Testa

 Oggi è :  28/05/2024

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

23/08/2011

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

“RIDATECI IL PARCHEGGIO”

Clicca per Ingrandire Sono all’ordine del giorno le lamentele degli emigrati viestani, in soggiorno nella cittadina garganica, per l'affronto ingiustamente subìto a causa della non convalida dell'autorizzazione a parcheggiare nelle aree riservate ai residenti. Questi cittadini senza residenza sono anche figli e nipoti di quegli emigranti che a migliaia lasciarono il paese per frequentare i meandri bui di qualche miniera o le atmosfere grigie di qualche fabbrica del nord. Rimasti all'estero o nel nord Italia per vivere e lavorare, hanno investito il frutto di una vita di sacrifici comprando una casa a Vieste, pagando regolarmente Ici e Tarsu, tornando a casa anche più volte l’anno.

Sentono forte l'offesa perché sono figli e nipoti dei tanti “eroi per caso” che, in un’Italia distrutta dalla guerra, hanno deciso a malincuore di sacrificarsi per conquistare un difficile riscatto sociale. Sentono viva l'offesa soprattutto quando provengono dall'estero, perché l'Italia li ha spesso dimenticati, non tenendo in conto anche il sacrificio estremo a cui spesso le loro povere vite sono state destinate: in fondo al cunicolo di una miniera, caduti da un'impalcatura, vittime dei lavori più pesanti e pericolosi. Con sempre nella mente e nel cuore i ricordi del paese natio.

Gli eredi di questi dimenticati "eroi per scelta", essi stessi emigrati in condizioni notevolmente migliorate, sono oggi istruiti e emancipati: non accettano soprusi e ingiustizie. Abituati a lottare e rivendicare i loro diritti, pretendono nella loro Vieste il rispetto loro dovuto che hanno saputo conquistarsi all'estero e al Nord. Costituiscono oggi un inestimabile patrimonio di memoria storica collettiva e la testimonianza vivente della cultura e della civiltà italiana in Italia e nel mondo.

Una testimonianza che non va svilita e umiliata, ma proposta alle nuove generazioni affinché siano compresi e custoditi i grandi valori e gli alti ideali del nostro recente passato. Valori e ideali che hanno permesso il raggiungimento dell’odierna condizione di democrazia e libertà, che possono ancora oggi indicare il giusto percorso per la conquista di onorevoli traguardi nel prossimo futuro.

Michele Eugenio Di Carlo

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 2825

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.