Testa

 Oggi è :  23/02/2024

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

18/01/2013

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

ADULTI IN AFFIDO: UNA SOLUZIONE

Clicca per Ingrandire Previsto nel Piano Sociale di Zona l’Avviso per affido adulti con disagio mentale è finalizzato ad assicurare a persone con disabilità mentale e prive di assistenza il sostegno alla vita quotidiana in un contesto relazionale di tipo familiare. L’intervento consiste nell’integrazione di una persona in difficoltà presso una famiglia che viene regolarmente e professionalmente assistita dagli operatori di un’équipe preposta e in cambio dell’ospitalità offerta la stessa riceve un sussidio mensile.

“I programmi di integrazione e inserimento per le persone con disagio mentale - spiega Felice Scirpoli, vicesindaco e assessore con delega alle politiche sociali del Comune di Monte Sant’Angelo - si possono realizzare anche nel contesto di vita ordinario delle persone, sostenute dalla famiglia col supporto della rete dei servizi territoriali e delle risorse del territorio. I bisogni inerenti la salute mentale sono diversificati ed è necessario che si sviluppino nuove modalità di intervento che siano in grado di assumere la presa in carico delle persone sulla base di criteri di promozione dell’autonomia personale e sviluppo delle potenzialità di vita, garantendo la continuità assistenziale sociosanitaria e un sostegno concreto per i nuclei familiari e soggetti collettivi di riferimento”.

Destinatari dell’Avviso sono i nuclei familiari e i soggetti collettivi (associazioni, cooperative sociali, oratori) disponibili ad accogliere in affidamento persone con disagio mentale ‘stabilizzato’ di età non superiore a 50 anni e che abbiano concluso un percorso di cura e riabilitazione, e pertanto possono essere coinvolti in attività di socializzazione e inserimento sociale e lavorativo. I destinatari collettivi (associazioni, oratori…) devono individuare un operatore di riferimento all’interno dell’organizzazione.

Il servizio, a livello sperimentale, dura un anno e si rivolge a cinque persone con disagio mentale. Agli affidatari sarà erogato un contributo, concordato sulla base delle esigenze della persona affidata e secondo le risultanze della fase istruttoria fino a un massimo di 600 euro mensili. I soggetti disponibili ad accogliere in affidamento persone con disagio mentale dovranno presentare istanza su un apposito modulo da richiedere all’Ufficio di Piano - Ufficio Servizi Sociali del Comune di Monte Sant’Angelo (Via Carlo di Durazzo, ex caserma, 0884.565670) - oppure al Centro di Salute Mentale e ai Servizi Sociali dei Comuni dell’Ambito (Manfredonia, Mattinata, Zapponeta).

Non è previsto un termine di scadenza per la presentazione delle domande.
L’Ufficio di Piano procederà alla valutazione delle proposte di candidatura a partire dal 1° febbraio 2013.



  Ufficio Stampa e Comunicazione Comune di Monte Sant'Angelo

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1929

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.