Testa

 Oggi è :  20/09/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

06/10/2011

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

UNA ABAZIA DA VISITARE

Clicca per Ingrandire Sono state 1.034, nel solo mese di agosto, le persone che hanno visitato l’Abazia dell’Angelo a Orsara di Puglia (foto del titolo; ndr). Nel mese più caldo dell’anno, il complesso monumentale è rimasto aperto al pubblico tutti i giorni e il numero dei visitatori è aumentato in modo considerevole rispetto ai mesi in cui l’apertura è più limitata (foto 1 sotto). Le guide turistiche volontarie del Comune di Orsara di Puglia e della Pro Loco (Leonarda Poppa, Sonia Robusto, Nicoletta Altieri, Antonella Zullo e Leonarda Curcio) hanno assicurato un prezioso servizio nell’ambito di “Città Aperte 2011”, il programma regionale di apertura straordinaria dei monumenti.

Una di esse, Sonia Robusto, ha inoltre compiuto una puntuale analisi del numero di persone che hanno visitato l’Abbazia nell’ultimo semestre. Dal primo giorno di marzo al 31 agosto, complessivamente sono stati 2439 i visitatori del sito: 158 il primo mese, 134 in aprile, 169 a maggio, 514 a giugno, 430 a luglio e infine 1034 (vale a dire il 42,39 percento del totale) nel periodo agostano. “La collaborazione della Pro Loco - dichiara l’assessore al Turismo, Biagio Dedda - è stata importante per assicurare continuità all’apertura del complesso abaziale, come dimostrano i numeri registrati in agosto”.

Lo studio elaborato da Sonia Robusto mette in evidenza la crescita delle presenze in concomitanza con lo svolgimento di particolari manifestazioni: dal 1° al 6 giugno, durante la settimana di “Orsara in Fiore”, l’Abbazia è stata aperta al pubblico ogni giorno ed è stata visitata da 341 persone in sei giorni, vale a dire il 66,34 percento del dato complessivo mensile. Dal 2 al 7 agosto, in occasione dell’Orsara Jazz, il complesso abbaziale è stato visitato da 284 turisti, un numero che equivale al 27,47 percento sul totale delle visite registrate nell’intero periodo agostano.

Imponente e soave, custode della fede cristiana ed esempio del genio dell’architettura sacra, l’Abazia dell’Angelo è la prima storica costruzione che appare alla vista di chi raggiunge Orsara. Il complesso, immerso nel verde, comprende le due Chiese di San Pellegrino e dell’Annunziata. L’elemento più importante e suggestivo è costituito dalla Grotta di San Michele (foto 2), chiesa scavata nella roccia presumibilmente nel 200 dopo Cristo.

Il tempio di pietra sorge all’interno di un anfratto naturale. Si tratta di uno fra i luoghi di culto più importanti e antichi del Mezzogiorno d’Italia. Vi si accede attraverso la cosiddetta “scalinata sacra” (foto 3). All’interno si trovano iscrizioni latine e graffiti lasciati dai pellegrini che transitavano per raggiungere il più noto Santuario di San Michele che si trova a Monte Sant’Angelo e da lì la Terrasanta.

 Ufficio Stampa Comune Orsara di Puglia

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 3375

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.