Testa

 Oggi è :  25/08/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

11/01/2013

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

NEWS DALLE COLLINE DAUNE

Clicca per Ingrandire CARLANTINO = In un anno, la raccolta differenziata nel Comune di Carlantino è più che raddoppiata passando dall’11 percento del 2011 al 24 dei 2012. Lo certifica Legambiente Puglia che a fine dicembre ha celebrato un’altra edizione di “I Comuni ricicloni” in collaborazione con Regione Puglia e Anci regionale. L’11 del 2011 era percentuale molto bassa confrontata con la media regionale del 17. Da registrare tuttavia che solo 17 Comuni pugliesi hanno superato il 40. Gli ultimi dati diffusi dalla Regione sono un motivo d’orgoglio per Carlantino e costituiscono un primo e concreto passo verso un ulteriore aumento della quota differenziata dei rifiuti solidi urbani.

“Siamo soddisfatti - dice il sindaco Dino D’Amelio - ma non facciamo salti di gioia. E’ vero che la percentuale è salita ma c’è ancora tanto da lavorare fra mille difficoltà e diversi problemi da risolvere”. Il Comune alla fine dello scorso anno ha presentato alla Regione il progetto comunale per la raccolta differenziata. Il piano punta a realizzare un miglioramento qualitativo e quantitativo del servizio di raccolta a cominciare da una sperimentazione sulla separazione dei rifiuti di tipo organico (il cosiddetto ‘umido’ che costituisce quasi un terzo dei rifiuti solidi urbani) dalle altre tipologie di scarti, da smaltire poi grazie a un piccolo impianto di compostaggio e attraverso l’utilizzo di compostiere domestiche.

In particolare, attraverso la sottoscrizione di un protocollo d’intesa, l’obiettivo è poter realizzare un piccolo impianto di trattamento dei rifiuti organici in modalità anaerobica (digestore) che consenta la produzione di ‘compost’ ma anche di energia elettrica e termica. Una volta che il progetto sarà approvato, si provvederà alla eliminazione di tutti i cassonetti stradali e alla distribuzione, presso tutte le utenze interessate, di materiale informativo e delle attrezzature per il nuovo servizio. Il servizio di raccolta differenziata viene effettuato dal 2010 mediante il ritiro “porta a porta”.


ORSARA DI PUGLIA = Domenica 20 gennaio, alle 17.30, nell’aula consiliare del Comune si terrà una piccola cerimonia in onore del signor Salvatore Cotoia che quel giorno compirà 100 anni. Alla cerimonia, oltre a sindaco Tommaso Lecce, amministratori comunali e parroco del paese, saranno presenti familiari e amici del neocentenario. Salvatore è nato a Orsara il 1913. La sua non è stata un’infanzia facile. Sua madre, Alfonsina, morì quando aveva compiuto da poco il primo anno d’età. lasciando un vuoto incolmabile in Salvatore e negli altri sette figli (due femmine e cinque maschi) di Giuseppe Cotoia. Fu Rocchina, la più grande, a occuparsi della sorellina e dei fratelli più piccoli.

Nato in una famiglia di contadini, Salvatore si è sempre dato da fare lavorando nei campi o come pastore. Ha perduto il padre quando aveva vent’anni e faceva il militare. Il 19 dicembre del 1938, sposò Maria Filomena Cericola. Nell’aprile del 1939, e con sua moglie incinta, dovette partire per la Grecia come soldato per combattere la guerra scatenata da Hitler e dal regime fascista di Mussolini. Mentre era al fronte, nacque il suo primo figlio che poté conoscere solo il 1941, quando ebbe una breve licenza. Finita la guerra, rimase in Grecia con le truppe militari italiane fino all’8 settembre 1943, data dell’armistizio. Prigioniero dei tedeschi, da Belgrado, prima destinazione della prigionia, fu deportato in Germania insieme a moltissimi compagni. Tornato a casa dopo due anni di prigionia, si diede da fare per ottenere dal lavoro quanto era necessario al sostentamento della famiglia.

Dal matrimonio con Maria Filomena Cericola sono nati Giuseppe, Alfonsina e Incoronata. E’ rimasto vedovo il giorno del suo 85° compleanno, il 20 gennaio 1998. Oggi è un nonno molto premuroso coi nipoti, un anziano assolutamente lucido nel ricordare gli avvenimenti della propria vita e nel ringraziare Dio per la gioia di avere accanto i propri figli, i figli dei suoi figli e da qualche tempo anche i figli dei suoi nipoti. “Quella di domenica - dice il sindaco Tommaso Lecce - sarà una bella occasione per celebrare i valori più profondi della nostra comunità. Vogliamo rendere il giusto omaggio a un uomo che ha lavorato e combattuto per tanti anni, superando sofferenze indescrivibili ed enormi difficoltà. I suoi cent’anni sono una lezione importante, perché costituiscono la testimonianza piena e vissuta di un percorso dentro la storia e i valori della nostra gente”.


PIETRAMONTECORVINO = E’ stata completamente bonificata l’area della Pineta Pisciarelli dove entro aprile sorgerà il nuovo parco attrezzato con percorso fitness, zona pic-nic e giochi per i più piccoli. Il perimetro all’interno del quale troveranno spazio il percorso-salute e gli altri servizi per il tempo libero era stato trasformato in una sorta di discarica abusiva. Il lavoro fatto a monte, dunque, ha permesso che l’area in questione fosse candidata a ottenere fondi nell’ambito del Psr (Programma di Sviluppo Rurale - misura 2.2.7 - azione 1 - riqualificazione dei boschi).

Il progetto presentato dal Comune è stato approvato e finanziato dalla Regione Puglia. I lavori per la realizzazione del nuovo parco sono già iniziati. Un’intera collinetta, posta a immediato ridosso del centro storico, diventerà un luogo in cui persone di tutte le età potranno godere il verde, l’acqua delle due fontane preesistenti da restaurare e rendere funzionali, le attrezzature e i servizi implementati nel percorso salute.

Giochi, attrezzature, tavoli e panche da pic-nic saranno realizzati con materiali rispettosi di natura e sistema ecologico della zona boschiva. Il progetto è parte integrante di un più vasto e articolato programma di riqualificazione e implementazione di nuovi servizi. L’obiettivo è creare, per cittadini e visitatori, una continuità e un’integrazione positiva fra le attrattive architettoniche e storiche del nucleo centrale del paese e quelle paesaggistico-naturalistiche dei boschi che abbracciano l’abitato.


 Uffici Stampa dei tre Comuni

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1098

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.