Testa

 Oggi è :  21/06/2024

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

25/02/2011

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

LA MACCHINA DEL FANGO

Clicca per Ingrandire Oggetto, negli ultimi tempi, di “particolari” attenzioni, il numero due di Roseto Valfortore, la vicesindaco Lucilla Parisi (foto del titolo; ndr), continua a rimanere nel mirino di chi non abbia simpatie per lei e il suo operato improntato ad attivismo ed efficientismo. Di recente, dopo le polemiche sollevate da un giornale locale, intervenendo per chiarire il quadro della situazione politico-amministrativa, ha tenuto a dichiarare: “Contro le donne che s’impegnano in politica e nella società civile spesso si abbattono pregiudizi e visioni da uomo di Neanderthal” (http://www.puntodistella.it/news.asp?id=4371). Oggi, dopo un anonimo volantinaggio in cui si consumano calunnie e veleni nei suoi confronti, si registra l’appoggio incondizionato del sindaco Nicola Apicella (foto 1 sotto). Di seguito i contenuti del suo intervento.

“A nome mio e di tutta l’Amministrazione Comunale che rappresento in qualità di sindaco, esprimo la più completa solidarietà e vicinanza alla vicesindaco Lucilla Parisi e alla sua famiglia che in questi giorni sono stati vittime di ripetuti e vergognosi attacchi, frutto evidente della irresponsabilità e della vigliaccheria dei loro anonimi autori. I volantini che abbiamo letto in questi giorni, pieni di odio, insulti e di falsità macroscopiche, rappresentano un fatto gravissimo: chi sta alimentando la macchina del fango deve sapere che l’Amministrazione Comunale non si farà intimidire e sarà compatta nel sostenere ogni suo componente che dovesse entrare nel mirino di quanti vogliono soltanto distruggere, screditare e calunniare.

“Ai locali esponenti-consiglieri e dirigenti del PdL, che certamente sono del tutto estranei al montare della macchina del fango, chiedo di condannare e di prendere le distanze pubblicamente e con forza dal modo e dal merito delle assurde, folli e irresponsabili accuse lanciate vigliaccamente su quei volantini anonimi. Assecondare, anche solo indirettamente, i meccanismi e gli abietti obiettivi di quegli attacchi sarebbe gravissimo.

“Lucilla Parisi, oltre che una splendida persona, è una donna che in questi ultimi dieci anni ha offerto uno straordinario contributo di passione e di competenza al governo della nostra cittadina (è stata sindaco di Roseto per due mandati consecutivi; ndr). Lucilla Parisi è una persona pulita, una donna che in politica ha operato e continua ad agire con trasparenza e trasporto. Dal sindaco agli assessori, dai consiglieri a ogni dirigente e dipendente comunale, questa è un’Amministrazione che sta producendo ogni utile sforzo per dare continuità alle molte cose positive realizzate negli ultimi anni.

“Il sottoscritto è tutt’altro che assente rispetto alle sue responsabilità e alle sue prerogative di sindaco di tutti i Rosetani. La stragrande maggioranza dei nostri concittadini respinge il clima d’odio e la stagione dei veleni inaugurata da una banda di anonimi. I ‘costruttori’ di fango sono delinquenti che, alla stessa stregua della criminalità organizzata, usano l’impunità dell’anonimato e il linguaggio mafioso per scardinare gli elementi di coesione e di legalità di una Comunità. Vigliacchi e irresponsabili coloro che agiscono in tal modo.

“Per il nostro paese, per il bene di Roseto Valfortore, desideriamo altro, non lo squallido film dell’orrore proiettato da chi utilizza modi e linguaggi camorristici. Quando io stesso e molte persone dell’attuale maggioranza eravamo all’opposizione, abbiamo sempre espresso apertamente le nostre opinioni prendendoci le responsabilità di affermazioni, critiche e denunce riguardo all’attività amministrativa e politica. Lo abbiamo fatto firmando i documenti prodotti con nomi e cognomi e senza mai calunniare alcuno.

“E’ in questo modo che intendiamo non solo la politica ma la vita in ogni suo aspetto e dimensione. A differenza dei vigliacchi autori anonimi di quei volantini, siamo persone perbene” (Nicola Apicella, sindaco di Roseto Valfortore).

 Uff. Stampa Comune Roseto V. + Redazione

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 4532

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.