Testa

 Oggi è :  23/02/2024

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

22/04/2012

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

FFF: I VINCITORI

Clicca per Ingrandire Finalmente la notizia tanto attesa: i film e gli autori vincitori delle tre sezioni competitive del Foggia Film Festival. Saranno premiati nella cerimonia finale della kermesse, stasera nella sala 3 della Città del Cinema, alle 20,30. La serata di gala sarà presentata dal giornalista Tony Di Corcia. Interverranno, oltre ai vincitori, Sergio Rubini (presidente di giuria del FFF), Cristina De Pin (showgirl del panorama televisivo nazionale, attualmente impegnata sul set del film "Sarebbe stato facile"), Marco Cucurnia (storico assistente alla regia di Mario Monicelli), il produttore cinematografico Angelo Bassi, Lucia Di Spirito (redattrice del settimanale "Tv Sorrisi e Canzoni") e altri ospiti del settore. L'ingresso è gratuito fino a esaurimento posti. Ed ecco l’esito della giuria e le motivazioni (in coda alcune spigolature sul Festival):

PREMIO ITALIAN SHORT MOVIES: “In fondo a destra”, di Valerio Groppa. “Per aver raccontato, senza patetismo, l’ingegnosa ed emozionante soluzione alla solitudine di un tenero pensionato, regalando al pubblico attimi di riflessiva comicità.”

PREMIO ITALIAN DOCUMENTARY: “Guinea Bissau a 1 ora da qui”, di Roberto Moretto, Edgardo Tufo e Fulvio Di Giuseppe. “Per il racconto fresco e innovativo di un’altra Africa possibile, descrivendo il doppio volto di un mondo contraddittorio a un’ora di distanza dal nostro.”

PREMIO ITALIAN MOVIES: "Il cacciatore di anatre", di Egidio Veronesi

MENZIONE DI MERITO ITALIAN MOVIES: "Da che parte stai", di Mario Bucci, Pierluigi Ferrandini, Francesco Lopez

MENZIONE SPECIALE ITALIAN DOCUMENTARY: "Io sono il teatro - Arnoldo Foà raccontato da Foà", di Cosimo Damiano Damato

MENZIONE SPECIALE ITALIAN DOCUMENTARY: “Monaco-Italia. Storie di arrivi in Germania”, di Alessandro Melazzini. “Per aver raccontato attraverso molteplici punti di vista la scelta di abbandonare il proprio paese alla ricerca di un futuro migliore. Con la speranza che sempre meno italiani siano costretti a fuggire all’estero.”


SPIGOLATURE = Il Foggia Film Festival, il 20 scorso, ha avuto una madrina d'eccezione: Violante Placido (foto del titolo; ndr), l'attrice (sempre più lanciata nel jet set cinematografico internazionale) con all'attivo 31 produzioni tra fiction televisive e film per il grande schermo fra cui “Ghost rider - Spirito di vendetta” (seconda produzione americana ispirata al fumetto Marvell) che la vede recitare al fianco di Nicholas Cage e la direzion di Mark Neveldine e Brian Taylor.

Ospite nella sala 3 della Città del Cinema, l’attrice, accolta dal pubblico delle grandi occasioni, ha tenuto un'intervista-conversazione a cura del gionalista Tony Di Corcia. L'incontro con la star del cinema ha anticipato la proiezione in sala del suo ultimo film “Ghost Rider - Spirito di vendetta”. Contestualmente, il Foggia Film Festival, ispirato proprio dall'ultima interpretazione della Placido, ha voluto assegnare all'attrice il premio speciale ‘Migliore attrice del panorama italiano’ “per la versatilità delle sue interpretazioni e la capacità di passare dalla fiction televisiva al cinema nazionale e internazionale senza tradire la professione dell’attore e l’arte della recitazione”.

“Sono molto legata alla Puglia. - ha affermato l'attrice. - Qui c'è la casa dei miei nonni paterni. Qui ho girato un film, precisamente nel Salento, con Sergio Rubini. Qui si mangia da Dio. E poi che meraviglia i colori del Tavoliere nel periodo primaverile”. A proposito delle esperienze professionali oltreoceano (“The american”, il film girato in Abruzzo nel 2009 con George Clooney), ha dichiarato: “Mi ha sicuramente aperto le porte delle produzioni americane. Ma la chiamata in “Ghost Rider” è arrivata in un modo un po' curioso. La mia agenzia, informandomi che la produzione del film cercava attrici europee, mi ha invitato a girare un provino per poi farlo visionare agli americani. Così, autonomamente, ho girato un video a me stessa con un cellulare. Gli americani sono molto affascinati dagli interpreti europei.

“Il bello del lavoro di attore - ha continuato - è la versatilità dei ruoli con cui, a esempio, sono passata dall'interpretazione della pornostar ‘Moana’, nella fiction per Sky, all'interpretazione di ‘Nadya’, eroina dark, ‘mascolina’ e avventuriera, in quest'ultimo film”. Quanto alla sua passione per la musica, testimoniata dalla pubblicazione di un album da solista, ‘Don't be shy’, che la vede cantare e suonare la chitarra, Violante Placido ha affermato: “Quand'ero piccola, mio zio mi chiamava la Callas perché spesso cantavo girando per casa. In ogni caso mi sono avvicinata alla chitarra molto più tardi, a 22 anni.

“Per me la musica è terapia - ha sottolineato: - mi aiuta a conoscermi meglio. E' un luogo di creatività istintiva. Il tempo per suonare e comporre lo trovo sempre. Talvolta anche sul set, per rilassarmi tra un ciak e l’altro. Inoltre, a differenza del cinema, la creazione musicale non ti sottopone a ingaggi o imperativi dei registi. La musica per me è libertà da qualsiasi vincolo. Anche il cinema mi dà tanto però - ha precisato. - Trovando punti in comune o differenze coi personaggi che di volta in volta interpreto, approfondisco meglio la mia psicologia”.

A proposito delle esperienze professionali col padre Michele e Sergio Rubini ha spiegato: “Da buoni pugliesi sono due registi molto viscerali, passionali. Non si accontentano mai delle prestazioni degli attori sul set. Cercano sempre di spronarti a superare i tuoi limiti. Con mio padre poi è stata un'esperienza anche più difficile perché lui, approfittando del rapporto di parentela fra noi, era con me ancora più esigente. Devo dire però che la condivisione del set è stata un'occasione importante per conoscerci, dal punto di vista artistico e umano, ancora meglio”.


 Ufficio Stampa FFF

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 2216

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.