Testa

 Oggi è :  17/02/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

24/08/2011

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

LA METAFISICA DI SAN MICHELE ARCANGELO

Clicca per Ingrandire A tarda sera, alle 22 in punto del 22 agosto, il patio luminoso della “Dimora di Charme - Palazzo della Torre”, nel centro storico di Peschici, ha accolto gli ascoltatori della conferenza “Metafisica dell’Arcangelo Michele”. Il relatore, l’argentino Raul Micieli (foto del titolo, con l’artista Lidia Croce, a sx, e la padrona di casa donna Grazia Martucci della Torre; ndr), ha guidato l’uditorio sulle ali della più alta spiritualità alla quale la metafisica, intesa come filosofia della vita pratica e in quanto tale sorta in Sud America, possa oggi condurre. Una filosofia di vita che guida al benessere, ma anche una tecnica che sviluppa la facoltà del pensiero positivo attraverso la pratica del perdono.

Oggetto di studio della metafisica è l’energia cosmica universale del Grande Essere che in Oriente viene antropomorfizzato con vari nomi (Buddha, Visnu…) mentre in Occidente è identificato nell’Arcangelo Michele, spirito ordinatore che vigila affinché il caotico piano astralizzato delle emozioni negative (raffigurate nel demone che Egli assoggetta) non possa fare irruzione nel cosmo, il redento regno della pace meditativa profonda. Ecco giustificata l’iconografia che lo rappresenta con la spada a simboleggiare l’attività di protezione contro la negatività.

Il professor Micieli terrà corsi e conferenze sia a Bari sia a Lecce, e a fine anno sarà relatore al Congresso Internazionale di Assisi che avrà come tema “La ricezione dello Spirito Avvolgente”. Chi desideri avere maggiori informazioni può consultare il sito www.metafisicaitalica.it. I partecipanti alla conferenza hanno potuto apprezzare la profondità delle concezioni che hanno guidato la pittrice e scultrice Lidia Croce (foto 1 sotto) nella realizzazione della tela “La Francigena”. Alcuni disegni preparatori della grande tela esposta nel Santuario di San Michele Arcangelo a Monte Sant’Angelo hanno corredato degnamente questo incontro con il relatore.

Il bozzetto grafico della Tauromachia Angelica (foto 2) rappresenta il momento in cui il paganesimo cade in adorazione inginocchiandosi davanti allo spirito micaelico. Un altro disegno raffigura la scala santa che in epoca longobarda consentiva di salire fino alla dimora dell’Arcangelo ed era penitenzialmente percorsa in ginocchio dai Pellegrini (foto 3) che cercavano la redenzione. Lo studio per i pellegrini moderni mostra i destrieri che si modernizzano in figure di rombanti automobili (foto 4).

Questi studi rendono visibili i vari momenti ideativi che compongono l’opera maggiore nella mente dell’artista la quale presta la sua mano velocissima per mettere su carta quanto le si presenta già completo nella mente. Le opere di Lidia Croce sono visionabili nel sito www.lidiacroce.com.

Maria Mattea Maggiano

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 7434

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.