Testa

 Oggi è :  05/06/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

29/10/2011

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

TURISMO RELIGIOSO, PUGLIA E BRASILE SI ALLEANO

Clicca per Ingrandire E’ ufficiale: Puglia e Brasile lavoreranno insieme per sviluppare rapporti culturali e commerciali, implementare l’interscambio di prodotti e servizi, e creare un canale preferenziale che valorizzi le destinazioni del turismo religioso sui due territori. Un lungo applauso, ieri sera 28 ottobre, ha salutato la ratifica del protocollo d’intesa sottoscritto a Monte Sant’Angelo nell’auditorium del Santuario di San Michele, nell’ambito del gemellaggio tra BitRel e Peregrinus, Borsa del Turismo Religioso che si tiene ogni anno a San Paolo del Brasile all’interno di Expocatolica (foto del titolo; ndr).

Questi i soggetti firmatari dell’accordo: agenzia Pugliapromozione rappresentata dal direttore generale Giancarlo Piccirillo, Promocat Marketing de Servicos di San Paolo del Brasile, Pastorale del Turismo del Brasile, Segrateria De Estado do Turismo e Federazione del Commercio di Paranà. La delegazione brasiliana che ha partecipato a preparazione e ratifica del protocollo d’intesa era formata da Fábio Teixeira de Castro e Kiara Marilice Petillo de Castro (Promocat-Peregrinus), Dom Laurindo Guizzardi (vescovo emérito de Foz do Iguaçu e delegato per la Pastoral do Turismo), Carlos Alberto Chiquim (coordinatore nazionale della Pastoral do Turismo do Brasil e rappresentante dei Santuari brasiliani), mentre per il Governo erano presenti Faisal Saleh, secretario de Turismo do Governo do Estado do Paraná e Sr. Darci Piana della Câmara de Comércio do Mercosul.

Pochi e concreti gli obiettivi sanciti dall’accordo: l’intesa servirà a creare una rete di relazioni fra le due Borse del turismo per progettare e sviluppare azioni di partnership e scambio. Sarà utile a fare incontrare la domanda italiana con l’offerta brasiliana (e viceversa) nel campo del turismo religioso. Promuoverà incontri in Puglia e Brasile per gli operatori dei rispettivi paesi che vorranno partecipare a BitRel e Peregrinus. Sarà la base per organizzare educational tour che permettano una più profonda conoscenza dei luoghi sacri in Puglia e Brasile. Il patto sottoscritto a Monte Sant’Angelo, in uno dei luoghi più simbolici e significativi del mondo per cattolici e pellegrini di tutto il pianeta, darà vita inoltre a un Consiglio Scientifico, un comitato Puglia-Brasile che avrà il compito di organizzare il lavoro e avviare i progetti e le azioni di interscambio.

Ai lavori delle rispettive delegazioni (foto 1 sotto), moderati dall’assessore al Turismo del Comune di Monte Sant’Angelo Antonio Mazzamurro, hanno partecipato Padre Ladislao Suchy (rettore del Santuario di San Michele), Maria Elvira Consiglio (vicepresidente della Provincia di Foggia e presidente di Promodaunia che detiene il marchio BitRel), Giancarlo Piccirillo (direttore generale di Pugliapromozione), Andrea Ciliberti e Luigi Pompilio (sindaci di Monte Sant’Angelo e San Giovanni Rotondo), Demetrio Zavoianni (console onorario del Brasile) e Raffaella Saluzzi (Opera Romana Pellegrinaggi). La giornata di ieri è stata tra le più intense della seconda edizione di BitRel. Aperta dalla concelebrazione della messa nella prima chiesa di Padre Pio da parte di Dom Laurindo Guizzardi (Vescovo emérito de Foz do Iguaçu e delegato per la Pastoral do Turismo), è proseguita col workshop internazionale nella nuova Chiesa di San Pio.


LA SCHEDA (le dichiarazioni delle autorità) =
Maria Elvira Consiglio - “La vocazione di questa terra è legata in modo indissolubile con la spiritualità e i valori del cristianesimo. La religiosità ha attraversato la storia del nostro territorio lasciando tracce in ogni aspetto del vivere e dell’agire. Il turismo religioso è un’occasione eccezionale di sviluppo perché coniuga la necessità di riappropriarsi dei valori autentici al bisogno di creare benessere culturale ed economico. Dobbiamo continuare a lavorare insieme, superando barriere politiche e campanili di appartenenza. E’ con questo spirito che ha lavorato la BitRel, della quale Promodaunia detiene il marchio. La Provincia di Foggia si è aperta a tutti i suoi Comuni, ha condiviso il proprio percorso con la Regione Puglia e ora si apre a una terra altrettanto ricca di potenzialità e meraviglie”.

Giancarlo Piccirillo - “Oggi abbiamo creato un gruppo che intende impegnarsi a fondo per valorizzare Puglia e Brasile come destinazioni privilegiate di un segmento, quello del turismo religioso, che ogni anno muove 300 milioni di persone. Ogni anno, l’Italia è raggiunta da 40 milioni di turisti interessati prioritariamente alle mete della spiritualità. Il turismo religioso conviene perché ci costringe a tutelare il nostro patrimonio”.

Andrea Ciliberti - “BitRel ci permette di rappresentare e far conoscere questo territorio a tutto il mondo. Il protocollo d’intesa sottoscritto oggi in questa culla della spiritualità ci offre nuove e importanti occasioni di internazionalizzazione di destinazioni e servizi del turismo religioso”.

Luigi Pompilio - “Ringrazio la BitRel per mezzo della quale oggi suggelliamo questo importantissimo accordo che valorizza il nostro territorio quale punto di approdo e ponte ideale del sentimento religioso e dei cammini dello spirito”.

Raffaella Saluzzi - “Siamo testimoni di un accordo che va nella stessa direzione del progetto evangelico della Chiesa, quello di valorizzare culturalmente il pellegrinaggio come viaggio di conoscenza e percorso valoriale. Il cammino dei pellegrini è al contempo un modello spirituale e di interscambio culturale che crea sviluppo. Ringrazio Regione Puglia, Provincia di Foggia e autorità brasiliane per essersi impegnate in un progetto che Opera Romana Pellegrinaggi condivide appieno”.

Dom Laurindo Guizzardi - “Oggi iniziamo un rapporto che ci aiuterà a crescere. Mi auguro sia solo l’inizio di un lungo cammino”.

Faisal Saleh – “Brasile e Italia, con la Puglia in modo particolare, esprimono valori importanti come la capacità di accogliere i visitatori in maniera ospitale e calorosa. Il turismo religioso è una nuova strada da percorrere insieme perché procede nella direzione di uno sviluppo rispettoso di luoghi, tradizioni, sentimento popolare e valori più alti dell’essere umano. Questo accordo è molto importante per tutti noi”.

Padre Carlos Alberto Chiquim - “Il turismo religioso sta crescendo in modo vertiginoso, per questo siamo qui. Vogliamo che questo segmento abbia regole precise, sia rispettoso verso il valore universale della fede e dei luoghi di culto. Il Brasile ha circa 200 milioni di abitanti, molti dei quali di origine italiana. Abbiamo molte cose in comune e siamo legati da un’amicizia che ha radici profonde. L’intesa di oggi è un utile strumento per lo sviluppo delle nostre Comunità”.



 Ufficio Stampa

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1450

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.