Testa

 Oggi è :  20/06/2024

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

17/08/2012

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

COME SI DIVENTA… UOMO PREISTORICO

Clicca per Ingrandire L'Associazione di Promozione Sociale "Mira" (foto 4-5, gli operatori; ndr) è lieta di invitare bambini, studenti, esperti del settore o semplici appassionati a partecipare gratuitamente al "Corso didattico di Archeologia sperimentale con Alfio Tomaselli" (foto 1-2-3 sotto) che si terrà oggi 17 agosto alle 18 presso il sito archeologico “Grotta degli Dei” (foto del titolo, interno) in località Manaccora a Peschici. Durante questo laboratorio i partecipanti saranno protagonisti e non spettatori passivi nell’apprendere la Preistoria.

Verranno utilizzati gli elementi essenziali della natura con ingegno, ragionamento e inventiva per raggiungere un fine: costruire un utensile in osso o in pietra, accendere un fuoco con le pietre focaie o con l’archetto, scheggiare la selce, lavorare l’ocra. Tutto questo solo con l’aiuto di materiali naturali e delle informazioni archeologiche essenziali. In questo corso non esisterà il rapporto tradizionale tra docente e studente, tutti diventeranno protagonisti, sperimentatori che formuleranno ipotesi di ricostruzione, osserveranno, analizzeranno, manipoleranno oggetti e strumenti, applicheranno, riprodurranno, rifletteranno sui risultati e sugli errori attraversando, in tal modo, le tappe dell’evoluzione culturale e sociale umana.

Cos'è l'ARCHEOLOGIA SPERIMENTALE
L'archeologia sperimentale è una disciplina storica che tenta di verificare sperimentalmente, cioè in maniera riproducibile e misurabile, le tecniche costruttive e di fabbricazione antiche, la durata di manufatti ed edifici così prodotti, l'organizzazione del lavoro e sociale necessaria per arrivare a quei risultati. Si sono applicate le tecniche antiche (per quanto conosciute):

• alla produzione di cibo (dal disboscamento all'aratura, mietitura, immagazzinamento, preparazione, cottura e consumo, sempre utilizzando attrezzi e metodi che riproducono esattamente quelli antichi)
• alla preparazione dei materiali da costruzione (taglio e sgrossatura del legname; fabbricazione di mattoni crudi o cotti, di tegole e altro; estrazione e lavorazione della pietra da taglio; costruzione di macchine di sollevamento)
• alla costruzione di edifici
• alla fabbricazione di mezzi di trasporto (barche; navi; sistemi di aggiogamento del bestiame; slitte; carri)
• alla produzione di manufatti in pietra scheggiata (ricostituzione delle catene operative), in metallo (fabbricazione dei forni, dei crogioli, degli strumenti di lavorazione, dei prodotti finiti) e in altri materiali.
• alla produzione di materiale scrittorio (pergamena, papiro, calamai, penne, inchiostri, legature)
• alla produzione di libri manoscritti, strumenti musicali antichi, miniature, decorazioni artistiche
• allo studio dei tempi e delle modalità di deterioramento di manufatti ostruiti con quelle tecniche e sottoposti a sollecitazioni speciali (uso prolungato, intemperie, incendi ecc.)
• alla produzione di oggetti in legno, pietra, osso e corno tentando la ricostruzione di tecniche preistoriche.
• alla produzione di manufatti in ceramica secondo l'uso antico.

Chi è ALFIO TOMASELLI
Cultore e sperimentatore di tecnologie preistoriche, da decenni collabora con Università, Musei, Parchi naturalistici e archeologici,scuole, associazioni ed enti locali per far scoprire ai giovani alcuni aspetti del lontano passato dell'uomo. Ha partecipato a "Settimana della Cultura" e "Settimana della Cultura scientifica" promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Ha tenuto seminari presso il Laboratorio di Archeologia dell'Università di Siena, di Firenze, La Sapienza di Roma. Ha svolto un workshop sul tema dell'archeologia sperimentale durante il corso di archeologia e storia dell'arte della Sicilia Antica presso l'Arcadia University MCAS a Siracusa.

Svolge corsi di formazione per archeologi, antropologi, operatori museali, guide archeologiche ed ambientali, studenti universitari, associazioni archeologiche ed insegnanti. Ha partecipato con i suoi laboratori a varie manifestazioni archeologiche come: "La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico" di Paestum, il "Paleofestival" presso il Museo del Castello (Sp),"Archeofestival 2006" (Pg). Ha collaborato col Museo Nazionale Preistorico Etnografico L. Pigorini, con il Museo archeologico di Fiesole, con il Museo della preistoria di S. Lazzaro di Savena, con il Museo archeologico di Mondragone, con il Museo archeologico di Castelfranco Emilia, con il Museo archeologico di Partina, con il Museo Archeologico dell'Alto Adige, con il Museo didattico della Riserva Naturale Incisioni Rupestri di Ceto, Cimbergo e Paspardo...

 Comunicato

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 415

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.