Testa

 Oggi è :  16/02/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

12/05/2011

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

“JUS PRIMAE NOCTIS” E IL SIGNOROTTO VA IN BIANCO

Clicca per Ingrandire Sarà presentato sabato 14 maggio, alle ore 19 nell’aula consiliare, il libro “Alberona nel Medioevo”. La pubblicazione, patrocinata dall’Amministrazione comunale, è opera di Rosanna Masciocco, giovane autrice che ha ripercorso le vicende storiche e le tradizioni del borgo in un lavoro meticoloso, pieno di spunti e suggestioni. L’epoca indagata dall’autrice è una delle più ricche e importanti per il piccolo borgo dei Monti Dauni. Alberona intreccia la propria storia con quella dei Templari, signori e cavalieri che dominarono destini e possedimenti dall’alto delle imponenti mura del Palazzo Priorale. La Torre del Gran Priore, segno tangibile della presenza prima dei Templari e poi dei Cavalieri di Malta, è anche una testimonianza dell'orgoglio degli alberonesi.

La leggenda narra che un giovane riuscì ad affrancare Alberona dallo “jus primae noctis”. L'uomo in questione non ci stava a concedere la prima notte d'amore della sua sposa al signore del paese. Si travestì da donna e punì il feudatario. “Alberona nel Medioevo” è il dodicesimo volume sulla storia e la cultura alberonese pubblicato negli ultimi dieci anni grazie al contributo diretto del Comune. Una collana che annovera l’enciclopedico lavoro di ricostruzione compiuto da Gaetano Schiraldi con “Storia di Alberona”, libro che ripercorre il cammino collettivo della Comunità alberonese dalle origini al diciannovesimo secolo. L’impegno di Schiraldi è stato preceduto dalla riedizione di “Alberona e la sua lirica popolare”, antologia di canzoni, stornelli popolari, proverbi musicati della tradizione orale ripresi da Camillo Civetta.

Le ultime pubblicazioni della biblioteca della comunità, tutte sostenute dalla Società di Storia Patria per la Puglia (sezione di Lucera), sono: “L’uomo e la famiglia. La società alberonese nell’800” di Bruno Di Biccari; “Il dialetto dauno nella poesia e nella prosa” di Michele Urrasio; il volume su “Vincenzo D’Alterio. Scritti e testimonianze”, la riedizione di “Aria ed Arie di Alberona” e le diverse raccolte di poesie del premio internazionale istituito il 2006. Il prossimo agosto, quando si celebrerà la sesta edizione del concorso poetico, sarà infatti presentata la quinta edizione dell’antologia “Borgo d’Alberona”.

 Uff. Stampa Comune Alberona

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 742

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.