Testa

 Oggi è :  04/06/2023

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

14/03/2013

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

FRANCESCO E LA CARITÀ

Clicca per Ingrandire In una elezione c'è chi vince e c'è chi perde, ma non si tratta di vittorie delle persone, bensì delle linee di condotta, specialmente quando in campo c'è innanzitutto la religione e la Fede. Con l'elezione di Francesco hanno vinto la Fede, la Carità, l'Amore e la grande attenzione verso gli ultimi che soffrono, attraverso la Giustizia sociale. Nella omelia di commiato Ratzinger volle chiarire che "la Chiesa non è una entità caritatevole", indicando con chiarezza la propria volontà circa il suo successore, che avrebbe dovuto essere Scola, con il seguito di Comunione e Liberazione. Con sole cinque votazioni l'intero concistoro del Conclave ha smontato l'intera linea di Ratzinger indicando nella Carità uno dei più importanti cardini della Fede in Cristo, Fede che non va intesa come una razionalizzazione della religione, ma come patrimonio individuale come dono di Dio. Saranno sufficienti Carità e Verità che la scelta del nome “Francesco” lascia sperare?

L'ultimo secolo ha dimostrato e confermato, purtroppo, quale e quanta sia la forza del denaro e del grande capitale e insieme quanta e quale sia la debolezza della carità e della verità. Lo conferma la stessa storia del cattolicesimo. Basti pensare alla vicenda del cattolicesimo postconciliare e della Teologia della Liberazione. La paura del comunismo ateo spinse la stessa chiesa cattolica verso il capitalismo più sfrenato, in America latina, con l’alternarsi di dittature, e non solo. Qualcosa del genere è accaduta anche a quei tentativi centristi - le varie democrazie cristiane - che la chiesa cattolica ha sostenuto fino a un certo punto, sempre per paura della sinistra comunista. Una storia che non si può dimenticare, mentre oggi sarà la stessa Chiesa a esortare il grande capitale a ricordarsi dei poveri del mondo, riprendendo i grandi temi di Paolo VI e della “Populorum Progressio”.

Una storia pesante, questa dell'abbraccio fra cattolicesimo e capitalismo. Una storia che riguarda soprattutto l'Africa e l'America latina, ma non solo. Basterà l’elezione di Francesco a far cambiare pagina? Ce lo chiediamo, come ci chiediamo se la grande lezione giunta dal Conclave toccherà cuori e menti dei politici laici, finora legati alle sorti del grande capitale, mortificando il lavoro e con il lavoro le fasce produttive che ne vengono private. Da non confondere Carità cristiana con elemosina. L’elemosina è solo un gesto della mano, il più delle volte anche infastidito; non prevedere com-partecipazione, com-passione, solidarietà; non è neanche un gesto laico di partecipazione e, spesso, diventa anche lesivo dell’amor proprio di chi lo riceve, come nel caso di quella sciagurata social card, elargita ai più poveri, quale compensazione allo scudo fiscale che sanava enormi e illeciti patrimoni, fornendo loro l’anonimato con una modestissima penale, possibilmente concordata fra governo e finanzieri d’assalto.

La carità è l’evoluzione dell’elemosina, perché pianificata e organizzata in senso strutturale e continuativo. Questa differenza viene esaltata nella cultura e nella religione islamica, lì dove l’elemosina diventa uno dei pilastri della fede e viene elaborata nella continuità che assimila l’egoismo del ricco, l’evasione fiscale, il falso in bilancio, la truffa, non solamente nel reato perseguibile dallo Stato, ma anche nel peccato meritevole dello “stigma” generale. La carità venne identificata da Paolo VI quando, nella enciclica “Populorum Progressio”, descrisse gli egoismi del mondo opulento assimilati al peccato sociale e da Giovanni Paolo II che, nel corso della elaborazione della “Centesimus Annus” ebbe a chiedersi: “Come è possibile vivere la fede se non è dato neanche vivere ?”

Rosario Amico Roxas

 MAIL

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 104

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.