Testa

 Oggi è :  19/09/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

18/11/2012

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

“IL NOSTRO OBAMA”

Clicca per Ingrandire Desidera che la gente lo chiami semplicemente Justin. Sarà il 105.mo Arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, e entrerà ufficialmente nella celebre cattedrale il 21 Marzo 2013. Sguardo mite, sorridente, leggermente intellettuale, il nuovo designato ad Arcivescovo di Canterbury, massima autorità spirituale anglicana, emerge in tutti giornali. La scelta del vescovo Justin Welby, con poco più di cinquant’anni di età, è uscita come un coniglio dal cappello. Una vera sorpresa. Molto spesso, questo è anche lo stile di Dio. Sorprendere, infatti, è infrangere i calcoli umani. “È il nostro Obama”, si spinge a dire il corrispondente di un giornale.

All’annuncio qualche mese fa delle dimissioni dell’attuale primate Rowam William, nessuno avrebbe immaginato un successore con appena qualche mese di ordinazione episcopale per dirigere i 79 milioni di fedeli anglicani nel mondo. Un incarico altamente strategico, alla frontiera tra società civile e religiosa, fra Gran Bretagna e mondo intero. Gli elementi, tuttavia, che lo distinguono da qualsiasi nostro arcivescovo non si riducono a questo. “Il successo avuto nel mondo non ecclesiastico non lo renderà un estraneo al mondo reale” titola il Times.

Così si ricordano i suoi undici anni di attività in una Compagnia petrolifera internazionale, di cui era diventato tesoriere, prima di essere ordinato prete. Nella difficile e contrastata situazione del mondo anglicano, Rowam William invocava “un successore dalla solidità di un bue e la pelle di un rinoceronte”. Ciononostante, gli riconosce grazia, pazienza, saggezza e... humour. Qualità che serviranno per “mettere olio in acque agitate”, sottolineano ancora i giornali, richiamando alla mente il suo vecchio mestiere. In quanto “peacemaker” nel mondo, lo sanno preoccupato di portare la Buona Novella e la riconciliazione prima di tutto all’interno della Chiesa.

“Può andare a una riunione, ottenere ciò che desidera e non farsi nessun nemico”, titola entusiasticamente il ‘Times’. Secondo lo spirito pragmatico degli inglesi si vagliano le sue qualità e in particolare questa preziosa capacità di gestire i conflitti. “Gifted strategist”, stratega dotato, lo definiscono. “Persuasive and discreet,” ma non timoroso di stare sui suoi piedi. Forse, in questo, messo alla prova anche nell’ambiente familiare. Infatti ha cresciuto cinque figli, anzi sei, ma uno perduto in un incidente stradale rimase una prova forte di fede, come lui stesso ricorda.

Due scogli prossimamente lo attendono: l’ordinazione di donne-vescovo e la problematica del mondo gay. Ed è questa la prima linea di un’altra tradizione religiosa, ben differente dalla nostra storia e dalla nostra sensibilità. Con l’esperienza passata e la competenza in materia non mancherà di intervenire, pure, con una precisa preoccupazione per il bene comune nel mondo della finanza, sempre più strategico nella società di oggi con le sue pieghe oscure. Ricordava alla Bbc che il compito di un arcivescovo è di essere cristiano.

Ciò significa “una profonda e appassionata preoccupazione per la giustizia sociale nella nostra società”. Le sue armi di fronte ai giornalisti che lo assediano sono l’auto-commiserazione e l’elogio appassionato degli altri o dei predecessori. Armi preziose, sicuramente anche nel risolvere i conflitti. Umiltà ed empatia, infatti, sono la via maestra del saper vivere insieme. Ancora una lezione, pur senza salire sul pulpito.

Renato Zilio

 Redazione (foto lavignadelsignore.blogspot.com)

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 542

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.