Testa

 Oggi è :  18/10/2019

Benvenuto  nel Giornale

CERCA GLI ARTICOLI :

  

Testo scorrevole
Sx

  L'ARTICOLO

03/12/2010

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

QUANDO IL GOSSIP POLITICO DIVENTA RIDICOLO

Clicca per Ingrandire “Se i conti dello Stato fossero in salute come i conti del Comune di Roseto, l’Italia intera tirerebbe un gran sospiro di sollievo”. E’ il sindaco Nicola Apicella a restituire chiarezza sullo stato delle casse comunali dopo la confusione generata dalla diffusione di informazioni errate. “A gennaio 2011 - continua, - e per i due mesi successivi nei quali dovremo fare a meno dei trasferimenti statali, ci troveremo ancora in uno stato di attivo con cui fare fronte a tutte le esigenze. Senza contare che, a breve, le casse comunali gioveranno degli introiti derivanti da una parte cospicua di tributi già maturati da molto tempo.

“Il precedente revisore dei conti ha lasciato per motivi personali e il nuovo ci ha fornito un quadro esaustivo della situazione: i conti sono a posto - afferma. - Ho letto che io e la vicesindaco Parisi (foto del titolo; ndr) saremmo ai ferri corti. Se a qualche articolista male informato e ai nostri oppositori fa piacere crederlo, che facciano pure, dopo tutto sarebbe solo l’ennesima volta che sbagliano valutazione, come quando credevano di aver vinto le elezioni. La verità è che non ci sono né diatribe né dissidi. In democrazia si può discutere a voce alta, ci si confronta anche in modo vivace, come abbiamo fatto e continueremo a fare in questo Comune, a dimostrazione del fatto che qui nessuno ha paura di fare ascoltare ciò che dice in modo chiaro, netto, trasparente. Non serve origliare, le porte sono aperte”.

Secondo quanto ipotizzato da qualcuno, Lucilla Parisi avrebbe in animo di far cadere l’attuale Amministrazione di cui lei stessa è parte per presentarsi alle elezioni come candidata al ruolo di sindaco. “Quando abbiamo letto l’articolo ne abbiamo riso insieme - dichiara Apicella. - Chi ha scritto quel pezzo, infatti, non sa diverse cose”. E la diretta interessata, la vicesindaco Lucilla Parisi, spiega: “Per ricandidarmi a primo cittadino la legge impone che passino due anni e sei mesi dal mio ultimo mandato. Inoltre, non ho alcuna intenzione di ricandidarmi a future elezioni comunali, né alla carica di sindaco né a un seggio come consigliere comunale. La mia esperienza al Comune di Roseto si concluderà fra cinque anni, vale a dire alla scadenza del mandato di questa Amministrazione, un mandato lungo il quale continuerò a sostenere il sindaco con lealtà e massima determinazione”.

“Tirare in ballo vicende fantasiose e presunti episodi personali accaduti a non meglio identificati consiglieri comunali - conclude il sindaco Apicella - è fuorviante e strumentale. Se questo è l’unico modo rimasto ai nostri oppositori per attaccare il lavoro che stiamo producendo, allora abbiamo davvero poco di cui preoccuparci. Lucilla Parisi è e continuerà a essere al mio fianco per lavorare insieme, con gli altri assessori e il Consiglio comunale, affinché Roseto abbia sempre un’Amministrazione responsabile che pensa a lavorare per il bene comune. Le ipotesi di fantasia le lasciamo a chi, evidentemente, non ha niente di meglio da fare”.



 Uff. Stampa Comune Roseto V.

 

Dimensione carattere normale  Ingrandisci dimensione carattere  Ingrandisci dimensione carattere

Segnala

 

 
 

  Commenti dei Lettori:

 
Dx
 

ACCESSO AREA UTENTI

 

 Username

Password

 

Area Privata

Logout >>

 

     IL SONDAGGIO

 
 

VIDEO DELLA SETTIMANA

ESTATE E SANITA

 

STATISTICHE .....

Utenti on line: 64

 
 
Inferiore

powered by Elia Tavaglione

Copyright © 2008 new PUNTO DI STELLA Registrazione Tribunale n. 137 del 27/11/2008.

Tutti i diritti riservati.