Testa

 Oggi è :  07/08/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

18/07/2011

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

“PUGLIA BITE”: PRODUZIONE DEL CARPINO FOLK FESTIVAL

Clicca per Ingrandire I diversi timbri, modi di cantare, dialetti, colori, le diverse danze e le splendide voci che hanno facce da giovani ma sembrano portatrici di un passato dai contorni mitici, parlano per l'occasione una sola lingua, quella pugliese, col chiaro intento di cercare e creare un'identità comune nella modernità. Un progetto musicale di Mauro Durante, leader del Canzoniere Grecanico Salentino e assistente di Ludovico Einaudi alla “Notte della Taranta”, in cui le pizziche salentine e le tarantelle garganiche si alternano e fluiscono le une nelle altre senza soluzione di continuità, in una festa di tammorre e tamburelli, nacchere e pietre, chitarre battenti e mandole, archi e organetti, zampogna e banda di fiati. Uno spettacolo da non perdere, che è allo stesso tempo viaggio e incontro, presente e passato, musica e magia, prodotto dal Carpino Folk Festival interessato al coinvolgimento dei giovani nella valorizzazione delle specificità territoriali con l'obiettivo di cementare le nuove icone della musica popolare di casa nostra come espressione alta di vitalità culturale.

Ispirandosi a valori, poetica e capacità dei suonatori e dei cantatori della tradizione, “Puglia Bite” vuole presentare al grande pubblico, prima pugliese e poi nazionale e internazionale, brani ritenuti godibili solo da specialisti e musicologi. La prima nazionale avverrà nel corso della 16.ma edizione del Carpino Folk Festival che si svolgerà il 4, 5, 6, 7, 8 e 9 agosto. Presentazione domenica 24 luglio a Cagnano Varano, poi spettacoli promossi nelle principali piazze e teatri della Puglia con l’auspicato coinvolgimento del Teatro Pubblico Pugliese e della sua filiera di produzioni. Non verrà trascurato il mercato estero in modo da promuovere l’immagine della Puglia come location di eventi e produzioni culturali di particolare qualità.


GLI ARTISTI COINVOLTI =
Mauro Durante: violino, tamburi a cornice, voce, direzione musicale
Silvia Perrone: danza
Luca Tarantino: chitarra classica, battente, basso, cori
Maria Mazzotta: voce, nacchere, tamburello
Massimiliano Morabito: organetto
Giulio Bianco: zampogna, flauti, armonica a bocca
Giancarlo Paglialunga: voce, tamburello
Vito de Lorenzi: batteria, percussioni, tamburello
Roberta Mazzotta: violino
Antonello Cavallo: violoncello, cori
Igor Legari: contrabbasso
Peppe Grassi: mandolino, mandoloncello
Pio Gravina: voce, chitarra battente
Antonio Manzo: tammorra
Antonio Pizzarelli : clarinetto,clarinetto basso
Raffaele Gentile: clarinetto
Antonio Antonacci: sax alto
Pasquale Manobianco: sax tenore
Giovanni Palmieri: corno
Domenico Marino: tromba
Marcello Cruciano: basso tuba
Guglielmo Dimidri: sound engineer.


PROGRAMMA CARPINO FOLK FESTIVAL 2011

Dopo la prima delle anteprime di martedì 12 luglio sulla Marina di Peschici con gli Almamegretta ("1991-2011: venti anni di dub!"), il programma continua come segue:

domenica 24 luglio - ore 21.30, Cagnano Varano, a cura delle Ferrovie del Gargano, presentazione progetto Puglia Bite
giovedì 4 Agosto 2011 - ore 21, Largo San Nicola, Carpino: Ettore Castagna con “L'amici du Funarra”, Musica per Lira dalla Calabria Greca: gli “Amarimai” (arpa, violino, zampogna e ciaramella di Viggiano)
venerdì 5 - ore 21, Largo San Nicola, Carpino: Incontro dibattito "Verso una legislazione regionale di sostegno alla musica popolare" - Presentazione Libro V. Santoro "Memorie della terra". Racconti e canti di lavoro e di lotta del Salento" - Presentazione del cd raccolta “Canti e suoni della tradizione di Carpino” a cura di Pio Gravina ed Enrico Noviello – Concerto-Dimostrazione cantori tradizionale di Carpino (“La notte di chi ruba donne” ... a casa dei suonatori si portano le serenate).

Sabato 6 - ore 21, Largo San Nicola, Carpino: Luca De Simone Ensemble, il mandolino nella tradizione Popolare Campana dalla posteggia alla tarantella - Pino Pontuali, il repertorio tradizionale per organetto dell'Italia centrale
domenica 7 - ore 22, Piazza del Popolo, Carpino: Luca Bassanese & Piccola Orchestra Popolare, "Il Futuro del Mondo"
lunedì 8 - ore 22, Piazza del Popolo, Carpino: Patrizia Laquidara, "Il Canto dell'Anguana" - Carlos Núñez, "Alborada do Brasil"
martedì 9 - ore 21,30, Piazza del Popolo, Carpino: Zibba e Almalibre, "Una cura per il Freddo" - Mau Mau, "Mare Nostrum" - Cantori di Carpino, "Stile, storia e musica alla Carpinese"
mercoledì 10 - ore 21.30: "Il suono della terra”, prolungamento del Carpino Folk Festival a Serracapriola - Canzoniere Grecanico Salentino: “Focu d'amore” - Cantori di Carpino: "Stile, storia e musica alla Carpinese"


(Testi e materiali per la comunicazione: Antonio Basile e Alessandro Sinigagliese - Ufficio Stampa Associazione Culturale Carpino Folk Festival - Via Mazzini, 88 - 71010 Carpino - info@carpinofolkfestival.com)



 Ufficio Stampa Associazione Culturale Carpino Folk Festival

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 202

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.