Testa

 Oggi è :  20/02/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

20/11/2012

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

IL CULETTO DEI BEBÉ È SACRO!

Clicca per Ingrandire L’Agenzia Francese della Sicurezza Sanitaria e dei Prodotti Sanitari (Afssaps) e la National Security Agency dei medicinali e prodotti sanitari (Msna) hanno confermato la tossicità di talune sostanze impiegate nella composizione di alcune salviette per neonati. Nei test dedicati ai prodotti per il sederino dei bambini è emerso che anche gli articoli più noti possono contenere elementi potenzialmente allergizzanti o non del tutto idonei alla pelle di un bimbo. Fra questi, anche le salviettine detergenti tanto utilizzate dalle mamme al cambio del bebé contengono numerosi elementi chimici che possono essere più o meno aggressivi per le zone intime del bambino.

Una di tali sostanze è il Phenoxyethanol (o fenossietanolo), conservante utilizzato spesso in ambito cosmetico e usato in molti prodotti, inclusi cosmetici e salviettine detergenti per bambini utilizzate frequentemente durante il cambio del pannolino. Il conservante infatti ha un’azione antimicrobica oltre a essere efficace contro la proliferazione di lieviti e muffe. E’ inoltre utilizzato come fissativo in ambito cosmetico ovvero ha la capacità di ridurre l’evaporazione del profumo. Considerato irritante per la pelle e gli occhi, non è sicuro se utilizzato in prodotti che vengono a contatto con le labbra o la bocca.

Per tale motivo la normativa Cee sui prodotti cosmetici ne consente l’uso fino a una concentrazione massima dell’1 percento. Tuttavia sembra che, praticamente innocuo per gli adulti, non lo è per neonati e bambini piccoli. L'analisi degli studi tossicologici disponibili hanno dimostrato che viene assorbito per via orale e attraverso la cute. E' metabolizzato dal fegato e viene eliminato principalmente nelle urine. I valori di assorbimento dermico utilizzati per la valutazione del rischio sono rispettivamente 40 percento per i prodotti sciacquati e 80 se non risciacquati (come le salviette). Il conservante provoca “effetti emolitici caratterizzati da emolisi intravascolare con anemia rigenerativa” e una “riduzione del colesterolo”.

Vista la potenziale tossicità e la conseguente pericolosità dei prodotti che lo contengono, si invitano genitori, baby-sitter, asili nido in particolare, a essere vigili nella lettura dell’etichetta del prodotto per capire quali principi attivi abbia e in quale quantità. Ma ancora prima di questo, occorre essere sicuri che non sia dannoso per la pelle o per la salute e se necessario sostituire le salviettine con l'uso di latte biologico da idratare con cotone o anche semplicemente acqua e sapone. Non commettiamo l'errore di ritenere che se un ingrediente è autorizzato, sia automaticamente innocuo o efficace. Quanto ai produttori, sono invitati a rivederne la composizione!

Giovanni D’Agata*


*Fondatore “Sportello dei Diritti”




 Redazione (foto blog-news.it)

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 3430

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.