna si legittimano definendosi Maschio o Femmina, termini che rivelano la sostanziale natura di essere animale, rendendo istinti taluni comportamenti naturali e celando la capacità di assumersi le responsabilità”.

Ivana Petrone

 Comunicato stampa

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

-- 17/03/2013 -- 15:56:54 -- vincenzo

Cosa c'entrano gli "istinti naturali" con la "capacità di assumersi responsabilità"? L'assunzione di responsabilità, a parer mio, non ha nulla a che vedere con il genere maschio-femmina; è un fatto di umanità!

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 9374

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.