Testa

 Oggi è :  13/08/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

19/08/2012

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

RIGNANO: IN TANTI AL LABORATORIO DI ARCHEOLOGIA SPERIMENTALE

Clicca per Ingrandire Rignano Garganico e Apricena unite nel segno dall’archeologia preistorica. Il laboratorio di archeologia sperimentale “Dai primi europei ai primi sapiens: l’uomo di Paglicci incontra l’uomo di Apricena” tenuto domenica 12 agosto nei locali del Centro Accoglienza Museo di Grotta Paglicci del Parco Nazionale del Gargano, a Rignano Garganico, è stato un successo in termini di visitatori e gradimento dell’offerta culturale proposta. Protagonisti dell’evento, promosso e organizzato dal giornalista Giorgio Ventricelli, gli archeologi dell’Università degli Studi di Ferrara, impegnati dal 30 luglio scorso e fino al 19 agosto nella sesta campagna di scavo “Pirro Nord”, giacimento del Paleolitico inferiore localizzato nelle cave della “Erba Marmi”, nei pressi di Apricena.

Gli archeologi, insieme a Enzo Pazienza del Centro Studi Paglicci, hanno dato vita a diversi laboratori fra cui: scheggiatura della pietra (foto del titolo; ndr – foto 1 sotto: accensione del fuoco), cui hanno partecipato tanti bambini, ma anche adulti; lavorazione del legno con analisi delle industrie litiche al microscopio; antropologia preistorica con studio di un cranio di Homo neanderthalensis.

Pirro Nord e Grotta Paglicci sono due siti archeologici che rientrano nel periodo compreso fra Paleolitico inferiore e Paleolitico superiore, fra il milione e mezzo e 24mila anni fa. “Due siti molto importanti per lo studio delle migrazioni umane in Europa - dice Giorgio Ventricelli. - Il fatto che si trovino a pochi chilometri di distanza deve far riflettere su come il territorio di Capitanata, ricco di storia, deve tutelare i suoi tesori ma anche creare momenti di incontro e dialogo attraverso il confronto nell’attesa che venga dato il via libera all’apertura del Centro Visite e al Museo di Grotta Paglicci. Abbiamo dimostrato come sia possibile mettere insieme enti, associazioni e istituzioni universitarie per realizzare eventi culturali di grande rilievo, anche in luoghi fuori dai classici circuiti turistici”.

Il laboratorio di archeologia sperimentale vede il patrocinio di Università degli Studi di Ferrara, Parco Nazionale del Gargano, Comune di Rignano Garganico e la preziosa collaborazione di Centro Studi Paglicci, Protezione Civile ANVVFC di Rignano Garganico e ProLoco “Antonio Aniceto” di Rignano Garganico. Hanno contribuito al progetto: Cantine Tenuta Fujanera di Foggia, Azienda Agricola “Ritrovato Matteo” di San Giovanni Rotondo, la ditta edile “Vincitorio Costruzioni” di Rignano Garganico, e Culttime in qualità di media partner dell’evento.

 Comunicato

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 3149

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.