Testa

 Oggi è :  25/06/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

30/06/2011

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

PESCHICI CALCIO: AVANTI TUTTA

Clicca per Ingrandire Dopo l’acquisizione a partecipare al torneo di “Seconda categoria” (rilevato il titolo del Biccari), ora il compito di scegliere l’allenatore della prossima stagione sarà probabilmente il più duro lavoro per la nuova società calcistica peschiciana. Quella dell’allenatore è la scelta più difficile. La piazza riserva pressioni: non bisognerà sbagliare questa mossa. Quasi un imperativo per la nuova società. Lo scenario è abbastanza delineato: tre nomi su tutti, da Carlo Gaeta (lo scorso anno a San Nicandro), a Sante Lapomarda (sulla panchina della Viestese) a Michele Simone (del Carpino).

“Nessun problema - dice il presidente Lino Marino. - Sarà il Peschici a scegliere il nuovo tecnico. Lapomarda ci piace ma non c’è solo lui. Abbiamo diverse soluzioni e nel giro di una decina di giorni daremo l’annuncio”. Peschici che ritorna dopo un decennio nelle categorie che contano. “Si tratta di un progetto affascinante - rimarca ancora Marino, - un progetto a lungo termine ma nel quale proveremo a vincere fin da subito”. Ora i tifosi vogliono sapere quale sarà l’identikit della squadra che affronterà la prossima stagione.

“Dovrà essere una squadra composta da uomini che remano tutti dalla stessa parte - precisa il ds Mauro La Torre. - Dovranno farlo principalmente per due motivi: per la loro terra, innanzitutto, e per portare la società del Peschici nelle posizioni che merita nel calcio regionale. Non vogliamo calciatori che vengano a cercare gli ultimi anni della loro carriera. Questo non significa che non possano arrivare calciatori anche di 30 o più anni, ma chi viene deve essere animato da grandissime motivazioni. Sarà un Peschici giovane e frizzante”.

La scelta del tecnico influirà sulle scelte di mercato. “Sul sintetico avere giocatori tecnici e veloci - risponde - può anche essere un vantaggio. Se devo essere sincero ho anche visto giocatori di una certa stazza fare molto bene su campi in sintetico”. Ma si pensa alla scelta tecnica: si potrà capire in quale direzione ci si muoverà per il calciomercato e soprattutto sull’organico che gli sarà messo a disposizione. Non c’è dubbio che il nome più gradito alla piazza resta quello di Sante Lapomarda, per il valore del tecnico e per motivi affettivi, essendo stato giocatore del territorio.

Antonio Villani




 spaziodilettantifoggia.it

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 2044

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.