Testa

 Oggi è :  20/10/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

19/02/2011

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

DIECI ANNI PER LASCIARE UN SEGNO

Clicca per Ingrandire Dal 2001 al 2011, dieci anni per incidere e poter tracciare un bilancio i cui dettagli illustrano realizzazioni e importanti riconoscimenti. Con la prossima scadenza del mandato amministrativo di sindaco e giunta, ad Alberona si tirano le somme di due lustri nei quali il paese ha compiuto alcuni progressi oggettivi.

PUG = L’approvazione del nuovo Piano Urbanistico Generale era attesa da trent’anni ed è arrivata il 2005. Uno strumento di pianificazione che ha dato il via alla zona artigianale e all’individuazione di un’area industriale presso la quale sono in corso i primi lavori di infrastrutturazione. Molti dei punti contenuti nel Pug sono stati già realizzati: tra questi, la costruzione di tutte le strutture di cui oggi si può usufruire col “Villaggio Arancione”. La piscina semi-olimpionica, il campo di calcetto in sintetico e i locali di servizio al Villaggio hanno rivoluzionato l’approccio dei visitatori con Alberona e le opportunità dei cittadini di fare sport e usufruire di nuovi spazi per lo svago. L’ormai prossimo completamento dell’anfiteatro all’aperto fa dell’intera area una vera e propria ‘cittadella’ con strutture che favoriscono lo svolgimento di iniziative culturali, sportive e di aggregazione.

RIQUALIFICAZIONE DEL BORGO = Dal rifacimento della rete idrica e fognaria ai lavori di contenimento del dissesto idrogeologico, passando per la sistemazione di strade, pavimentazioni, marciapiedi, dal 2001 a oggi Alberona ha cambiato volto. Una trasformazione che ha avuto un impatto visivo e funzionale evidente, basti pensare agli ingressi del paese. Nei pressi del palazzo municipale il cambiamento è ancora in atto con gli interventi in corso d’opera e quelli ultimati da tempo. Balzano agli occhi l’implementazione della nuova segnaletica turistica, la costruzione della Terrazza Panoramica, il miglioramento dell’arredo urbano, il ‘work in progress’ che annuncia l’apertura della Sala-Auditorium intitolata a Vincenzo D’Alterio. L’ingresso da Roseto mostra il recupero del campo sportivo, la sistemazione del parco comunale adiacente e il recupero della Cappella del Calvario (vedi foto da 2 a 10; ndr).

POLITICHE SOCIALI = Lo scorso 27 agosto è stata inaugurata la comunità socio-riabilitativa “Villa Rosa” (foto 1 sotto) destinata ad accogliere i disabili che necessitano di assistenza sanitaria di tipo continuativo. L’attivazione della struttura è il frutto della collaborazione sinergica fra Comune, Regione Puglia, Fortore Energia e Ivpc, con un investimento complessivo pari a 400mila euro. Ad Alberona, dove una percentuale rilevante di cittadini è costituita da anziani, l’Amministrazione comunale ha inteso potenziare i servizi socio-sanitari a disposizione della popolazione. Sono state confermate le “Borse Lavoro”, sono stati attivati lo sportello di aiuto psicologico per i bambini e quello per il sostegno alle famiglie. L’eolico, ad Alberona come in altri piccoli Comuni, è un elemento determinante per il mantenimento di un buon livello delle politiche sociali. Una parte dei fondi derivanti dall’energia del vento, infatti, è utilizzata annualmente per, l’Assistenza Domiciliare agli anziani (Adi). Grazie al corretto utilizzo dei ricavi, il servizio mensa continua a essere erogato gratuitamente per gli studenti dell’Istituto scolastico comunale. Ogni anno, il Comune distribuisce un bonus di 500 euro alle famiglie di ciascun nuovo iscritto alla scuola comunale, contribuendo concretamente al diritto allo studio.

ENERGIA PULITA = Alberona si conferma tra i venti Comuni italiani che contribuiscono in misura maggiore alla riduzione di CO2. Nell’ultimo rapporto di Legambiente, l’organizzazione ambientalista censisce i 62 mw di energia eolica prodotta dagli aerogeneratori installati. Un fattore di sviluppo ecosostenibile che nel borgo assume anche un basso impatto paesaggistico come certificato da Anci e Touring Club. Le pale installate sono 73, dieci le unità lavorative locali assunte dalle società gestrici dei parchi. Oltre alle persone direttamente assunte, l’attivazione delle wind farm ha creato un piccolo ma significativo indotto occupazionale per la sorveglianza, la gestione e la manutenzione delle strutture di servizio ai parchi del vento.

CULTURA = Il premio internazionale di poesia “Borgo d’Alberona” è giunto nel 2010 alla sua quinta edizione. In cinque anni oltre 700 poeti hanno partecipato al concorso. Si tratta di poetesse e scrittori provenienti da venti Nazioni diverse con la presentazione, fra testi editi e inediti, di oltre 1400 liriche. In questi anni il premio è stato assegnato a poeti e poetesse di livello internazionale come Maria Luisa Spaziani, Remo Fasani, Claudio Angelini e Dino Carlesi. Undici i libri pubblicati negli ultimi otto anni - grazie al contributo diretto dell’Amministrazione comunale alberonese - con lo scopo di realizzare una vera e propria collana di pubblicazioni sulla storia di Alberona. Sempre negli ultimi cinque anni, il Comune è stato fra gli enti che hanno collaborato al “Premio Lupo”, concorso letterario per la valorizzazione e la promozione dei Monti Dauni.

GIOVANI E SVILUPPO = Il prossimo 5 marzo sarà inaugurato “Impresa Start Up”, lo sportello informativo che il Comune, in collaborazione con Nuova Impresa Insieme, attiverà all’interno dell’aula consiliare. Ogni primo sabato del mese, dalle 10 alle 13, saranno forniti gratuitamente servizi di orientamento e assistenza a chi intende sviluppare una nuova idea imprenditoriale. Esperti dello start-up d’impresa saranno a disposizione per adempimenti legali, consigli sulle opportunità di finanziamento, realizzazione concreta di idee e progetti. A giugno 2010 si è tenuto il “Corso di formazione per il riconoscimento, la raccolta e l’utilizzazione ad uso alimentare della flora e delle piante spontanee”, iniziativa cui hanno partecipato diciotto donne con 340 ore di lezioni teoriche e 240 di stage in strutture ricettive e agriturismi del territorio. “Impresa Start Up” e il corso del 2010 danno continuità alle iniziative intraprese dal 2001.

L’ARANCIONE e L’AMARANTO = Dapprima la “Bandiera Arancione” del Touring Club (il 2002, con la conferma dell’assegnazione nei bienni successivi), poi (il 2006) il marchio amaranto dei “Borghi più belli d’Italia”: nell’arco di cinque anni, Alberona è entrata nei circuiti del turismo attento all’ambiente e al patrimonio d’identità e autenticità dell’entroterra italiano. Ogni anno, e non solo in estate, iniziative ed eventi attraggono migliaia di visitatori nel borgo. Un ‘movimento’ che ha favorito e dato impulso alla nascita di nuove attività imprenditoriali nei settori di commercio, ristorazione, ricettività e servizi.

STATI GENERALI DEL TURISMO SUI MONTI DAUNI = Il 13 ottobre 2010, Regione Puglia, Provincia di Foggia e trenta Comuni si sono ritrovati insieme, proprio ad Alberona, per animare la “Tavola rotonda sulla promozione turistica dei Monti Dauni”. L’iniziativa è stata organizzata da Touring Club Italiano, Gal Meridaunia e Comune. La scelta è ricaduta sul ‘paese delle fontane” perché giudicato come l’apripista di una nuova concezione delle politiche di sviluppo turistico per l’entroterra foggiano. Solo tre giorni prima dell’incontro, nella Giornata nazionale del Touring, ad Alberona sono arrivate circa 500 persone per partecipare a visite guidate, degustazioni e alla Festa dei Frutti d’Autunno. Su 38 Comuni pugliesi partecipanti all’ultimo bando del Tci, solo 4 paesi hanno avuto l’onore di affiancare Alberona e Sant’Agata di Puglia (i borghi che stanno confermando il riconoscimento dal 2002): Orsara di Puglia, Pietramontecorvino, Alberobello e Cisternino.

La Bandiera Arancione è un marchio estremamente selettivo. Dal 1998, sono 1.890 i Comuni italiani che si sono candidati a ottenere il riconoscimento. Di questi, solo 180 sono riusciti a soddisfare i parametri richiesti e superare le verifiche. La commissione del Touring Club, prima dell’analisi della località e della visita sul campo, analizza le risposte a un questionario con 250 domande e richieste documentali che riguardano accoglienza, ricettività e servizi complementari, fattori di attrazione turistici, qualità ambientale e struttura e qualità peculiare della località.


 Uff. Stampa Comune Alberona

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 424

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.