Testa

 Oggi è :  25/08/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

22/01/2013

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

MONTE CIVITA SOTTO PROTEZIONE

Clicca per Ingrandire Cerimonia ufficiale la mattina del 21 scorso nel Comune di Ischitella per la firma del Protocollo d’intesa relativo a salvaguardia e valorizzazione dei siti archeologici e del patrimonio storico-culturale dell’area Parco. A siglare il documento, che si propone di sviluppare forme di collaborazione fra le parti, il presidente del Parco Nazionale Stefano Pecorella, il sindaco di Ischitella Piero Colecchia e il presidente dell’Associazione culturale “G.P.R. Gruppo Ricerche Puglia” Giuseppe Compagni (foto del titolo, nell’ordine: al centro, a sx, a dx; ndr).

Alla base del protocollo d’intesa c’è la volontà di tutelare, conservare e valorizzare il patrimonio culturale e storico-insediativo del territorio del Comune di Ischitella, contenere e ove possibile arrestare i fenomeni di progressivo degrado, promuovere il turismo culturale e stimolare una nuova occupazione qualificata. Tra le iniziative promosse nel documento il recupero di reperti archeologici di grande interesse situati in musei italiani ed esteri, e la loro riallocazione nel territorio d’origine; la divulgazione di materiali per il coinvolgimento di popolazione e studenti nel recupero dei valori archeologici; l’attivazione di progetti di promozione turistica.

“Il Parco Nazionale del Gargano - dichiara Pecorella - s’impegna a sostenere iniziative di recupero, ricerca e promozione dei beni archeologici con particolare riferimento ai reperti di Monte Civita. Ma dobbiamo assolutamente diventare autonomi e cominciare a progettare interventi utili e sensati anche andando alla ricerca di finanziamenti per la loro realizzazione. In questa mission dobbiamo coinvolgere i nostri validi giovani ai quali va data fiducia e sostegno”.

Nel ringraziare il presidente per l’impegno e l’attenzione ai temi dell’archeologia, il sindaco di Ischitella si augura che il territorio di Monte Civita trovi l’attenzione che merita e in questo contesto riconosce il ruolo del Parco come strumento di crescita per una nuova progettualità sul Gargano, non solo per le tematiche ambientali. “Il Parco da oltre un anno - spiega Pecorella - ha presentato alla Regione Puglia un progetto che ha messo in rete una decina di strutture museali del Gargano. Come Ente abbiamo l’obiettivo di creare e promuovere un’offerta turistica ampia ed eterogenea che rispecchi le caratteristiche del nostro territorio, ed è solo unendo le nostre forze che possiamo riuscire a produrre risultati positivi”.



 Ufficio Stampa Parco del Gargano

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

-- 22/01/2013 -- 22:54:17 -- vincenzo

Quale santo si fece le porte di ferro dopo essere stato derubato in casa? Speriamo che con questo atto si ponga maggiore attenzione a non far portar via quel che forse è ancora rimasto sotto i lecci della zona est (in cima, già circa 20 anni fa, c'erano solo fosse vuote, minuscoli frammenti di ossi e di cocci di terracotta).Avevo fatto visitare il sito ad una neo-laureata con uno dell'Intendenza di Bari: rimase lettera morta (all'epoca, le tombe della zona est ancora non erano state violate).

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1266

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.