Testa

 Oggi è :  11/11/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

13/07/2011

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

IN MOSTRA OMAGGIO A VIESTE

Clicca per Ingrandire Mostra personale di Athos Faccincani - nell’ex Convento dei Cappuccini, lungomare Vespucci, Piazzetta Cappuccini, di Vieste - dal titolo "L'amore di Athos per il Gargano". Il Maestro ha desiderato fortemente dedicare una sua produzione artistica alla bellissima cittadina garganica. La mostra, curata da Giuseppe Benvenuto, si terrà nei mesi di luglio-agosto e sarà una personale interamente dedicata a Vieste.

Si potranno così ammirare le bellezze del paese ritratte dall'artista più amato d'Italia. Inaugurazione sabato 23 luglio alle 22 alla presenza dell'Artista. Interverranno il sindaco Ersilia Nobile, l'assessore al Turismo Nicola Rosiello, il presidente provinciale della Confcommercio Matteo Biancofiore e il preside del Liceo Classico di Foggia "V. Lanza" Giuseppe Trecca.


LA SCHEDA = Nato a Peschiera del Garda il 29 gennaio 1951, Athos Faccincani frequenta le prime scuole tecniche negli anni 1963-64. Tra il 1967 e il 1969 frequenta lo studio di Pio Semeghini e poi, a Venezia, gli studi di Novati, Gamba, Seibezzi. Sempre in questo periodo ha modo di conoscere a Brescia Ottorino Garosio e Angelo Fiessi. Nel 1970, terminati gli studi, si dedica alla pittura e all'equitazione col supporto dell'amico Nantas Salvalaggio. Proprio in questa sua fase pittorica cerca di riavvicinarsi a emarginati e carcerati, creando una produzione tematica. Lo studio culmina con lo sviluppo di dipinti sulla "Follia delle attese", di cui particolare intensità assunse il "Ciclo della Resistenza", premiato dall'allora Presidente della Repubblica Italiana Sandro Pertini.

Il 1980, dopo un lungo periodo di riflessione, passa dalla rappresentazione delle figure umane al paesaggio. Lo stile di Faccincani è riassumibile in un impressionismo rivisitato, dai colori puri e accesi, tesi alle motivazioni culturali del 21° secolo. Oggi le sue opere sono presenti nella maggior parte delle collezioni d'arte d'Italia e in alcuni musei europei, anche in seguito alla mostra tenutasi al Parlamento di Strasburgo e alla Mostra Antologica Istituzionale al Complesso Monumentale del Vittoriano a Roma nel 2005, alla personale di Castel dell'Ovo, Sala delle Prigioni, Napoli, a quella tenutasi nel Grand Hyatt Hotel di Tokyo, e alla mostra nelle sale del Castello Aragonese di Taranto del 2006.

Il successo di Faccincani si è manifestato anche al di fuori dell'ambito pittorico: nel 2008 gli viene assegnato il premio "Personalità Europea 2008" in Campidoglio - Roma, Sala della Protomoteca, in occasione della 38.ma edizione della Giornata d'Europa, alla presenza di Giuseppe Lepore, presidente del Centro Europeo per il Turismo Cultura e Spettacolo, alte autorità dello Stato, esponenti di stampa e cultura, e un giovane scrittore italiano, Marco Abundo, che si ispira ai suoi quadri per la realizzazione del libro "Colore".

 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 2048

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.