Testa

 Oggi è :  24/05/2024

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

30/07/2012

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

SISMA 2002: RICOSTRUZIONE ASSICURATA

Clicca per Ingrandire La Regione Puglia ha approvato in commissione il disegno di legge sulla prosecuzione della ricostruzione post-sisma del 2002 per i Comuni della provincia di Foggia (nelle foto danni e puntellamenti fabbricati; ndr). Il ddl prevede una serie di piani e disposizioni tecniche con cui gestire le ulteriori risorse finanziarie destinate ai Comuni della Capitanata. Nei mesi scorsi, era stata la Regione Molise ad approvare la nuova legge regionale molisana per regolare il futuro della ricostruzione nei Comuni di San Giuliano di Puglia e dintorni.

La formazione di queste leggi si era resa necessaria dopo che il governo Monti non aveva autorizzato la proroga dello stato di emergenza fino al 31 dicembre prossimo. Soddisfazione è stata espressa da Dino D’Amelio, sindaco del Comune di Carlantino, uno dei paesi più colpiti dal terremoto di dieci anni fa. “La legge - ha dichiarato - è di fondamentale importanza per proseguire la ricostruzione post-sisma. Voglio ringraziare il presidente Vendola, l’assessore Amati e il consigliere regionale Leonardo Di Gioia per l’impegno che hanno dimostrato. Ora ci auguriamo che la Regione continui a operare con provvedimenti mirati al recupero e allo sviluppo di questo territorio”.

L’auspicio del sindaco è anche finalizzato ad allontanare mire secessionistiche così come paventate nei giorni scorsi. Il 25 luglio, infatti, si è svolta la manifestazione “Destinazione Molise”, criticata da D’Amelio e con la quale il Comune di Lucera e altri Comuni dei Monti Dauni hanno espresso la volontà di voler abbandonare la Puglia per passare alla regione Molise.

“La manifestazione - ha proseguito D’Amelio - è stata sicuramente una mera provocazione. La richiesta di aderire alla regione molisana sarà solo l’ultima soluzione nel caso in cui il nostro ente regionale attui una politica di indifferenza e abbandono nei confronti dei nostri Comuni. Ma la nostra speranza - ha concluso - è che la Regione Puglia non ci metta in questa condizione. Come dire, la riflessione è avviata ma dal dire al fare c’è la speranza che si resti a veder crescere il nostro territorio in terra di Puglia”.



 Uff. Stampa Comune Carlantino

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 209

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.