Testa

 Oggi è :  25/08/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

24/01/2013

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

“CASA SOLLIEVO DELLA SOFFERENZA RISCHIA IL CRAC”

Clicca per Ingrandire “Mentre Vendola in tutte le piazze italiane si vanta - precisa Angelo Cera, parlamentare e sindaco di San Marco in Lamis - di aver creato un’altra Puglia, è di queste ore la notizia che il primo centro di eccellenza per la ricerca scientifica del Sud, l’Ospedale di Padre Pio, Casa Sollievo della Sofferenza, rischia il crac. A rischio 600 unità lavorative e il taglio dei servizi.

“E’ sconcertante - afferma - come un’intera classe politica abbia dimenticato una parte del territorio pugliese soprattutto in un momento come questo, dove Vendola e i suoi membri della Giunta sono impegnati nella campagna elettorale e l’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza rischia di lanciare un grido di allarme contro un muro. L’economia di questa parte del territorio, già messa in ginocchio dalle sconclusionate scelte di una politica sanitaria regionale tutta sbagliata rischia di perdere ulteriori pezzi.

“Le difficoltà economiche dell’Ospedale di Padre Pio - continua – che, ricordo, ha oltre 57mila ricoveri l’anno, porterebbe alla morte l’intera economia del territorio e dei paesi limitrofi come San Giovanni Rotondo, Manfredonia, San Marco in Lamis, Monte Sant’Angelo e così via. Non servono - conclude, puntando il dito contro i consiglieri regionali foggiani, - etichette tipo quella di essere presidente di una Commissione Sanità quando non si riesce a leggere la sofferenza del proprio territorio. E non serve essere consiglieri regionali, a detta di molti ‘rappresentanti del territorio’ quando si tace su una situazione così importante”.

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

-- 24/01/2013 -- 19:30:03 -- vincenzo

C.S.S. - Come mai l'on A. Cera, sindaco di S.M.L. solo adesso si accorge delle pietose condizioni di questo ospedale? Perché non lo ha fatto in tempi non sospetti, quando, cioé, la Regione cominciò a tagliare posti-letto su posti-letto? Lo fa ora, alla vigilia della campagna elettorale per buttare discredito sulle spalle di Vendola? E' sicuro che conosca tutta la verità sulle sorti traballanti di C.S.S.? Non ha avuto la possibilità di mettere il naso nella gestione di questo ospedale, che fatica a rinnovarsi nelle strutture mentre privilegia i medici come se fossero tutti luminari da non perdere?...

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 963

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.