Testa

 Oggi è :  19/09/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

26/10/2012

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

CONGRATULAZIONI… “BATTISTONË”!

Clicca per Ingrandire Domenico Ottaviano ha raggiunto lo scopo che si era prefisso quando tre anni fa era uscito ‘vincitore’ dal Liceo Scientifico “Fazzini” di Peschici: rendere altamente professionale il proprio ‘apprendistato’ svolto attivamente nella locale struttura turistica della famiglia, uno dei più caratteristici ristoranti del Gargano. Ora Domenico “c’è” e la qualifica che si è etichettato sulla fronte intelligente - Laureato in Scienze Gastronomiche (nella foto, dove lui è a sinistra, non si legge, coperta dalla classica e canonica ‘corona d’alloro’ a marchiare il conseguimento di un traguardo, uno dei tanti disseminati nella sua esistenza che gli auguriamo felice e ‘costruttiva’) - di sicuro lo lancerà nella specializzazione delle sue future attività.

“Ora c’è”, e come c’è lui, ci sono anche la volontà, l’ostinatezza, lo spirito di sacrificio, il saper prendere le distanze dalle facili tentazioni ante e post-adolescenziali, l’innato (il dna parentale non sa smentirsi) senso della misura nell’affrontare le sempre impervie strade che esistenza e società gli propongono. E c’è l’abilità consumata fra tavoli e pietanze per vario tempo, c’è la capacità di non demordere, c’è l’attitudine al lavoro, la predisposizione a rendere felici e far godere gli altri, la perizia nell’osservarsi intorno e cogliere al volo l’attimo fuggente (non per niente è un ottimo rapinatore d’immagini col suo strumento preferito: la macchina fotografica), la propensione a usare il cervello e quasi mai l’istinto.

A “dirigere” tutto ciò, comunque, “c’è” (e c’è sempre stata) la strenua voglia di tornare in patria dopo aver imparato “all’estero”, il coraggioso raziocinante impulso a mettere a frutto in casa propria, sul proprio territorio, la massa di cognizioni e consapevolezze accumulate e sedimentate nel periodo trascorso da emigrante intellettuale; c’è il rifiuto dei più o meno facili miraggi di “terre straniere”, del fascino che possono esercitare moduli di vita differenti e concezioni d’esistenza dissimili dalle usuali. Finalmente, dunque, un figlio di questa terra che rientra al nido dopo aver superato un percorso formativo e assimilato metodi e strategie forzatamente lontano dal profumo del mare, dal balsamo dei legni che fanno un trabucco, dagli effluvi delle brezze pronte a riportare memorie lontane, dalle olezzanti resine di radici salde e profonde.

E questo a noi “ci” piace, “ci” piace molto (… non deluderci!). Congratulazioni… “Battistonë”!

Piero Giannini


PS. Estendiamo gli auguri anche al gemello Vincenzo, nella foto con Domenico.

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

-- 26/10/2012 -- 15:30:34 -- vincenzo

Congratulazioni ed auguri ad entrambi i gemelli, Domenico e Vincenzo. Sono sorpreso della strana, ma coraggiosa, decisione di "cambiar rotta" (dal Liceo Scientifico alla Gastronomia!). Quel che mi meraviglia, a livello "oggettivo", non personale, è che per laurearsi in Scienze Gastronomiche un nostro giovane debba andare "all'estero". In Italia, non diamo lezioni di gastronomia a tutto il mondo? A meno che "estero" non significhi "fuori territorio", cioè semplicemente lontano dal Gargano e/o dalla Capitanata.

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 408

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.