Testa

 Oggi è :  20/01/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

15/03/2013

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

LA SPERANZA DI CAVARSELA? FARE IMPRESA

Clicca per Ingrandire Venerdì 22 marzo, nel Salone degli Stemmi dell’Episcopio (piazza Duomo 7, ingresso libero) di Matera, avrà luogo alle 18 il Convegno “Fare Impresa per Organizzare la Speranza”. Il Convegno è organizzato dall’Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti - Ucid - Sezione di Matera, in collaborazione con la Caritas diocesana di Matera-Irsina. Relatore Francesco Lenoci, docente di “Metodologie e Determinazioni Quantitative d’Azienda 2” all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Porterà la sua testimonianza Nicola Simone, dirigente Gruppo Marcegaglia spa-Sede di Taranto. Sarà presente Giancarlo Abete, presidente nazionale Ucid. Concluderà i lavori mons. Salvatore Ligorio, Arcivescovo di Matera-Irsina.

La crescita economica non può fare a meno dei giovani e se ciò è vero, è altrettanto vero che i giovani non possono fare a meno della crescita economica. Come ne veniamo fuori in un mondo che, in tante parti fra cui Italia e Area dell’euro, ha smarrito la strada della crescita economica anche a causa delle sempre più scarse opportunità offerte ai giovani di contribuire allo sviluppo economico e sociale con la loro capacità innovativa? Come ne veniamo fuori in un mondo in cui gli antichi valori sono andati giù, in cui il mare ha inghiottito le boe, sicure e galleggianti, cui attraccavamo le imbarcazioni in pericolo?

La risposta - come ha indicato un maestro-testimone, vescovo-poeta, profeta-prossimo Santo, don Tonino Bello - è che non basta più enunciare la speranza: occorre organizzarla. La risposta è che occorre far pervenire tanti messaggi di coraggio e operatività ai giovani capaci di dare vita ad attività imprenditoriali, vale a dire alla punta più avanzata di organizzatori della speranza, per sé e per gli altri. Chi sono i giovani? Sono le persone capaci di coltivare ideali per i quali valga la spesa battersi, a prescindere dal numero degli anni vissuti. Chi è l’imprenditore? È una persona che - sapendo, sapendo fare e facendo sapere - è capace di creare valore aggiunto, tanto valore aggiunto, vedendo quasi sempre il bicchiere mezzo pieno.




 Comunicato stampa

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 3111

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.