Testa

 Oggi è :  26/01/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

30/05/2012

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

SULLA TAVOLA DEGLI OBAMA OLIO PUGLIESE

Clicca per Ingrandire Venerdì 25 maggio alle 18.30, nella Sala Dante dell’Istituto Costa di Lecce e nell’ambito del Festival della Dieta Med-Italiana, è stato firmato l’Atto di assegnazione onoraria (foto del titolo; ndr) dell’albero d’ulivo monumentale “La Regina” (foto 1 sotto e 2, il sito da Google Maps), di 1.400 anni, alla First Lady degli Usa Michelle Obama (foto 3). Il motivo per cui le autorità del territorio salentino hanno deciso di riservarle un tale “premo” risiede nel grande impegno con cui Michelle in questi ultimi anni si è prodigata a promuovere in America, soprattutto alle nuove generazioni e alle famiglie, uno stile di vita basato sui dettami della Dieta Mediterranea attraverso il suo movimento “Let’s move!” (foto 4). Uno stile di vita che comprende sia una sana e buona alimentazione sia una maggiore e più intensa attività fisica.

Il prestigioso riconoscimento è carico di significati, a partire dal simbolo “ulivo” in sé, che rappresenta da sempre un emblema di pace, fratellanza e sostenibilità ambientale. Non meno importante poi l’età della pianta - stimata con la prova del carbonio essere non inferiore a 1.400 anni - che così rappresenta un grande simbolo di importanza storica e di tradizione italiana. Infine, dato che in autunno tutto l’olio extravergine che sarà prodotto coi frutti di “La Regina” sarà donato agli Obama, la famiglia presidenziale statunitense avrà modo di conoscere, degustare e apprezzare uno dei migliori oli extravergini al mondo.

Senza poi trascurare il grande effetto mediatico che l’assegnazione italiana ha provocato nel mondo intero. Grazie infatti al lavoro delle agenzie giornalistiche internazionali, questa storia tutta italiana in una sola settimana si stima sia stata letta da oltre tredici milioni di persone in ogni continente. Questa gigantesca platea è stata raggiunta grazie soprattutto alla pubblicazione della notizia da parte di grandi colossi dell’informazione, quali MyFox (Usa), Yahoo! (Usa, Canada e Uk), Msn (Usa), Sky News (Australia), L’Express e France24 (Francia).

Oltre ai paesi già menzionati, l’articolo è stato pubblicato e diffuso anche in Cina, Filippine, India (in inglese e hindi), Belgio, Germania, Austria, Svizzera, Spagna, Libano, Nigeria, Vietnam, Malaysia, Paraguay, Bolivia, Uruguay, Panama, Cile, Venezuela, Argentina, Russia e mondo arabo (in inglese e in lingua originale). Sulla pagina web dedicata all’assegnazione (www.dietameditaliana.it/festival/michelleobama.html) sono riportati i link ad alcuni degli articoli pubblicati.

L’atto di assegnazione è a firma del presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, della proprietaria del terreno che ospita la maestosa pianta Ines Maria Antonucci, del presidente della Camera di Commercio Alfredo Prete, del presidente di Coldiretti Lecce Pantaleo Piccinno, del presidente della Cooperativa Sant’Anna di Vernole Michele Doria, del dirigente dell’Istituto Costa Nicola Greco e del referente del progetto Dieta Med-Italiana Daniele Manni (foto 5).

Questa la motivazione del riconoscimento: “Per aver ideato e lanciato e per il grande impegno profuso a favore della campagna salutista 'Let's move!', attraverso la quale è stato attuato un importantissimo servizio pubblico affinché le nuove generazioni di giovani e giovanissimi americani possano crescere in maniera più sana, avvicinandosi a uno stile di vita caratterizzato da un regime alimentare più ricco in verdure, frutta e cibi naturali e da una maggiore attività fisica.

Uno stile di vita, questo, in perfetta armonia e sintonia coi dettami della Dieta Mediterranea, riscontrata e scoperta in Italia dallo scienziato americano Ancel Keys e meritevole del riconoscimento da parte dell'Unesco quale Patrimonio Immateriale dell'Umanità. Per aver fornito un efficientissimo esempio di comportamento virtuoso, svolto in prima persona, impiantando e curando presso la Casa Bianca un orto coltivato a verdure e ortaggi, e per avere, così facendo, amplificato a livello mondiale il messaggio a favore di una alimentazione più corretta, più ecosostenibile, più sana e al contempo gustosa e nutriente”.

 Comunicato stampa

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 862

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.