Testa

 Oggi è :  19/02/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

25/07/2012

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

CHI È DI SCENA?

Clicca per Ingrandire Vico del Gargano offre anche quest’anno la sua stagione estiva, concepita con l’organizzazione del Teatro Pubblico Pugliese. Una delle stagioni estive più riuscite e seguite della regione, molto amata dal pubblico del luogo e dai molti turisti che animano la zona. La “città dell’amore” dedica attenzione al teatro, seguendo una formula declinata sul divertissement e non solo, ospitandola nel grande anfiteatro dedicato a un concittadino d’adozione, quel Carlo Hintermann, attore, regista e doppiatore che amava trascorrere qui le vacanze di ogni anno. Le proposte dell’Estiva del Comune di Vico del Gargano sono state presentate martedì 10 luglio a Foggia, nella sede della Provincia, da sindaco Pierino Amicarelli, Nicolino Sciscio assessore alla Cultura, salutate da Billa Consiglio vicepresidente della Provincia di Foggia e assessore alla Cultura, e Sante Levante, direttore Teatro Pubblico Pugliese.

Cinque appuntamenti fra luglio e agosto: un cartellone che propone due cult della comicità, Giobbe Covatta (foto del titolo; ndr) e Lello Arena (foto 1 sotto), poi un Pirandello, uno spettacolo dedicato al teatro antico da Euripide e Seneca, e una proposta musicale col giovane Simone Cristicchi (foto 2) in una bella associazione da palco con le sorelle Marinetti. La stagione si apre domani 26 luglio con Giobbe Covatta in un nuovo recital: un’occasione per vedere o rivedere la grande comicità "sociale" degli spettacoli teatrali in un nuovo spettacolo ambientato nel futuro. Il comico napoletano ha affrontato sempre con grande intelligenza e ironia “grandi temi” come il difficile rapporto fra mondo occidentale e continente africano, ma ha anche esaminato vizi e virtù del mondo occidentale, e più di recente ha concentrato la sua attenzione sui diritti fondamentali dell'uomo, contenuti nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani adottata dall'Onu nel 1948, raccontando con sarcasmo chi questi diritti li ha solo sulla carta.

Ora affonterà anche un tema da cui dipenderà la nostra stessa sopravvivenza nei prossimi 100 anni: ecosostenibilità del pianeta e delle sue popolazioni. Il 29 luglio sarà di scena lo storico Gruppo Abeliano che con la regia di Vito Signorile porterà in scena il bravissimo Antonio Salines in un testo liberamente ispirato a Enrico IV di Luigi Pirandello: “Io so che a me bambino”, con Tina Tempesta, Antonella Genga, Alfredo Vasco, Enzo Vacca, Mino Decataldo, Ivan Dell’Edera, Stefania Bove, Francesco Lamacchia, Patrizio Altieri. E Antonio Stragapede - basso, baritono. drammaturgia di Ettore Catalano; musiche originali di Gianni Giannotti; costumi di Francesco Capece; visual di Mario Cristofaro e Luca Ruzza.

E’ la storia di un borghese romano che prende parte a una mascherata in costume nella quale impersona Enrico IV. Alla messa in scena prendono parte anche Matilde di Spina, donna di cui è innamorato, e il suo rivale in amore Belcredi. Quest'ultimo disarciona Enrico IV che nella caduta batte la testa e si convince di essere realmente il personaggio storico che stava impersonando. In questa riscrittura di Ettore Catalano, prende vita nel prologo il fantasma dello stesso Pirandello e di sua moglie Antonietta. Una tesi per comprendere i motivi della “passione” di Pirandello per il tema della pazzia.

Il 5 agosto 2012 una produzione Teatro Stabile di Catania, Bon Voyage Produzioni, con la collaborazione del Festival Teatrale di Borgio Verezzi propone Lello Arena, con “Capitan Fracassa”, da Théophile Gautier e dai canovacci di Francesco Andreini, con Fabrizio Vona, Francesco Di Trio, Giovanna Mangiù, Barbara Giordano, adattamento e regia di Claudio Di Palma. Da un capolavoro di narrativa romantica una storia di cappa e spada, fra mantelli, cavalli, spade, duelli, in una rivisitazione che non potrà non subire l’ironico adattamento sulla scena di un mattatore partenopeo.

L’8 agosto Simone Cristicchi e Le Sorelle Marinetti in Poker di Swing, con l’Orchestra Maniscalchi, con Christian Schmitz - pianoforte, Paolo Dassi - contrabbasso, Riccardo Tosi - batteria, Adalberto Ferrari - sax e clarinetto. Arrangiamenti curati da Christian Schmitz. Simone Cristicchi accompagna le Sorelle Marinetti nelle loro scorribande vocali per i territori dello swing e della canzonetta sincopata degli anni d’oro dell’Eiar. Il sodalizio affonda le proprie radici in una collaborazione avvenuta in occasione della registrazione del Premio Caruso 2010 (Rai1), quando Simone duettò con le Marinetti sul celebre brano di Giorgio Gaber “Torpedo blu”.

Alla richiesta di indossare i panni dell’ “Asso del Microfono” Simone ha risposto con entusiasmo. Un’occasione imperdibile per gustare duetti dal sapore d’antan come “Ma le gambe”, “Il pinguino innamorato”, “Il maestro innamorato”, o per scoprire Simone confrontarsi con brani resi celebri da ugole d’oro come quelle di Ernesto Bonino o Alberto Rabagliati, o per sentirlo interpretare brani del suo repertorio rivisitati in chiave swing grazie ai sorprendenti arrangiamenti curati dal M.tro Christian Schmitz.

Il 12 agosto 2012 Ivana Monti sarà a Vico del Gargano con “Le troiane” da Euripide e Seneca con Antonella Piccolo, Paola Cerimele, Chiara Cavaliere, Simone Vaio, Diego Florio, elaborazione e adattamento di Giuseppe Emiliani; regia di Giuseppe Emiliani. Un testo antico ma sempre attuale sulle donne di Ilio dopo la sconfitta e il saccheggio, un’ode alla figura della donna, del suo dolore, una lezione su tempi e ritmi della tragedia greca.

Orario degli spettacoli: ore 21. Info: tabaccheria Angelicchio (P.zza San Francesco - Vico del Gargano) e Bar Pizzicato (Via del Risorgimento - Vico del Gargano) - Comune di Vico del Gargano: 0884-99.83.30 –0884-99.46.66; www.comune.vicodelgargano.fg.it; personale@comune.vicodelgargano.fg.it;




 Comunicato stampa

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

-- 26/07/2012 -- 08:16:12 -- vincenzo

Mi pare programma variegato e ben articolato. Divertimento, sociopedagogia, storia... Bene, Vico! Bravo anche Nicolino Sciscio, Assessore alla Cultura, che, senz'altro sta favorendo questi eventi.

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1101

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.