Testa

 Oggi è :  28/10/2021

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

07/06/2008

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

Il primato delle esecuzioni capitali a Cina, Iran, Usa, Pakistan, Iraq e Sudan

Clicca per Ingrandire Durante il 2006, almeno 1.591 persone sono state messe a morte in 25 paesi e almeno 3.861 imputati sono stati condannati a morte in 55 paesi. Queste informazioni includono soltanto i casi dei quali Amnesty International è a conoscenza, il dato reale potrebbe essere molto più alto. Nel 2006, il 91% di tutte le esecuzioni conosciute è avvenuto in 6 paesi: Cina, Iran, Pakistan, Iraq, Sudan e Usa. Il Kuwait ha il più alto numero di esecuzioni al mondo, seguito dall’Iran.

A.I., basandosi sulle informazioni pubbliche disponibili, ha stimato che almeno 1.010 persone sono state messe a morte in Cina durante il 2006. Tuttavia, il dato rappresenta solo la punta di un iceberg. Fonti attendibili, infatti, suggeriscono che nel paese siano state messe a morte tra le 7.500 e le 8mila persone.

I dati ufficiali restano un segreto di stato che rende problematico monitoraggio e analisi dell’applicazione della pena capitale nel paese. L’Iran ha giustiziato 177 persone, il Pakistan 82, l’Iraq e il Sudan almeno 65. Negli Usa, ci sono state 53 esecuzioni in 12 Stati (la sedia elettrica nella foto del titolo). Il numero effettivo di prigionieri condannati a morte e in attesa di esecuzione nel mondo è difficile da stabilire. Alla fine del 2006, una stima può essere fissata tra 19mila185 e 24mila646; il dato si basa su informazioni provenienti da organizzazioni per i diritti umani, dai mezzi di comunicazione e da informazioni governative non sempre complete, specie se provenienti da paesi dove l’applicazione della pena di morte è considerata segreto di Stato.

Nel 2006, un paese ha abolito la pena di morte per tutti i reati: le Filippine. Due paesi hanno elimi-nato le clausole sulla pena capita-le dalla loro Costituzione: la Georgia e la Moldavia. Più della metà degli Stati al mondo ha abolito la pena di morte per legge o "de facto". In totale 128 paesi hanno abolito la pena di morte nella legge o nella pratica.

 Punto di Stella - GIUGNO 2008

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 792

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.