Testa

 Oggi è :  16/06/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

30/05/2008

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

INCENDIO 24 LUGLIO 2007: AL VIA LE PRIME CAUSE DI RISARCIMENTO DANNI

Clicca per Ingrandire Introdotte al Tribunale di Rodi Garganico - sede staccata del Tribunale di Lucera - le prime cause di risarcimento danni in favore di alcuni campeggiatori e turisti colpiti dagli eventi relativi agli incendi sul Gargano del 24 luglio 2007. In particolare possono agire in giudizio, con l’assistenza di Confconsumatori, le persone ospiti nella struttura del Centro Turistico San Nicola di Peschici, di proprietà della Eurotouring Spa, campeggio situato nella zona maggiormente colpita dal disastro dove più numerosi sono stati i danneggiati e i mezzi andati distrutti. Ciò perché, nonostante la struttura sia titolare di due polizze RC (responsabilità civile) sia verso terzi sia in favore di se stessa, la compagnia assicurativa Fondiaria-Sai Spa non intende risarcire alcuna voce di danno, benché abbia aperto e istruito il sinistro del caso.

Alcune contestazioni sono state sollevate dalla compagnia assicurativa verso il proprio assicurato, circostanza che nulla toglie ai sacrosanti diritti di tutela dei turisti danneggiati che, per il momento, hanno a disposizione solo l’azione diretta verso chi li ha ospitati. Si attende invece che lo Stato risponda in giudizio, nelle sedi penali e civili, per i clamorosi, mancati e ritardati soccorsi al momento dei fatti, per i quasi inesistenti mezzi di prevenzione degli incendi e per la tempistica adottata. Lo Stato è responsabile sicuramente degli eventi successivi, mentre la struttura turistica indicata, come anche altre colpite, sono responsabili per non aver adottato tutti i mezzi necessari alla prevenzione incendi, come infatti stabilisce il D.P.C.(Documento di programmazione congiunta) della Regione Puglia del 21 maggio 2007 (N. 412) e la normativa generale di specie.

Si segnala infine che la stessa azione si svolge al Tribunale di Termoli (sede staccata del Tribunale di Campobasso), poiché quello stesso disgraziato giorno ci fu un altro incendio anche presso Campomarino-Lido vicino Termoli.

Intanto si registra una interrogazione del neo deputato Udc Angelo Cera ai ministri di Economia e Ambiente:
“Il nuovo esecutivo usi ogni strumento in suo possesso per risolvere il problema dei fondi di solidarietà europei per il territorio del Gargano, promessi dal governo Prodi per fronteggiare l’emergenza incendi della scorsa estate e bloccati da un vizio di forma al momento della presentazione della domanda. Nel luglio scorso - ricorda - il territorio garganico ha subìto gravissimi danni a causa dei numerosi incendi boschivi divampati nella zona, in particolare nelle città di Peschici, Vieste e Vico del Gargano: le fiamme hanno compromesso 4mila e 500 ettari di natura protetta, causando la morte di quattro persone e compromettendo l’economia del territorio nel pieno della stagione turistica. Non siamo a conoscenza – aggiunge - di eventuali nuove iniziative per sbloccare la situazione. Ritardi burocratici e immobilismo stanno privando il Gargano e i suoi cittadini di risorse che potrebbero risollevare un territorio che, oltre ad aver subìto danni ambientali, economici e sociali, ha pagato un prezzo altissimo in termini di vite umane”.

 Montesantangelo.net

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 644

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.