Testa

 Oggi è :  19/02/2020

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

03/06/2011

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

PESCHICI: RIMPASTO IN GIUNTA

Clicca per Ingrandire Risposta del sindaco di Peschici a cinque suoi amministratori che hanno presentato le loro dimissioni nei giorni scorsi (leggi in PERIODICI di CITTÀ GARGANO; ndr). Tre sono state respinte al mittente, due erano irrevocabili (Domenico Afferrante e Leonardo Di Miscia, sostituiti da Vincenzo De Nittis e Matteo Masella. Di seguito il testo


Ai Consilieri comunali:
Domenico Afferrante
Costante Antonio Elia
Blenx Tommaso
Leonardo Mario Libero Di Miscia
Darenzo Luigi

c/o Sede Comunale – PESCHICI

Cari AMICI,
in riferimento alla vs comunicazione del 31 maggio u.s., prot. n. 3846, nell’esprimerVi, ancora una volta, la mia personale gratitudine per quanto avete fatto per la nostra comunità in un momento di estrema difficoltà economica, giudiziaria e di forte contrasto con le pseudo opposizioni politiche i cui atteggiamenti sono spesso condizionati da problematiche di natura personale che sfociano, a volte, nella cattiveria e nell’invidia, vi comunico quanto segue:

Tutti sappiamo le difficoltà che abbiamo incontrato nell’assumere, per il bene della collettività, decisioni anche impopolari, che resteranno nella storia di questo Comune, ad es: la rimozione delle baracche abusive nella zona del porto (avvenuta dopo decenni di degrado), la risoluzione del problema dei parcheggi abusivi che hanno afflitto per anni (senza che mai nessuno abbia fatto nulla) il nostro territorio con tutte le conseguenze scaturite, l’aver deciso con fermezza di rendere V.le Kennedy a senso unico, dopo che per anni tutti ci avevano provato con scarso successo, riducendo notevolmente i problemi di viabilità in questa zona, etc.; come pure non bisogna dimenticare quello che abbiamo fatto in questi tre anni. Il completamento del campo sportivo, fiore all’occhiello di tutto il comprensorio garganico, l’ampliamento del marciapiede con relativo arredo di V.le Kennedy, la passerella pedonale che scende a mare, la bonifica delle aree percorse dall’incendio del 2007 ed il finanziamento dei progetti di miglioramento boschivo, il rifacimento del progetto del canale di S. Lucia con relativo finanziamento dell’opera, avvenuto con estrema difficoltà dopo la disastrosa gestione del problema da parte di chi ci ha preceduto, lo spostamento del Liceo in locali più idonei a tutela dei nostri ragazzi - ricordo a me stesso che per anni i nostri studenti hanno studiato in un sottoscala; a loro vanno le mie scuse per i ritardi della P.A. - con il completamento dell’iter per la costruzione di un nuovo e moderno edificio scolastico, la progettazione ed il finanziamento della palestra e dell’auditorium comunale, ormai chiusi da decenni, il completamento dei loculi cimiteriali, i nuovi bagni pubblici, la pavimentazione del vecchio campo sportivo con lo spostamento del mercato e la parziale soluzione del problema parcheggi, la nuova gara della raccolta rifiuti e tanto altro.

Molto, purtroppo, c’è ancora da fare.

Ho voluto ricordare, a me stesso e a voi, l’attività svolta da questa Amministrazione comunale in soli tre anni, in risposta a quelle (male) lingue che fanno della critica giornaliera la loro ragione di vita e che se chiamati a ricoprire ruoli e compiti di responsabilità spesso declinano l’invito.

Cari amici nessuno più di me può comprendere lo stato d’animo in cui tutti voi vivete, in questo momento storico, soprattutto nello svolgimento dei compiti istituzionali.

La giustizia deve fare il suo corso, non è una frase fatta, ma è la mia (nostra) ferma volontà; spero che la giustizia giusta possa al più presto mettere fine a questa vicenda dolorosa che ha colpito il sottoscritto e tante persone per bene di questa comunità e le rispettive famiglie.

Nei giorni bui e tristi che hanno caratterizzato la mia vita a partire dal 3 dicembre dello scorso anno la mia serenità d’animo e la fede mi sono state preziose compagne di viaggio, sapendo in cuor mio di aver operato sempre nell’interesse della comunità che mi onoro di servire, con grande onestà e sincerità. Nessuno potrà mai dire a questo Sindaco di aver mai approfittato della sua posizione o di alcunché.

Cari amici, sono questi i sentimenti che vi devono giungere in questi momenti difficili per l’Amministrazione di questo Comune. Sono certo che la giustizia a cui nessuno di noi si è mai sottratto ed alla quale bisogna dare la massima disponibilità, metterà la parola fine a questa incredibile ed assurda vicenda; non dimenticate mai, soprattutto in questo momento, che a tante persone, compreso lo scrivente, è stato violentemente sottratto il bene più prezioso. La LIBERTA’.

In questi momenti bisogna aver fede, fiducia e forza d’animo. Comprendo, - anche se non condivido perché conosco con assoluta certezza la bontà e l’onestà con cui avete svolto sin qui il vostro compito -, la decisione di rimettere il mandato assessorile. Considerato, tuttavia, che nessuno di noi è attaccato al potere né portatore di interessi particolari - come abbiamo sempre detto e dimostrato in questi anni - colgo il vostro invito a rivedere la composizione della Giunta Comunale.

Sicuro che il vostro impegno di onorare il mandato datoci dai cittadini sarà portato avanti con dedizione vi ringrazio ancora una volta per la fiducia e la collaborazione datami, vi abbraccio e saluto con affetto.

Mimmo Vecera – Sindaco di Peschici



 Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 1061

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.