Testa

 Oggi è :  12/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

22/10/2012

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

PEPPE E LE ECCELLENZE DI CAPITANATA

Clicca per Ingrandire Appena concluso il 17.mo appuntamento con la Daunia (foto del titolo; ndr) fra sorrisi di amici, strette di mano sincere, piccole e grandi promesse, valigie di cartone con pomodorini e pane perché ognuno porti con sé il ricordo di due giorni speciali. Venticinque anni fa lo chef di primo livello Peppe Zullo (foto 1 sotto) rientra in Italia dopo una lunga esperienza estera e comprende che la magia della cucina italiana non si cerca e non si trova nelle tecniche di lavorazione né può essere il semplice risultato del tempo e di stratificazioni culturali. Zullo comprende una cosa molto semplice: il valore della cucina italiana è indiscutibile e assiomatico, e trova il suo senso più profondo nella materia, nell'orto, e proprio da lì ricomincia con l'apertura del primo ristorante nell'orto.

“Sono stati due giorni pieni di grandi soddisfazioni per tutti noi”, afferma al termine della 48 ore di domenica 14 e lunedì 15 ottobre. “Abbiamo visto arrivare i nostri illustri ospiti, abbiamo vissuto il loro stupore e spesso abbiamo incrociato quello sguardo inconfondibile di quando per un attimo si torna bambini”. Certamente il Don Chisciotte della Daunia questa volta era in ottima compagnia, attorno a un tavolo risplendevano le armature di sei preziosi cavalieri: il creativo Felice Limosani, il docente di economia e organizzazione aziendale Marco Eugenio Di Giandomenico, Stefania Moroni del celebre ristorante “Aimo e Nadia”, il gourmet Federico Menetto e il cantautore Francesco Baccini, condotti con abilità e sagacia dal giornalista Giacinto Pinto (foto 2).

Avrebbe potuto essere un qualunque evento enogastronomico (foto 3), si sarebbe potuto parlare di sostenibilità, di cibo e di politica come si fa ovunque e instancabilmente allo stesso modo, coi soliti codici linguistici e le espressioni di sempre, invece nessuna parola è stata scontata e perfino i buoni intenti si sono immediatamente concretizzati in lavoro col progetto “Daunia a Expo 2015” che ha raccolto idee e abilità dei presenti grazie alla proposta estemporanea e inattesa del professor Marco Eugenio Di Giandomenico.

“Coraggio, pensieri semplici e desideri cristallini, curiosità, ecco gli ingredienti portati dai nostri ospiti per questa proiezione futura. Abbiamo capito subito che non si trattava dei soliti discorsi mille volte proposti da esperti di marketing e comunicazione, abbiamo immediatamente capito che si parlava un'altra lingua, ed eravamo in un altro tempo, i loro occhi ci guardavano da lontano, ci guardavano dal futuro”. A completezza dell’evento consigliamo la visione del video al link http://www.dailymotion.com/video/xuh1n6_orsara-di-puglia-peppe-zullo-proiezione-futuro_news/.


(Info: 0881-96.47.63 – 0881-96.82.34 - Piano Paradiso, Orsara di Puglia, Fg – sito web: www.peppezullo.it - info@peppezullo.it)


 Comunicato stampa

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1952

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.