Testa

 Oggi è :  19/07/2024

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

26/05/2011

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

IN BICI SUI SALISCENDI GARGANICI

Clicca per Ingrandire Domenica 22 maggio si è svolta la seconda edizione della Gran Fondo Mtb dello Sperone, gara valida per il 2° Trofeo di Vico del Gargano, il 1° Trofeo Santa Rita e come terza tappa del Giro di Puglia Mtb-Campionato regionale Uisp. L’evento, organizzato grazie alla tenacia e alla passione dell’Asd “Garganici” col patrocinio del Comune di Vico del Gargano, del Comitato Territoriale Uisp di Foggia e col patrocinio gratuito della Provincia di Foggia, ha riportato nel centro garganico un’atmosfera festosa e di sano sport, il tutto allietato dal gruppo delle Cheerleading e dalla banda offerta dal comitato festa di Santa Rita.

Alle 10 la partenza turistica del corteo dei bikers. Oltre cento atleti e appassionati hanno invaso le vie del centro storico, sfilando in una passerella suggestiva e uno scenario quasi fiabesco. Dalla valle del Greco si è avuta la partenza competitiva, punto in cui fasci di nervi e muscoli ben allenati e torniti hanno avuto modo di sprigionare tutta la loro potenza fino a percorrere i 45 km del giro lungo e i 32 del giro corto. I rispettivi percorsi, ‘lungo’ coi suoi 1500 metri di dislivello e ‘corto’ coi suoi 1000 metri, non hanno fatto sconti a nessuno, ma tutti i partecipanti hanno saputo farsi onore. I primi arrivi si sono avuti intorno alle 12,15.

A imporre il ritmo sul gruppo ci ha pensato il bravo atleta salentino Andrea Delli Noci del GS Ciclica Lecce, già vincitore fra l’altro di alcune edizioni del Circuito dei Parchi Naturali, che ha chiuso la Gran Fondo in 2 ore e 15 minuti, davanti ad Andrea Martina del GS Marangiolo Taranto e Vito Cordasco del team Play Life Sport. Per le donne vittoria a Antonella Capone del GS Ciclica Lecce. Nel giro corto si sono affermati rispettivamente Alberico Campanaro, Nicola Baldi e Dario Renna.

Nel frattempo, in via Aldo Moro, fra l’animazione per i più piccoli e la minigara per i bambini, le attività si sono susseguite frenetiche e gli atleti in erba si sono dati battaglia fino all’ultimo metro, sfoderando tutta la loro grinta. Su tutti si sono affermati in ordine di arrivo: Giovanni Biscotti, Antonio Bellarosa e Paolo Del Viscio. Al primo classificato, oltre la medaglia, la coppa messa a disposizione dal comitato festa di Santa Rita, mentre ai restanti due, medaglie e zainetti. A tutti i bambini presenti è stata consegnata una medaglia di partecipazione.

Dopo i primi arrivi degli adulti, nella splendida cornice della villa comunale, atleti, accompagnatori, familiari e personale dello staff, hanno potuto rifocillarsi con un abbondante “Pasta Party offerto dall’organizzazione e curato dallo chef Paolo Selvaggio. Alle 14.30 le premiazioni, alla presenza dell’assessore Michele Pupillo, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, del comandante della Polizia Municipale Francesco Delli Muti e di Domenico Lombardi che, come rappresentante del comitato festa Santa Rita, ha consegnato il 1° Trofeo Santa Rita all’atleta ‘silenzioso’ Filippo Altobelli del Center Bike Casagiove di Caserta.

Su iniziativa dell’organizzazione, la neo istituita coppa per il “Rispetto dell’Ambiente” - destinata a colui che, riconsegnando all’arrivo gli involucri dei prodotti usati durante la gara e quindi dimostrando di non averli abbandonati lungo il percorso si è distinto per la sensibilità verso l’ambiente - è stata assegnata a Giuseppe Nitti dell’Asd Mtb Club Bari. “Il bilancio di questa manifestazione - afferma Leonardo Del Viscio, presidente dell’Asd Garganici - è risultato altamente positivo e ciò grazie soprattutto all’impegno del nostro staff, nessuno escluso, al quale va il mio personale ringraziamento. I nostri più sentiti ringraziamenti vanno inoltre alle figure e alle Istituzioni che hanno reso possibile tutto questo: Matteo Tomaioli, sempre disponibile ed entusiasta di poter valorizzare le iniziative per la gente; Maria Izzi, responsabile del servizio 118, sempre attenta alle necessità della comunità e il personale del 118.

“Inoltre - prosegue - l’Amministrazione Comunale e l’assessore Nicolino Sciscio, sempre sensibile allo sviluppo dello sport e al di sopra di logiche particolaristiche; il comandante Francesco Delli Muti, scrupoloso e attento professionista, e il Corpo della Polizia Municipale; il presidente territoriale Uisp di Foggia, Ennio Corsico, persona generosa e instancabile consulente; il Corpo Forestale dello Stato; tutte le Associazioni di Volontariato di Ischitella e Vico, la Croce Rossa, senza le quali nessuna manifestazione sarebbe possibile; Francesco Canestrale, Franca Fontana, Michele Biscotti, Paolo Selvaggio, Pasquale di Corcia, il team di motociclisti e moto staffette, tutti gli sponsor e quanti hanno partecipato attivamente per la buona riuscita dell’evento.”

“Non poteva mancare però - puntualizza - un neo a questa bella manifestazione: l’assenza di Enti Istituzionali direttamente correlati al territorio e al suo sviluppo. Forse per loro la nostra iniziativa non era abbastanza legata all’ambiente e allo sviluppo di turismo e attività produttive per degnarci della loro attenzione. Ci riferiamo al Parco Nazionale del Gargano e alla Provincia di Foggia che, a parte il patrocinio gratuito di quest’ultima, non hanno ritenuto necessario degnare di risposta le nostre richieste. Capiamo la difficile situazione economica ed eravamo disposti ad accettare qualsiasi diniego di contributi, ma la cosa che ci ha ferito è stata la mancanza di considerazione. Trovandoci in un Paese democratico non è forse legittimo avere una risposta legittima da Enti così altolocati? Evidentemente ci sbagliavamo!

“Comunque - conclude - non importa, perché siamo andati comunque avanti in modo caparbio, pieni di fiducia e grazie a chi, come l’Amministrazione Comunale, ha creduto in noi. E i risultati si sono visti. Tutte le attività di Vico del Gargano grazie alla nostra iniziativa hanno ricevuto una boccata di ossigeno. E voglio chiudere con un motto che ormai ci contraddistingue: AD MAIORA, SEMPER!”



  Comunicato Stampa

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 4302

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.